Pagina 1 di 1

Il viale

Inviato: 21/05/2014, 3:18
da MasMas
Il viale veniva da una curva e proseguiva dritto, pareva non dover finire mai, fino all'orizzonte.
Attorno a una panchina una ventina di vecchie signore befanoidi, simili tra loro ma non uguali: chi coi capelli grigi e crespi, chi bianchi e radi, chi con gli occhiali e il naso adunco, chi un po' più o un po' meno in carne.
Tre stavano sedute, due spingevano coi sederi dai due lati della panchina, le altre stavano strette intorno, lanciando occhiate alle fortunate.
Dalla curva arrivò un aitante cinquantenne in tuta da ginnastica. Le vide e con un sorriso piacione si avvicinò. Quelle sorrisero: "Buongiorno!" disse quella seduta in mezzo. "Esta aribar l'Amerigo!" sussurrò un'altra all'orecchio della vicina, che fece di sì compiacente. "Zempre ein pell'uomo!" disse piano un'altra seduta.
L'uomo si fermò davantia loro, un po' affaticato: "Ufff... Buongiorno ladies! Anche you sempre a passeggio su avenue Futuro?"
"O, sì, sempre in giro." disse una seduta mentre spingeva e resisteva alle sederate delle altre.
"Noi fermate a ripozare su pankina, pekkato ezzere molto affolata..." sibilò una sua vicina, guardandola con sguardo tagliente.
"για την δημιουργία ενός ελεύθερου."
"Eh? Ma che dici Grace?"
"Non zi kapire niente kuando parla kuela!"
"Invece tu Germana hai una dizione perfetta!"
L'uomo rise: "Ah ah! Sempre a litigare you, eh? But, come va at the hospice on viale Europa? Il vostro project di rimodernarlo?"
Gli sguardi si fecero torvi, le donne commentarono piano senza guardarsi: "Como pensas de poter collaborar con este megere, voler sempre far todo a modo lor..."
"Parla Espana, la sapientona!"
"Uniko moto per kompinare kualkosa zarebbe fare kome diko io, ma..."
"μπορεί να επεξεργαστεί οποιοδήποτε!"
"Eh sì, apoteke, apoteke... Ma che ha detto? Tu la capisci Franca?"
"Je parlér an linguag alièn, pur muà non esser de questa tèr."
"Ah ah! Suvvia, don't litigate."
In quel momento apparve da dietro la curva una ragazza in tuta dai linamenti orientali. Ritta e marziale, marciava a passo sostenuto, il sudore a imperlarle la fronte, la lunga coda di capelli corvini dondolante a ritmo delle falcate. Non li degnava di attenzione.
"Oh, sorry ladies, ma Cin sta arrivando. Devo andare o don't risucirò to starle dietro. You venite?"
"Ci riposiamo ancora un attimo, poi partiamo!"
"Fecchie ma non dome, kome ai fecchi tempi, ja!"
L'uomo si mise in marcia: "Dovreste pensare to quel project di mettere together i vostri risparmi and pagare un viaggio in taxi. Fareste molta strada." disse allontanandosi, rapido ma con Cin che guadagnava terreno.
"Ah! Ci mancherebbe che mettessi i miei risparmi in mano a queste befane cretine!" disse Itala rifilando una gomitata a Germana.
"Non kretere ke io folere i tuoi kuattro soldi, vekkia mangiaspaketti!"
"Je nen darèv nènc an frànc, se je fossèr ancòr..."
"Mai monei dos not uill finer in ze and of tal idiòt effeminat!"
"Los idiotas lo dires a qualcunos oltros, ciucciatè che nos esser altros!"
"και επισκεφθείτε την Πύλη της Κοινότητας για να δείτε πώς και εσείς!"
"Eh sì, apoteke, apoteke..."

Notizia principale: http://it.euronews.com/2014/05/20/elezi ... oscettici/

Re: Il viale

Inviato: 21/05/2014, 11:06
da Black Bart
Mas, se non ci fossi dovremmo inventarti!
Apoteke!
:lol: :lol:

Re: Il viale

Inviato: 21/05/2014, 15:11
da wyjkz31
Con tutti quei dialoghi "in lingua" non ci avevo capito quasi niente fino a quando non ho letto la notizia.

:lol: :lol: :lol:
Grande!

Re: Il viale

Inviato: 21/05/2014, 17:07
da Ria
:lol: :lol: :lol:

Re: Il viale

Inviato: 21/05/2014, 17:14
da MasMas
Grazie!

Ah, non so il greco. Se qualcuno lo sapesse e ho scritto boiate, chiedo scusa.

Re: Il viale

Inviato: 22/05/2014, 20:09
da Elisa
Chissà cosa hai scritto in greco :? magari ha un senso :D

Re: Il viale

Inviato: 22/05/2014, 22:17
da barbara78e
_| _| _|