Avatar utente
yukie
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1624
Iscritto il: 28/04/2011, 18:03
Pirata o Piratessa: F

Gli spunti di yukie: 3) Hook

01/10/2012, 17:31

“Gregor Samsa, destandosi un mattino da sogni inquieti si trovò trasformato nel suo letto in un enorme insetto ripugnante. Se ne stava sulla schiena, dura come una corazza e sollevando un po’ la testa scorse il suo ventre arcuato, scuro e diviso in tanti segmenti ricurvi, in cima a cui la coperta del letto, ormai prossima a scivolar giù tutta, si manteneva a fatica. Le numerose zampe, penosamente fitte e sottili se comparate alla sua normale corporatura, annaspavano senza tregua proprio sotto il suo sguardo.”

Anche se siamo su una nave pirata, l’argomento di oggi non è Capitan Uncino. Parliamo invece di “narrative hook”.

Quello sopra, l’avrete riconosciuto, è l’inizio del libro “La metamorfosi” di Kafka. Un incipit che non lascia certo indifferenti: una mattina il protagonista si sveglia e si trova trasformato in un grosso insetto. Com’è possibile, che cosa gli sarà successo? Che cosa farà adesso? Poche righe che “agganciano” il lettore e lo inducono a continuare la lettura, finché a ogni sua domanda venga data risposta. Questo è un “narrative hook” o un uncino narrativo, per dirlo con parole di casa.
Si tratta di una tecnica letteraria che viene impiegata all’inizio di una storia e che “uncina” l’attenzione del lettore, per invogliarlo a continuare la lettura. L’inizio può consistere in diversi paragrafi per una storia breve, o in diverse pagine per un romanzo, ma idealmente è la frase iniziale.
Un ottimo modo di catturare il lettore, specialmente in un racconto d’azione, è quello di iniziare la narrazione “in media res”, ossia partire da un momento drammatico (una scena di battaglia, un litigio, un evento improvviso...) e poi tornare con un flashback a raccontare gli antecedenti.

Ma non è l’unico hook possibile, ci sono altri modi di agganciare il lettore. Studiamo qualche altro incipit famoso.

“Era una luminosa e fredda giornata d'aprile, e gli orologi battevano tredici colpi." 1984 di George Orwell
Come sarebbe a dire che gli orologi battevano tredici colpi, quando normalmente non ne battono più di dodici? Ecco che in una frase il lettore è già catturato.

“Tutto ebbe inizio per via di un numero sbagliato, tre squilli di telefono nel cuore della notte e, all’altro capo, una voce che chiedeva di qualcuno che non era lui.” Città di vetro Paul Auster
A cosa può aver dato inizio una telefonata sbagliata? Per saperlo il lettore deve continuare a leggere.

"Mi anno bocciata a dodici anni perche o fatto una bambina con mio papa. Mia filia cia la sindome di Down. " Push -La storia di Precious Jones Sapphire
Un incipit drammatico e per di più sgrammaticato. Chi sarà questa Precious Jones che ci racconta la sua storia? Come si può resistere a non saperne di più?

Pirati, a voi la palla (di cannone): avete mai inserito un hook nei vostri incipit? Pensate che sia un buon metodo per agganciare l’interesse del lettore, o lo considerate solo un trucchetto da quattro soldi?
Ai più volenterosi propongo un esercizio: provate a scrivere un incipit (da una/due righe fino a un breve paragrafo) in cui sia presente un uncino narrativo.
Ovviamente non correggerò l’esercizio, in quanto non esiste una risposta giusta o sbagliata, ma sarebbe bello che commentassimo insieme tutti gli incipit inseriti, per vedere quale ci ha catturato di più, o in che modo si possono migliorare per renderli più efficaci.

Avatar utente
yukie
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1624
Iscritto il: 28/04/2011, 18:03
Pirata o Piratessa: F

Re: Gli spunti di yukie: 3) Hook

01/10/2012, 17:32

Ecco il mio:

Vagava da un quarto d'ora nella città deserta, immemore di sé. Non ricordava il proprio nome, l'età, la professione né dove si trovasse, ma sapeva di aver perso qualcosa di importante. Questa certezza non gli proveniva da un ricordo cosciente ma da un'urgenza istintiva che lo sollecitava alla ricerca.

Avatar utente
bruno
Pirata
Messaggi: 732
Iscritto il: 13/03/2011, 18:06

Re: Gli spunti di yukie: 3) Hook

03/10/2012, 1:46

Continuò a seguire le impronte sulla neve fresca. L'animale era passato da poco: le orme si staccavano nette e le unghie erano affondate fino a scoprire il pietrisco del crinale.
"Una bella bestia", mormorò tra sé. Camminava un po' curvo tagliando la nebbia fradicia col fucile bilanciato da una mano all'altra.
Si fermò di colpo. Pensò al salice che aveva piantato a novembre, ai rami nudi che nascevano dal tronco e si piegavano con una curva armoniosa fino a toccare l'erba. Questo gli ricordarono le tracce dei quattro animali che avevano camminato fin lì ricalcando i passi del capofila e che adesso si erano allontanati in direzioni diverse.
"Con una curva armoniosa", pensò l'uomo. Senza volerlo strinse un po' più forte il fucile.
Pensare è un verbo intransitivo, comunicare è un verbo intransigente

Avatar utente
log2ins
Pirata
Messaggi: 195
Iscritto il: 12/07/2012, 16:18
Pirata o Piratessa: M
Località: Bari

Re: Gli spunti di yukie: 3) Hook

03/10/2012, 10:49

Mi svegliai in piena notte con un sussulto. C'era qualcosa sul mio petto che sentivo, ma non potevo vedere. La tastai e mi accorsi che si trattava di una mano. Era fredda, immobile: la mano di un morto. Con il cuore in gola, provai a spostarla via da me, ma essa tornò sul petto. Dunque non era un morto. Chiunque al mio posto sarebbe balzato giù dal letto urlando, ma io non riuscivo a muovermi né a parlare. Ero paralizzato dal terrore.
I did it for the lulz (Anonymous)

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10073
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Gli spunti di yukie: 3) Hook

03/10/2012, 15:06

Uscii dal bagno della camera dell'albergo con ancora addosso l'accappatoio. Mi sedetti sul letto per asciugarmi la testa, di fronte alla porta. D'un tratto qualcosa scivolò da sotto di essa dentro la stanza: una busta. Mi alzai, la raccolsi. Dentro un biglietto, un numero e la scritta: 'via Lippi 7, Calderoni Marco. O V.' La cassaforte, non l'avevo neanche guardata. Chiusa. Digitai la combinazione. Click. Aprii. Pacchi di banconote da cinquecento. Centinaia. Sopra, un coltello a serramanico.
Che gioco era? Avevo preso la camera giusta, o forse quella sbagliata.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
yukie
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1624
Iscritto il: 28/04/2011, 18:03
Pirata o Piratessa: F

Re: Gli spunti di yukie: 3) Hook

05/10/2012, 18:50

Ottimi incipit, bravi! o!
Se volete potete commentarli (o, chi non l'ha ancora fatto, può inserire il suo).
Io sarò via tutto il fine settimana (mareeeeeee :D ), lunedì scriverò i miei commenti, e naturalmente posterò il nuovo spunto.

Volevo specificare due cose riguardo agli spunti:
1) La pubblicazione di un nuovo spunto non esaurisce i precedenti. Se volete parlare di editing, punteggiatura, hook... in qualsiasi momento siete liberi di farlo.
2) Se avete argomenti che vi stanno a cuore e avete piacere che siano trattati, fatemelo sapere. La mia casella mp è ansiosa di ricevere i vostri suggerimenti :)

Avatar utente
yukie
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1624
Iscritto il: 28/04/2011, 18:03
Pirata o Piratessa: F

Re: Gli spunti di yukie: 3) Hook

09/10/2012, 14:44

Tre ottimi incipit, che catturano e incuriosiscono, anche se in modo diverso.
Devo dire che quello di log2ins mi ha messo i brividi, lascia presagire un horror di quelli che è meglio non leggere a letto, prima di dormire.
Meno immediato l’incipit di Bruno: che storia andrà a raccontare? Gli animali di cui l’uomo segue le tracce saranno bestie comuni o sovrannaturali? Di certo quelle unghie affondate fino a scoprire il pietrisco del crinale ne fanno temere l’incontro. E la curiosità di capire dove si andrà a parare porta a proseguire la lettura.
L’incipit di MasMas è il più enigmatico: abbiamo un uomo in una stanza d’albergo, un biglietto con scritto un indirizzo infilato sotto alla porta, una cassaforte, molti soldi, un coltello a serramanico… Molti elementi, che per ora non ci danno un appiglio. Persino il protagonista è in dubbio. Curiosità ne crea, ma anche, a mio parere, un po’ di confusione. È meglio che il seguito dia una traccia al lettore per inquadrare il racconto.

Il mio non lo commento, se volete fatelo voi. E chi vuole cimentarsi con l’hook può sempre aggiungere il proprio incipit e/o commentare gli altri.

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10073
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Gli spunti di yukie: 3) Hook

09/10/2012, 15:47

Se devo dire la verità, non credo di averli mai usati più di tanto. Non so, boh, probabilmente non ci ho mai pensato. Forse dipende anche dal racconto o romanzo, dal genere, da cosa si parla.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
peta
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1990
Iscritto il: 16/08/2011, 9:48
Pirata o Piratessa: F

Re: Gli spunti di yukie: 3) Hook

09/10/2012, 17:44

Mi ero persa questo tuo spunto :D Non è affatto semplice... nel romanzo che sto scrivendo, ho provato a scrivere un hook (manco lo sapevo che si chiamava così :lol: ) ma forse proprio tu, me l'hai bocciato perché dicevo troppo del romanzo... alla fine ho preferito lasciare i due dialoghi, corti e separati, dei miei protagonisti... ma non sono sicura che vada bene...
Non è facile fare il tuo giochino... dovrei prima avere una trama e poi pensare all'inizio, che casino...

Lucia si destò da un sonno senza sogni, nuda, infreddolita, sola. Rabbrividì mentre si alzava e scivolò sulla pozza di ghiaccio formatasi sotto il suo corpo. L'intera valle che la circondava era sepolta dalla neve. Bianca e candida. Rossa e sporca. Guardò ogni centrimento del suo corpo alla ricerca di una ferita nascosta ma non ne trovò: il sangue non era il suo.

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: Gli spunti di yukie: 3) Hook

10/10/2012, 13:44

@Peta bello! ti dai all'horror?!
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Torna a “CORSO DI SCRITTURA: Gli spunti di Yukie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite