Avatar utente
Geara Tsuliwaënsis
Nostromo
Messaggi: 1012
Iscritto il: 11/06/2012, 15:05
Pirata o Piratessa: F
Località: Nùgoro
Contatta: Sito web Facebook

Re: Ivrin

11/04/2017, 0:47

ArtiXmi ha scritto:...
[...]
Ora mi trovo fermo a un palo.
[...]
Mi sono fermato con un punto interrogativo: che faccio?
[...]
Da giovedì non tocco il pc.


Mi fischiarono le orecchie!

In moltissimi trovano utile dimenticarsi della storia per qualche mese, ma un paio di giorni dovrebbero bastarti per sapere a grandi linee quale via seguire.
Io sono un'imbrattacarte lentissima, ho la necessità di ignorare le cose scritte per due anni prima di leggerle ocoe se non le avessi scritte io. Mi sono innamorata alla follia di alcuni miei personaggi e non li volevo lasciare andare, continuavo a rimettere mano alla storia solo per il gusto di stare ancora con quel branco di dementi che avevo creato e solo dopo averli scordati ho potuto vedere davvero dove potevo far meglio. Non dico due anni, ma un paio di giorni potrebbero farti bene, per cui segui il consiglio della saggia Titty e fai altro.

Ivrin è la vita intera di Ivrin, la segui per tutto l'arco vitale e pure oltre, per quello dico che puoi farci letteralmente un romanzo intero solo seguendo lei.
Non è necessario Nè vitale che tu lo faccia, perché quando stai raccontando una storia, l'unico punto davvero importante è il "qui e ora", non interessano i precedenti. Interessa solo lo svolgimento della vicenda e la vicenda principale, a quanto mi hai detto, non è Ivrin.

Con questo racconto stai iniziando a presentare un personaggio che comparirà in un lavoro più corposo, e dallo scritto si capisce che hai già scelto come presentarla, hai ben chiara la scena finale, anche se personalmente l'ho trovata molto confusa, e hai chiari alcuni punti: i suoi natali, i suoi studi, le sue conoscenze e capacità. Da qui devi costruire un racconto che presenti bene il personaggio e ci sono almento tre scene che devi approfondire tra uno stacco temporale e l'altro: l'infanzia a palazzo, l'adolescenza tra i ribelli, l'età adulta con l'applicazione di tutto ciò che ha imparato.

Se ti serve, noi siamo qui. <|>
Si has perdido el rumbo escúchame, llegar a la meta no es vencer, lo importante es el camino y en él, caer, levantarse, insistir, aprender.
La posada de los muertos - Mägo de Oz

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10009
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Ivrin

11/04/2017, 16:12

Aggiungo che se l'obiettivo è fare un racconto breve, e che deve breve deve essere, allora forse può essere utile togliere delle cose. Magari alcune informazioni o situazioni non sono vitali. In effetti mette molta carne al fuoco.
Potresti anche pensare a una struttura che accenni, un po' come all'inizio dove dici quando nasce, ecc. Molto racconto, ma può starci, stile racconto in taverna.
Però devi trovare un fulcro su cui tutto si basa, una morale colletiva, un filo conduttore.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Torna a “Scrittura Assistita”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite