Avatar utente
samy74
Nostromo
Messaggi: 790
Iscritto il: 06/10/2014, 19:22
Pirata o Piratessa: F
Località: Roma
Contatta: Sito web Facebook Skype Twitter

Non voleva rompersi

11/05/2016, 13:38

Aveva una cura meticolosa nel sistemare gli oggetti nella lavastoviglie. Prima i bicchieri in vetro, poi quelli in plastica. Le tazze per il thè e quelle per il caffè le metteva in bilico. Quelle bianche spaiate, di porcellana scadente, invece le metteva in basso al posto dei piatti che ammassava nel lavandino e lavava a mano, consumando tutto il detersivo. Usava panetti di burro per cucinare e i piatti erano untosi, scivolosi. Le padelle erano tutte bruciate. Non ingrassava neanche se avesse mangiato tutto il giorno, rimaneva ossuta con le ginocchia di fuori come un mattarello scolpito male. Le curve non avevano accarezzato neanche il viso, occhiali e una montatura nera nascondevano solo due occhi chiari e muti.
Il gatto si nutriva di avanzi e sì che lui era obeso a forza di mangiare qualsiasi cosa al burro. Sarebbe morto un giorno e sarebbe stato sostituito con un altro trovatello, finora ne aveva avuti cinque ma quello, Tubino, era quello più simpatico. Le si accoccolava sulle ginocchia quando si sedeva sul divano, per il resto del tempo invece guardava dalla finestra implorando che si aprisse. Ma lei non apriva mai. Non voleva vederlo spiaccicato sotto qualche macchina. Viveva a ridosso della tangenziale al piano terra o meglio in un semi interrato. Una cantina come lo definivano molti. Lavorava come cassiera in un negozio di articoli per la casa. Portava a casa sempre qualche tazza rimasta orfana mettendola nella credenza insieme alle altre. I suoi genitori non la andavano mai a trovare. Loro non riuscivano neanche a entrare in quel tugurio.
-Amanda perché vivi così, torna a casa con noi.
-Amanda?
Ma quando il suo nome veniva pronunciato dallo spazzino, Amanda cambiava sorriso. Si girava e si prendeva le attenzioni di un uomo che passava davanti casa sua tre volte a settimana. Si rintanavano nella stanzetta chiudendo la porta in faccia al gatto. Amanda si faceva scopare come voleva lui. Urlava ancora senza preoccuparsi dei vicini. Si accendevano una sigaretta alla fine e poi lei rimaneva con il reggiseno imbottito di niente a guardare le cicche vuote.
-Ci vediamo tra due giorni.
-Non far uscire il gatto.
Un breve miagolio. Il solito calcio. Tubino poi si fermava a guardarla e lei era costretta a girare lo sguardo altrove. Tubino la scrutava, la giudicava come il prete dopo ogni peccato confessato. Lo spazzino aveva moglie cosa ci trovava in una come lei?
Amandina la chiamava. Amanda era il suo nome o solo un modo d’essere come quella stupida tazza da thè del marito che si rifiutava di rompersi. Anche quella volte l’aveva lasciata in bilico per far sì che all’apertura della lavastoviglie, carica d’acqua si rovesciasse e si rompesse. E invece era rotolata sbeccandosi solo in un altro punto. Non si era rotto neanche il manico. Non era andata in pezzi come si aspettava ormai da mesi. Si era solo sbeccata in un altro angolo. Il thè ancora una volta Amanda lo avrebbe bevuto a sorsi.

Giuseppe Novellino
Veterano vincitore
Veterano vincitore
Messaggi: 1714
Iscritto il: 07/08/2011, 11:55
Pirata o Piratessa: M

Re: Non voleva rompersi

11/05/2016, 17:36

Piaciuto. Una caratterizzazione, più che un racconto vero e proprio. Ma molto azzeccata e impreziosita dall'accostamento tra Amanda e la vecchia tazzina del marito che non vuole rompersi.
Buona la struttura circolare con la tazzina che appare all'inizio e alla fine.
Ho trovato due ripetizioni, le eliminerei in questo modo:
"ma quello, Tubino, era il più simpatico";
"articoli casalinghi".

Avatar utente
samy74
Nostromo
Messaggi: 790
Iscritto il: 06/10/2014, 19:22
Pirata o Piratessa: F
Località: Roma
Contatta: Sito web Facebook Skype Twitter

Re: Non voleva rompersi

11/05/2016, 17:43

Sto sperimentando caratterizzazioni, e tolgo le ripetizioni. Grazie mille ::-<:

Avatar utente
Rob
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 160
Iscritto il: 17/05/2013, 16:41
Pirata o Piratessa: M
Località: Assisi

Re: Non voleva rompersi

12/05/2016, 0:18

Mi è piaciuto, specialmente prima dell'arrivo dello spazzino perché crei un mondo che sembra ben definito invece mi risulta vago e devo per forza capire cosa è

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 9877
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Non voleva rompersi

14/05/2016, 7:08

Io invece devo dire: _|
E poi ancora: _|
A me questi spaccati spaccano (ecco, cerco di essere gggiovane e non sono capace).
Cosa volete, il romanticismo che evoca, e poi quello strappo col postino, e tutte le implicazioni e le ossessioni che escono sul finale quando salta fuori il marito...
E questo: "come un mattarello scolpito male" ma che spettacolo di similitudine è?
Oh forse stamattina sono ben disposto... :)
Al limite qualche parolina da sistemare c'è, ma anche la Gioconda Leonardo la ritoccava sempre, no?
Si capisce che mi e piaciuto?
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
samy74
Nostromo
Messaggi: 790
Iscritto il: 06/10/2014, 19:22
Pirata o Piratessa: F
Località: Roma
Contatta: Sito web Facebook Skype Twitter

Re: Non voleva rompersi

14/05/2016, 14:28

grazie masmas troppo buono ::-<:

Grazie anche a te Rob ::-<:

Avatar utente
monia74
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1308
Iscritto il: 22/09/2015, 18:40
Pirata o Piratessa: F
Località: Correggio
Contatta: Facebook

Re: Non voleva rompersi

14/05/2016, 19:28

Beh, mica posso dire più di masmas :D però anche a me è piaciuto un sacco. Sei brava _|
E tanto per dire il contrario di Rob, a me è piaciuta di più la seconda parte :lol: (Sì, sai che sono un po allergica alle ambientazioni)
Bella la metafora delle tazzine, ma non ho capito se il marito c'è ancora oppure no :)
Tutti i libri sono autobiografici nelle emozioni.

Avatar utente
samy74
Nostromo
Messaggi: 790
Iscritto il: 06/10/2014, 19:22
Pirata o Piratessa: F
Località: Roma
Contatta: Sito web Facebook Skype Twitter

Re: Non voleva rompersi

14/05/2016, 20:06

l'intento era quello di far capire che il marito era andato via o morto. La tazzina lasciata come un ricordo di cui si voleva sbarazzare facendola rompere ma quella non si rompeva perchè lei alla fine non voleva seprarsi dal marito. che dici funziona?

Avatar utente
monia74
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1308
Iscritto il: 22/09/2015, 18:40
Pirata o Piratessa: F
Località: Correggio
Contatta: Facebook

Re: Non voleva rompersi

14/05/2016, 20:10

Si si funziona

Sono i che ho una vena di attenzione ai triangoli :lol:
Tutti i libri sono autobiografici nelle emozioni.

Alchimista-bianco
Pirata
Messaggi: 14
Iscritto il: 14/05/2016, 6:56
Pirata o Piratessa: M

Re: Non voleva rompersi

14/05/2016, 21:17

Dall'alto della mia abissale inesperienza come autore - ma sono cintura nero come lettore - devo dire che è un racconto splendidamente scritto.
Secondo me ci hai sbattuto in faccia il carattere del tuo personaggio in modo perfetto e, anche se leggendolo un'altra volta mi sono accorto di non aver afferrato subito alcune piccolezze...colpa mia...mi ha entusiasmato!
Braaaava!
Anch'io la faccina adorante _|

Torna a “SPAZIO AUTORI”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti