Avatar utente
Jacopo
Pirata
Messaggi: 145
Iscritto il: 19/03/2012, 17:44
Pirata o Piratessa: M

Scrivere fumetti!

11/07/2013, 18:55

Ho cercato e pare non esserci nulla, quindi mi faccio avanti.
Quanti di voi leggono fumetti?
C'è qualcuno che li scrive?
Se sì, come?

Parto io: scrivo fumetti amatorialmente da circa 2 anni. Lavoro con un disegnatore fisso a cui se n'è aggiunto un altro recentissimamente. Mi servo di un buon template su Final Draft per le sceneggiature. Agli inizi le scrivevo a mò di copione teatrale, ora invece mi occupo anche di regia e impostazione delle tavole (primo piano, campo lungo, ecc. ecc.)

<o>
Silly monkeys... give them thumbs, they forge a blade.

Avatar utente
barbara78e
Pirata
Messaggi: 2690
Iscritto il: 22/02/2012, 14:09
Pirata o Piratessa: F
Contatta: Sito web

Re: Scrivere fumetti!

11/07/2013, 18:59

Uh, incuriosisce anche me!
ORSU' FUMETTARI E FUMETTARISTI: ALL'ARREMBAGGIO!
o!
...in cosa può sperare il raccolto se non nella cura del mietitore?

Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10187
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Scrivere fumetti!

11/07/2013, 19:13

il gazza mi i che ha qualcosa da dire.
Ci ha segnalato dove si parla di corsi un corso di sceneggiatura di fumetti, mi pare.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

gazza998
Pirata
Messaggi: 1812
Iscritto il: 31/08/2011, 10:44
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Re: Scrivere fumetti!

12/07/2013, 0:15

ciao, io ho scritto fumetti, scribacchio ancora qualcosa, ma con risultati abbastanza scarsi devo dire, a parte un paio di piazzamenti a un paio di concorsi.
io di solito lavoro facendo una sorta di bozza della sceneggiatura, dividendo già in vignette e descrivendo le azioni e i dialoghi (per posizionare i baloon). Li faccio spartani, col paint. Poi ne discuto col disegnatore, e si decide insieme quale soluzione è più efficace. I disegnatori sono esseri molto permalosi, alle volte :)
Di base lavoro su una sinossi e poi divido la storia in pagine. Poi il montaggio lo faccio alla fine. Mi trovo bene a lavorare coi post-it: scrivi un titolo che riassume la tavola, e li metti in sequenza. Poi vedi come spostarli, per mettere flashback e cose simili.
Come corsi ho studiato su un paio di corsi online, ce n'è uno di Diego Cajelli semplice ma abbastanza completo, e uno di Gianfranco Manfredi che è esaustivo e complesso. Poi ho dei manuali cartacei su come scrivere fumetti, alcuni più o meno utili. Devo dire che se il mondo dell'editoria è difficile, quello dei fumetti lo è ancora di più, perché è molto ristretto. Poche case editrici, poco mercato al di fuori di quei 3-4 editori che hanno il 90% del mercato.
Ho passato diversi anni a Lucca comics, coi progetti stampati e le code dagli editor, ma sono un paio di anni che non ci vado più. Io tendenzialmente facevo fumetti umoristici, perché il disegnatore con cui collaboro nasce come vignettista, e anche se abbiamo ricevuto molti giudizi positivi (vedere la gente che legge le prime tavole del fumetto e ride), ci han detto tutti che era troppo difficile da piazzare. Adesso sto scrivendo una storia umoristica steampunk con un cane meccanico e un vecchio cieco, ma procede con lentezza fra lavoro, il nuovo romanzo, il piccolo satana e il caldo. Però i fumetti mi piacciono molto, e ho un sacco di amici fumettisti. Prima o poi spero di entrarci in quel mondo.
http://www.facebook.com/NordestFarwest

Avatar utente
Ria
Pirata
Messaggi: 526
Iscritto il: 16/11/2012, 14:09
Pirata o Piratessa: F

Re: Scrivere fumetti!

03/09/2013, 19:13

gazza998 ha scritto: I disegnatori sono esseri molto permalosi, alle volte...


Ahahah! Quanto è vero!

gazza998 ha scritto:Devo dire che se il mondo dell'editoria è difficile, quello dei fumetti lo è ancora di più, perché è molto ristretto. Poche case editrici, poco mercato al di fuori di quei 3-4 editori che hanno il 90% del mercato.


Ho un amico davvero in gamba come fumettista che, però, non riesce a farsi conoscere proprio per il fattore di nicchia, di poca richiesta e di nulla ricerca di esordienti. E' un ambiente difficile, specialmente in Italia. Già all'estero (Francia, Germania, Giappone) il fumetto è parte integrante della cultura e funziona bene come mercato, mentre per noi è un elemento marginale, un elemento 'infantile'. Sì, ho sentito parlare molte persone trattando l'argomento con ironia e superficialità, nonostante che sia un settore artistico complesso per la sua realizzazione (in genere non è una persona singola a formarlo, come può avvenire invece per un racconto, bensì necessita di una vera e propria equipe). In uno studio di un fumettista si trova l'inchiostratore o chi colora, chi disegna a matita i personaggi, chi progetta gli story-board, lo scenografo e moltissimi altri lavoratori.
Io avevo frequentato un corso e letto diversi manuali sul fumetto (a chi è interessato consiglio di leggere i manuali illustrati di Scott McCloud, è davvero interessante!), ma non sono portata; oltre alla difficoltà della disposizione dei baloon, della calligrafia, delle proporzioni dei corpi messi in prospettiva e dell'architettura, c'è il fattore d'equilibrio tra chiari e scuri all'interno della tavola stessa. Ogni vignetta non è un universo a sé stante, bensì è una finestra che cristallizza il tempo di un attimo in armonia con gli altri momenti a venire.
Anche se è un settore difficile, un modo per farsi conoscere è quello di frequentare le fiere del fumetto (dove spesso ci sono anche autori a cui poter chiedere un parere sui propri lavori).
'Io scrivo perché se no sclero' Caparezza

Torna a “L'ora del tè”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti