Giuseppe Novellino
Veterano vincitore
Veterano vincitore
Messaggi: 1763
Iscritto il: 07/08/2011, 11:55
Pirata o Piratessa: M

La lucertola- romanzo

23/07/2018, 17:54

Ecco una recensione del mio romanzo LA LUCERTOLA, scritta da André De Magrittis

Ho letto il romanzo di Giuseppe Novellino. E' una narrazione snella, scorrevole, con un trama molto ben costruita, che rivela un'ottima padronanza delle regole e delle tecniche del giallo. E ha un finale a sorpresa. Nel viaggio per scoprire il mistero del passato che è al centro della trama gialla, il peso tragico degli avvenimenti, ma anche la loro ambiguità e inafferrabilità, è dosato sapientemente con un pizzico di ironia e di consapevolezza, del narratore come del protagonista, della componente di letterarietà della vicenda. Letterarietà che non si sovrappone in modo artificioso al racconto, ma ne è parte integrante, in quanto parte integrante della psiche del personaggio ma anche di un tempo e di una cultura in via d'estinzione.
E' anche un libro che restituisce un luogo preciso del sud, rievocato nel suo passato dai ricordi del protagonista e nel presente dal suo sguardo partecipe e insieme distaccato, talvolta pungente nel delineare in modo breve ma preciso persone, ambienti, costumi, mentalità. La narrazione, condotta dal punto di vista del protagonista, fa emergere una voce, un ritmo, che filtra il mondo e i ricordi non tanto seguendo gli scarti e le sfumature della psicologia, ma piuttosto restituendo in modo mai enfatico, attraverso il ricorrere di piccoli ricordi, la sensibilità originaria sul mondo del protagonista, l'attrazione per il mistero e il trascendente, che ha origine nella tensione viva e malinconica sperimentata ( che tutti sperimentiamo?) soprattutto nella giovinezza, e che riaffiora, uguale e insieme trasformata, nell'età adulta, come nostalgia e insieme apertura, pur nella pace e accettazione di una vita che sembra essere stata fondamentalmente felice, per quanto possa essere felice una vita, come lo è quella del protagonista. E la scoperta della verità, nel finale dolcemente crepuscolare, sembra un passo ulteriore verso l'accettazione, una pace che incorpori la nostalgia, e si lasci percorrere, nel ritorno dolce alla quotidianità, dall'incompiutezza, dall'inquietudine e dall'apertura verso la trascendenza.
C'è infine anche una componente filosofica, una riflessione su cosa sia la Verità, che acquista profondità perchè si incarna, ma in modo leggero e apparentemente svagato, in alcuni simboli, elementi e situazioni narrative che scandisco il romanzo. Un bel romanzo, leggetelo.
Andrè De Magrittis

Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10187
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: La lucertola- romanzo

25/07/2018, 12:54

Che bella recensione!
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Torna a “Le recensioni di Pescepirata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite