Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10186
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Meet you on the other side - un luogo del cuore

20/09/2016, 22:50

La nostra Redlie nella vita privata si fa chiamare Anna Giraldo, e ha pubblicato un po’ di libri. Mentre era sulla nave ci ha fatto leggere alcuni suoi racconti, qualcuno forse ne ricorderà uno pieno di mare e di onde. E poi è venuto un libro di mare e di onde, che le abbiamo anche valutato.
Quel romanzo non ha trovato la via della carta, no: non avrebbe fatto onore ai suoi protagonisti, volatili e mutevoli. Così è diventato un libro volatile, non pesa niente, e mutevole, potete renderlo di poche o molte pagine, scritto in grande o in piccolo, rosso, verde o, meglio, blu mare con testo azzurro spuma.
Io l’ho trovato in una bottiglia e l’ho letto. D’altra parte, parla di onde e di mare. Mancano le balene, sì, ma ci sono i surf, se li guardi da sotto, più o meno.
Ma non c’è solo questo. Electra, la protagonista, almeno della prima parte, è una ragazza che vive la vita seguendo le orme del padre, surfista senza possibilità di redenzione. La madre, rassegnata, li lascia andare, per amore, sapendo che è l’unica strada che possono percorrere. Ma girovagando per il mondo, il papà trova la sua onda, la scavalca e va dall’altra parte. Electra a quel punto incontra una presenza, che si concretizza in un ragazzo misterioso, se ne innamora e attraverso mille peripezie arriva a trovare il suo equilibrio magico sulla cresta dell’onda, dopo esserci stata anche lei dall’altra parte.
Tutto il libro pulsa di mare, di emozione, di abbandono incondizionato a una passione che travolge e non lascia scampo. C’è amore, c’è dolore, e la loro mescolanza. C’è la storia di una maturazione, dall’adolescenza alla maturità. Anzi, di due vite. Perché il romanzo ha una struttura particolare: la prima parte parla di Electra, con tanto di finale. Poi ce n’è una seconda che parla di Jay. Jay è un ragazzo che vive una vita simile a quella di Electra, correndo dietro a suo padre, anzi dietro alle onde insieme a suo padre. I due ragazzi si conoscono da giovani, i padri sono amici. Subito nasce un rapporto speciale, e per tutto il romanzo si tengono in contatto. Jay segue in parte le vicende di Electra ma soprattutto vive in prima persona quelle del ragazzo misterioso, così che tramite la sua storia si scoprono molti risvolti del romanzo altrimenti oscuri.
Perché il romanzo ha una trama sofisticata, e misteriosa. Gli avvenimenti si susseguono, a volte duri, a volte dolci, altre drammatici. La struttura duplice la rivela in modo non lineare, così da rendere il libro avvincente.
La narrazione è in prima persona, dinamica e diretta, empatica e introspettiva; contribuisce a far scorrere la lettura, che risulta agile e avvincente. Finirete a sospirare sul lieto fine, con la salsedine in bocca e il rumore (e il freddo) delle onde intorno.
Lo consiglio? Redlie vi ha mai deluso? (È vero che non si risponde a una domanda con una domanda?)

Ahrrr!

<o> <o> <o>
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Giuseppe Novellino
Veterano vincitore
Veterano vincitore
Messaggi: 1753
Iscritto il: 07/08/2011, 11:55
Pirata o Piratessa: M

Re: Meet you on the other side - un luogo del cuore

21/09/2016, 10:52

Gustosa recensione per un libro che può dare, a quanto pare, un buon intrattenimento.

Torna a “Le recensioni di Pescepirata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti