Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7141
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

REGOLAMENTO

06/09/2011, 10:47

iContest presenta:

locandina.jpg


BANDO DI PARTECIPAZIONE:

Il racconto dovrà essere una Black Comedy caratterizzata da un sottofondo di humor nero (rif. "Lady Killers", "Leone il cane fifone", "Funeral Party", "Delicatessen", o il classico: "La guerra dei Roses") dove cioè ci sia del macarbro, del giallo, noir, delitti, o pulp o intenzioni delittuose ma in un contesto fortemente ironico, da commedia. Nera appunto.
Non ci sono limiti del quanto nero e quanto commedia. Va bene una commedia divertente con piccole sfumature nere e, viceversa, un racconto molto nero con sfumature di humor. Il racconto dovrà essere attinente al luogo e ai personaggi sotto riportati.

Luogo dello svolgimento:
Basterdville è una cittadina dello New Hampshire (http://it.wikipedia.org/wiki/New_Hampshire).
Una piccola città in culo al mondo di uno degli stati più conservatori degli Stati Uniti. In un posto dimenticato da dio, vicino al Canada dove l'industria non decolla, ci sono ancora distese di campagna, le città sono di media grandezza.
Basterdville è un paese dove è ancora forte il puritanesimo, la cristianità molto spinta. Agricoltura, allevamento, piccole fattorie, industria del legname.

Personaggi.
La famiglia Robertson, una famiglia bianca molto "old style", con i nonni che ancora dicono la loro e vengono rispettati, dove c'è ancora una certa rigidità con i figli, dove la figura del padre di famiglia è ancora attuale. Discende da antenati molto stravaganti e da qui la vena folle che la contraddistingue. Una famiglia che non lega con nessuno, fuori dagli schemi. Un po' svalvolata.

Roy Robertson, il nonno. Vecchio pugile in pensione, ormai ottantenne, passa tutto il giorno sulla sedia a dondolo raccontando a vanvera vecchi incontri semi professionistici da lui inventati. Ormai senza denti è incline a sputacchiare mentre parla. Dà sempre del rammollito al figlio che, a suo dire, non ha saputo raccogliere l'eredità di vero uomo. Sua moglie è morta e lui ha già il posto vicino a lei al cimitero, tuttavia vicino alla moglie non ci vuole andare perchè ha paura che lei lo stuzzichi tutto il tempo come faceva in vita.

Sammy Robertson, il capofamiglia. Cinquantenne nullafacente amante del baseball, sportivo fallito, dedito ad alcol e lavoretti saltuari. Il massimo dei lavori che fa sono verniciare staccionate, decespugliare giardini infestati da erbacce, installare elettrodomestici e altri piccoli lavori di aggiustaggio domestico. In casa invece non combina niente, tanto che la vecchia casa sembra sull'orlo di cadere a pezzi. "Il calzolaio ha le scarpe rotte" dice quando qualcuno gli fa notare lo stato di abbandono in cui versa la casa. E ride. E beve. Minaccia tutti ma in casa non fa paura a nessuno.

Meggie Palmer la mamma di casa, moglie di Sammy. Donna molto taciturna ancora vittima del retaggio: "il capofamiglia ha sempre l'ultima parola". Lavoratrice instancabile ma madre poco incline all'affetto e al dialogo. Sopravvive tenendosi più alla larga possibile dai guai. Qualche sera evade andando a giocare a carte con velenossissime amiche.

Camel Robertson, il più grande dei 3 figli. Deve il suo nome all'attaccamento del padre con la famosa marca di sigarette. Non studia mai, non si riesce a diplomare, non lavora, ha degli amici fancazzisti come lui. Ha giocato nella squadra di basket con scarsi risultati (è stato radiato per una rissa diventata famosa in tutta la contea), ha suonato in un gruppo blues-soul ma si è fatto allontanare perchè combinava sempre qualche cialtroneria o arrivava tardi o non sapeva la parte... Sogna con i suoi due fedelissimi amici, John e Ritchi, di diventare famosi in qualche modo o ricchi mettendo a segno la truffa del secolo.

Sarah Robertson, la mezzana. E' molto religiosa e sogna di sposare Henry Satriani, una specie di tamarro italo-americano che ha fatto un sacco di soldi con un'azienda di import-export dalla dubbia fama, una specie di piccolo boss del paese. Molto incoerente, Sarah è stata figlia dei fiori, poi corista nel coro della chiesa e ora cerca una propria strada. Litiga sempre coi fratelli e con il padre.

Mia Robertson è la piccola di casa. Dolce e accomodante, le piace andare a scuola. Un po' ruffiana ha imparato a fare la vittima per ottenere sconti sui lavori domestici o per appioppare la colpa di qualche malfatta ai fratelli più grandi. Sogna di fare la scrittrice e sta sempre a scrivere storie nella camera che condivide con la sorella. Tutti pensano che scriva favole sdolcinate mentre lei predilige storie pulp o porno-pulp. La sa molto più lunga di quello che vuole apparire.


Contesto temporale:
i giorni di oggi negli Stati Uniti. Clima di forte depressione economica e sociale. La ventata di ottimismo di Obama si è presto spenta, lasciando il posto alla recessione e a una forte ondata di individualismo. Clima di forte pessimismo verso le istituzioni.


REGOLAMENTO:
Il racconto può essere di lunghezza "a piacere" (Attenzione ai polpettoni).

Genere: Black Comedy.

Uso dei Personaggi: ognuno è libero di prendere uno o più personaggi della famiglia Robertson, almeno uno però è obbligatorio. Si possono aggiungere personaggi a piacere (amici, cugini, compagni di scuola ecc...). Comuque la famiglia Robertson deve essere al centro del racconto, deve essere protagonista.

PREMI: i primi TRE classificati saranno inseriti in un'antologia prodotta da pescepirata (autoprodotta o prodotta in partnership con un editore) in cartaceo (o se non è sarà possibile in formato ebook). I vincitori saranno inoltre intervistati dallo staff e l'intervista sarà pubblicata sul forum. I racconti vincitori che saranno pubblicati nell'antologia, subiranno un passaggio in editatemi per editing collettivo. Pubblicazione prevista nel primo semestre del 2012.

Criteri di selezione: originalità, stile, divertimento.

Giuria: giuria interna pescepirata.

TERMINE PER LA PARTECIPAZIONE:
Tutti i racconti devono essere inseriti come allegati dentro a questo argomento. TERMINE ULTIMO per l'inserimento dei testi: 30/10/2011


N.B.: Tutti i partecipanti che posteranno il proprio racconto autorizzano lo staff di PescepiratA all'uso degli stessi per pubblicazione sul forum e in formato libro. Gli autori si assumono la responsabilità della paternità delle opere e di quanto contenuto, sollevando gli amministratori del forum da qualsiasi responsabilità. Nessun compenso sarà corrisposto agli autori dalle eventuali vendite dell'antologia. PescepiratA comunque non intende trarne profitto.
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
Alex0574
Pirata
Messaggi: 1065
Iscritto il: 13/06/2011, 10:27
Pirata o Piratessa: M

Re: REGOLAMENTO

06/09/2011, 15:48

posso prendere nonno Roy ? ;)
Newt: perchè ci dicono che i mostri non esistono?
Ripley: il più delle volte è vero. Il più delle volte.

(Aliens scontro finale)

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7141
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: REGOLAMENTO

06/09/2011, 16:03

Riportalo però! :lol: :lol:
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
Alex0574
Pirata
Messaggi: 1065
Iscritto il: 13/06/2011, 10:27
Pirata o Piratessa: M

Re: REGOLAMENTO

06/09/2011, 16:04

certo, disossato :mrgreen:
Newt: perchè ci dicono che i mostri non esistono?
Ripley: il più delle volte è vero. Il più delle volte.

(Aliens scontro finale)

Avatar utente
Anne Bonny
Capitano
Messaggi: 2770
Iscritto il: 15/02/2011, 12:26
Pirata o Piratessa: F
Località: Un'Isola Compresa

Re: REGOLAMENTO

06/09/2011, 16:06

ahahahahahah alex mi fai moriiiiireeeeeee (ho sputato sul monitor, ma tu guarda)
Quando mangio, bevo acqua. Quando bevo, bevo vino!
(Un Alpino)

Avatar utente
LutaStyle
Pirata
Messaggi: 788
Iscritto il: 19/05/2011, 22:55
Pirata o Piratessa: F
Località: Torino
Contatta: Sito web

Re: REGOLAMENTO

06/09/2011, 17:44

Siete geniali! Vi amo!
Gran Gnocca Venerabile del Vascello
http://twitter.com/#!/lutastyle --> @lutastyle
http://anobii.com/lutastyle/books

Avatar utente
Alex0574
Pirata
Messaggi: 1065
Iscritto il: 13/06/2011, 10:27
Pirata o Piratessa: M

Re: REGOLAMENTO

06/09/2011, 20:42

Anne ma volevi sputarmi in faccia ? :lol:
Newt: perchè ci dicono che i mostri non esistono?
Ripley: il più delle volte è vero. Il più delle volte.

(Aliens scontro finale)

Avatar utente
Panzer
Pirata
Messaggi: 983
Iscritto il: 11/03/2011, 10:37
Pirata o Piratessa: M

Re: REGOLAMENTO

06/09/2011, 21:04

Bellissima idea! :D :D

Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10189
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: REGOLAMENTO

13/09/2011, 17:03

Domanda idiota: si può mandare UN SOLO racconto, vero?
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7141
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: REGOLAMENTO

13/09/2011, 17:14

MasMas ha scritto:Domanda idiota: si può mandare UN SOLO racconto, vero?


Eh sì... scegli il più bello dei due. Magari l'altro lo inseriamo come "fuori gara"!
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Torna a “Secondo Contest: La Black Comedy”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite