Avatar utente
LutaStyle
Pirata
Messaggi: 788
Iscritto il: 19/05/2011, 22:55
Pirata o Piratessa: F
Località: Torino
Contatta: Sito web

LutaStyle intervista Marilù Oliva

19/10/2011, 10:45

Immagine
Marilù Oliva, autrice bolognese, salsera nel sangue, scrittrice noir. L'ho conosciuta in occasione dello SugarPulp Festival e non ho potuto fare a meno di parlarle di questo ameno vascello. Lei ha immediatamente accettato di chiacchierare con me.
Ecco cosa ne è uscito fuori...


Ciao Marilù, intanto sono molto felice di poterti intervistare per PescePiratA. Siamo una gabbia di matti, ma siamo dei gentilpirati!
Ho deciso di intervistare te perché il personaggio che hai creato, La Guerrera, è una donna in gamba e combattiva, insomma ci farebbe piacere averla sulla nostra nave. E tu non sei da meno!


LUTA: Partiamo dalla domanda forse più scontata, quanto di Marilù c'è in Elisa Guerra?

MARILU': Prima di tutto, grazie Francesca, è un piacere essere ospite dei pescipirati!
Alcuni particolari sono autobiografici, sia per quanto riguarda la situazione della Guerrera (anch’io ho lavorato per anni in redazioni dal clima asfittico, sono ad oggi una precaria del lavoro, ho lavorato in nero e ho praticato capoeira) sia per quanto riguarda le descrizioni fisiche (lei è comunque molto diversa da me: ha i capelli scuri e lisci e la carnagione olivastra).
Si può dire che, in un certo senso, La Guerrera sia la proiezione di quello che ero io da ragazza, opportunamente ridipinta ed esasperata per esigenze narrative. Ho reso più rabbioso il suo senso di ribellione per le ingiustizie, l’ho voluta più libera, più scanzonata, certo più disinibita.


LUTA: E vediamola da un'altra prospettiva: quanto la nascita (narrativa) di Elisa Guerra ha cambiato Marilù Oliva?

MARILU': Da quando esiste Elisa mi sento meno sola, me la sento appiccicata alle spalle delle volte in maniera invasiva. Se con la domanda intendi quanto mi ha cambiata il mondo della scrittura, la risposta è: ora sono più cinica e distaccata.

LUTA: «Yo Soy Salsera», è questa la scritta su una maglietta della Guerrera. Cosa vuol dire essere Salsera? È un modo di vivere più che un ballo, ci pare di capire. Ce le dici un paio di parole sul mondo dei salseri?

MARILU': Buona parte del libro è dedicato a questo mondo fatto di incanti e assurdità, dove la salsa ne incarna in qualche modo gli antipodi: bellezza intrinseca e spettacolo esteriore, luminescenze e notturni, durata effimera di una canzone e ripetitività ritmica, latinos mescolati a italo-ispanici solo per pochi minuti e le barriere vengono buttate giù. Ma per sapere che cosa La Guerrera intenda per “salsa”, invito a leggere pagg.197-199 di “Tu la pagarás!”: c’è un momento preciso in cui tento di descrivere – ed è stato difficilissimo! – cosa rappresenti questo universo musicale per lei.

Immagine

LUTA: Tu sei uscita per la prima volta in libreria con "Repetita", per i tipi di Perdisa. Un romanzo in cui si sente molto che ha alle spalle un grande ricerca. Mi sono sempre chiesta quanto sia stato difficile scrivere un libro simile. Insomma, creare il personaggio di Lorenzo Cerè non deve essere stato per nulla facile da un punto di vista emotivo. Hai voglia di dirci due parole sul processo creativo che ha portato alla nascita di Cerè?

MARILU': Come molte persone, mi interrogo sulla sussistenza del male. É da molto tempo che vi ragiono sopra, in chiave laica. Mi interessava la storia del particolare proiettata nel generale e in senso diacronico, ovvero gli atti nefandi di Lorenzo Cerè come proiezione di quelli perpetrati dai secoli dei secoli. Non sono riuscita ancora ad arrivare a una tesi conclusiva (nè sono sicura che ci arriverò mai, tanto il tema è spinoso!) ma ho le idee chiare in merito alla sua genesi e questo è un po’ il soggetto trasversale al romanzo. Calarmi nei panni di questo psicopatico è stato difficilissimo. Una tortura. Per un anno ho fatto gli incubi tutte le notti, incubi anche molto macabri. Immaginare poi come procedesse nel baratro del crimine, come si esasperasse la sua dipendenza dal male. Nello stesso tempo, però, si sono innescati due processi inversi: mentre una parte di me prendeva le distanze (umanamente parlando, chiunque condannerebbe le sue azioni), un’altra parte lo inquadrava in quanto uomo a sua volta leso. E questo, ovviamente, complicava il tutto.


LUTA: Tu tieni anche un blog [ http://mariluoliva.splinder.com/ ] in cui pubblichi recensioni e interviste. Molto spesso hai dato anche spazio agli esordienti, il vero futuro dell'editoria. La mia domanda è: come lo vedi il futuro dell'editoria per noi giovani non-ancora-noti?

MARILU': Mi dispiace dirlo ma, a parte rare eccezioni lo vedo grigio, molto grigio. E ancora più grigio per le donne. Detto questo, aggiungo anche che spero tanto di sbagliarmi e qualche particolare confortante effettivamente c’è: esordi da brivido, come il bravissimo Paolo Sortino. O sommovimenti letterari importanti e innovativi, molto attenti ai giovani, che han fatto lezione dei maestri nostri ed esteri, quali Sugarpulp, prima corrente poi festival e filosofia letteraria pop.

Immagine
Qui la mia recensione

LUTA: Ora vorrei parlare di «Fuego». E' il seguito di «Tu la pagaras!», il primo libro in cui compare Elisa Guerra, giusto? Elisa è una laureanda in criminologia, che si arrabatta con lavoretti saltuari e non adatti alle sue aspirazioni. Pubblicista aspirante giornalista, vive con la sua amica Catalina che è il suo – possiamo dirlo? - opposto. La Guerrera – questo il suo soprannome – è una donna pratica e pragmatica, Catalina invece legge i tarocchi, e ha una visione molto più... spirituale della vita. Nella vita della Guerrera entra poi anche Basilica, l'ispettore che Elisa aiuta nelle indagini. Un uomo timido e così lontano dalla Guerrera dalla quale è però assolutamente ammaliato. Mi piacerebbe non svelare troppo della trama di «Fuego», ma se ti chiedessero di descrivere i tre personaggi che ho citato con quattro aggettivi l'uno?

MARILU':
LA GUERRERA tenace – disillusa – dura – nera
CATALINA dolcissima – credulona – alchimista – azzurra
BASILICA inflessibile – serio – da scoprire – bianco

LUTA: Un altro personaggio – marginale – di «Fuego» è lo scrittorino che dovrebbe intervistare la Guerrera per il suo debutto su un importante giornale. E' uno scrittore che mal si rapporta con i lettori, anche abbastanza spocchioso: quanto danneggiano l'editoria questi personaggi, a parer tuo?

MARILU': Più che l’editoria, danneggiano il genere umano e la cultura. L’alterigia, purtroppo, in questo mondo viene spesso osannata ed è considerata un mezzo di marketing arrapante. Io ritengo invece che sia la negazione della cultura e un lampante sintomo della pochezza umana.

LUTA: A cosa stai lavorando? Solo alla continuazione della Guerrera? Oppure hai qualche altro progetto?

MARILU'
: Dopo “Tu la pagaràs!” e “Fuego”, aggiungerò un nuovo capitolo alla saga della Guerrera. Il titolo è ancora riservato, ma ti anticipo che si parlerà di sorte e di destini. Credo sarà l’ultimo ma non ne sono sicura perché, a dirla tutta, l’idea di abbandonare di forza questa Guerrera mi spezza un po’ il cuore...


E in effetti abbandonare un personaggio come la Guerrera sono convinta dispiacerebbe anche ai lettori.
Noi pirati vorremmo avere sul vascello una come Elisa Guerra, un'eroina di grande valore!


LutaStyle
Gran Gnocca Venerabile del Vascello
http://twitter.com/#!/lutastyle --> @lutastyle
http://anobii.com/lutastyle/books

Avatar utente
Anne Bonny
Capitano
Messaggi: 2770
Iscritto il: 15/02/2011, 12:26
Pirata o Piratessa: F
Località: Un'Isola Compresa

Re: LutaStyle intervista Marilù Oliva

19/10/2011, 10:51

Grande Luta d'assalto :D bellissima!
Quando mangio, bevo acqua. Quando bevo, bevo vino!
(Un Alpino)

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: LutaStyle intervista Marilù Oliva

19/10/2011, 10:58

Grande Luta, la nostra inviata speciale d'assalto!
Sempre molto competente!
Salutiamo marilù con grande ammirazione!
Brave ad entrambe!!!
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
Panzer
Pirata
Messaggi: 983
Iscritto il: 11/03/2011, 10:37
Pirata o Piratessa: M

Re: LutaStyle intervista Marilù Oliva

19/10/2011, 11:20

Complimenti, ottima intervista! _| o?

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10154
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: LutaStyle intervista Marilù Oliva

19/10/2011, 11:33

Molto bella ed interessante.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Writer
Pirata
Messaggi: 347
Iscritto il: 12/10/2011, 21:49
Pirata o Piratessa: M
Località: Roma

Re: LutaStyle intervista Marilù Oliva

31/10/2011, 17:05

Complimenti, un'intervista ben giostrata!
Mi hai pure fatto venire voglia di leggere l'Oliva, che non conoscevo. Infatti dopo una veloce ricerca su internet sulla scrittrice mi sono convinto e mi sa che comprerò i suoi scritti! ;)

Avatar utente
cristina67
Pirata
Messaggi: 376
Iscritto il: 29/06/2011, 12:40
Pirata o Piratessa: F
Località: antica Reate
Contatta: Sito web

Re: LutaStyle intervista Marilù Oliva

31/10/2011, 17:19

Intervista interessante e accattivante. _|
Complimenti!
www.cristinalattaro.me www.cristinalattaro.net
Stay hungry, stay foolish!

Avatar utente
LutaStyle
Pirata
Messaggi: 788
Iscritto il: 19/05/2011, 22:55
Pirata o Piratessa: F
Località: Torino
Contatta: Sito web

Re: LutaStyle intervista Marilù Oliva

31/10/2011, 17:50

Sono felice che vi sia piaciuta l'intervistA!
La Marilù è davvero in gambissima... <3
Gran Gnocca Venerabile del Vascello
http://twitter.com/#!/lutastyle --> @lutastyle
http://anobii.com/lutastyle/books

Avatar utente
Alex0574
Pirata
Messaggi: 1065
Iscritto il: 13/06/2011, 10:27
Pirata o Piratessa: M

Re: LutaStyle intervista Marilù Oliva

31/10/2011, 18:27

bellissima intervista brava Luta !
Newt: perchè ci dicono che i mostri non esistono?
Ripley: il più delle volte è vero. Il più delle volte.

(Aliens scontro finale)

Avatar utente
LutaStyle
Pirata
Messaggi: 788
Iscritto il: 19/05/2011, 22:55
Pirata o Piratessa: F
Località: Torino
Contatta: Sito web

Re: LutaStyle intervista Marilù Oliva

01/11/2011, 16:26

Alex0574 ha scritto:bellissima intervista brava Luta !

<3
Gran Gnocca Venerabile del Vascello
http://twitter.com/#!/lutastyle --> @lutastyle
http://anobii.com/lutastyle/books

Torna a “Le interviste di Pescepirata”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite