Avatar utente
peta
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1990
Iscritto il: 16/08/2011, 9:48
Pirata o Piratessa: F

A difesa di chi?

06/11/2013, 16:21

Stavo guardando il telegiornale delle 13.30, quando per poco una lenticchia non mi finisce nell’occhio a causa dello stupore.
Durante l’ennesima puntata del "processo Meredith" hanno intervistato l’avvocato difensore, o meglio, uno degli avvocati difensori di Raffaele Sollecito. Probabilmente arrivo tardi e la stragrande maggioranza di voi già lo sapeva… comunque più guardavo quella donna, più mi veniva in mente che già la conoscevo e quando alla fine compare il nome Giulia Bongiorno, una lampadina finalmente mi si accende.
Ma Giulia Bongiorno non è colei che ha fondato, insieme a Michelle Hunziker, l’associazione Doppia Difesa, a difesa -appunto- delle donne vittime di violenze? Beh la risposta è sì, è proprio lei.
A me ‘sta cosa non va proprio giù… ma come è possibile? Come è possibile che una donna che mette la propria faccia, il proprio tempo e le proprie capacità per prorogare una causa come quella della difesa delle donne, possa allo stesso tempo mettere la propria faccia, il proprio tempo e le proprie capacità per difendere un uomo accusato di aver ucciso una donna? Non sto assolutamente giudicando colpevole Raffaele Sollecito. Io, come penso la maggior parte di voi, non ho la minima idea di chi sia l’assassino di quella povera ragazza e purtroppo non ne ha idea neanche la macchina investigativa che ci ha lavorato su per anni… però non riesco davvero a capire come possa l’avvocato Bongiorno difendere Sollecito e al tempo stesso difendere le donne. Anche partendo dal presupposto che Sollecito sia innocente e lei ne sia assolutamente convinta, comunque il suo viso è associato a quello di un presunto assassino, almeno per quanto riguarda l’Italia vittima dei media. L’Italia che quando sente quei nomi: Meredith, Sara, Iara, Melania… smette di fare quel che sta facendo e alza il volume della tv. L’Italia che guarda la tv e non vede l’ora di puntare il dito.
Italia di cui anch’io -lo dico senza troppa vergogna- faccio parte.
Oggi non riesco a pensare ad altro… non riesco a capire da che parte della bilancia mettere l’avvocato Bongiorno. Non ho la minima intenzione di screditare il lavoro fatto con la sua fondazione Doppia Difesa, in cui sinceramente ho sempre creduto, ma al tempo stesso non posso screditarla come avvocato difensore, per cui credo stia facendo di tutto per far assolvere il suo cliente.
Vorrei solo che il nero fosse nero e il bianco fosse bianco.
Vorrei poter insegnare a mio figlio dei valori certi e stabili… che non sbiadiscano col passare degli anni. Vorrei potergli dire con assoluta certezza: questo è un uomo e questa è una donna. Questo è un politico di destra e questo di sinistra. Questo è bene e questo è male. Poi sarà lui a decidere in cosa credere e per cosa combattere.
L’importante è decidersi!

peta

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10020
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: A difesa di chi?

06/11/2013, 17:20

Non sapevo.
Intanto, credo che il mondo non sia fatto di bianco e nero ma di sfumature di grigio (ok, alcune molto chiare e altre molto scure, ma tante solo grigie).
Detto ciò, di certo qui il conflitto di interessi c'è, palese, almeno per il mio pensare. La società mediatica è questo, la realtà non esiste, esiste solo quello che è nei media. Viviamo di fatto in un mondo fittizio.
E per quanto riguarda tuo figlio, ma anche te, l'unico consiglio che mi sento di darti è: spegni la televisione. E chiudi anche i giornali. Io leggo solo le notizie ansa, e cerco più che posso di verificare tutto quel che vedo e sento prima di prenderlo per buono. Mia madre dice che vivo fuori dal mondo, che sono un mitomane. Io ho cominciato a farlo proprio per quello che lei mi dice. E per l'effetto che i media hanno su mio figlio, lo vedrai anche te.
Sono esagerato? Eppure sono ancora vivo, e mi sento benino, pure.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
peta
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1990
Iscritto il: 16/08/2011, 9:48
Pirata o Piratessa: F

Re: A difesa di chi?

06/11/2013, 18:10

Sono consapevole che il mondo è fatto di sfumature di grigio e forse il bello della vita è fatto proprio non avere certezze. Eppure ogni tanto mi piacerebbe dire quello è un uomo giusto e non pentirmi dopo un'ora... X quanto riguarda i media ho paura che la tele abbia già conquistato mio figlio...

Avatar utente
Elisa
Nostromo
Messaggi: 1525
Iscritto il: 28/07/2011, 18:50
Pirata o Piratessa: F

Re: A difesa di chi?

07/11/2013, 20:27

Nemmeno io sapevo. Ogni persona ha diritto a essere difesa, così credo io. Probabilmente la Buongiorno crede fermamente nell'innocenza di Sollecito e ha scelto di rappresentarlo per questo...chissà...
Un pensiero è ciò che manca a una banalità per essere un pensiero (Kraus)

Torna a “News&Rum”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite