Avatar utente
LaCustode
Pirata
Messaggi: 234
Iscritto il: 01/10/2011, 21:39
Pirata o Piratessa: F

AGENZIE LETTERARIE

02/10/2011, 17:37

Yho ho ciurma o!
Ecco la mia esperienza... in breve.
Un anno fa ho scritto il mio primo romanzo e, ignara di come girasse il mondo dell'editoria, ho cominciato ad inviarlo ad alcune case editrici. Ho ricevuto alcune proposte di pubblicazione, le prime (a pagamento) le ho strappate subito, altre (con obbligo di acquisto) le ho strappate subito, quelle più oneste (ma non del tutto)... le ho strappate subito.
No, tranquilli non sono pazza (non del tutto almeno), però seguo molto il mio istinto e se una cosa non mi convince non se ne fa nulla (ci tengo a dire che questa filosofia mi ha salvato le penne parecchie volte).
Un giorno, per puro caso, mi sono imbattuta in un'agenzia letteraria (del quale per il momento preferirei non fare il nome). Sinceramente non sapevo nemmeno che cosa fosse, però dopo un paio di e-mail con la titolare mi sono detta... perché no?
In fondo si era offerta di leggere il mio manoscritto senza impegno.
Una settimana dopo aver spedito loro il romanzo, la titolare mi ha ricontattata. Era entusiasta del mio romanzo e desiderava offrirmi la sua rappresentanza presso le case editrici.
Ovviamente il testo avrebbe avuto bisogno di un leggero editing (100 euro) e poi il contratto prevedeva un forfet di 150 euro per le varie spese. Durta del contratto 1 anno.
Ci tengo a dire che sono contraria alla pubblicazione a pagamento, non giudico chi lo fa (ognuno ha il suo punto di vista e le sue personali motivazioni che non sta a me sindacare), però io non lo volgio fare.
Alla fine mi sono detta... "ok, non mi sembra una cifra così esorbitante... ci sono agenzie letterarie che ti chiedono 400 euro solo per leggere il manoscritto e dirti cosa ne pensano" insomma mi sembrava una proposta onesta e poi, vedendo un ché di predestinato nel nostro incontro casuale... mi sono affidata a loro.
Adesso i miei lavori sono nelle loro mani. Mi hanno contattata di recente dicendomi che la Mondadori, dopo aver visionato Sinossi e presentazione dell'autore, ecc... ha richiesto il cartaceo dell'intero malloppo.
La cosa mi fa molto piacere, ma non posso avere la certezza che sia vero...
Sono sotto contratto con questa agenzia letteraria da aprile, ma ad essere sincera non mi sento molto seguita... almeno non come mi hanno detto che avrebbero fatto.
Comunque... a prescindere da come andranno le cose, io ho preso la mia decisione.
Se mi verrà offerto un contratto valido prima che l'anno con l'agenzia giunga al termine, lo accetterò.
Altrimenti non ho alcuna intenzione di lasciare che questi colossi calpestino il mio sfavillante sogno... procederò per la mia strada da sola... pubblicando in e-book.
La cosa triste è che non potrò strigere fra le braccia il frutto del mio lavoro, però riuscirò a raggiungere il cuore dei lettori con i miei personaggi.
A presto... Chris <3
www.lilianamarchesi.it

Avatar utente
cristina67
Pirata
Messaggi: 376
Iscritto il: 29/06/2011, 12:40
Pirata o Piratessa: F
Località: antica Reate
Contatta: Sito web

Re: AGENZIE LETTERARIE

02/10/2011, 19:12

La MONDADORI!
Spero vivamente che siano di parola altrimenti credo che la delusione potrebbe essere davvero grande...
Tuttavia, anch'io sono fatalista e penso che molte volte la buona sorte possa ben dare un fatidico calcio nel sedere, soprattutto quando si imbatte in qualcuno con la cazzuola in mano.
www.cristinalattaro.me www.cristinalattaro.net
Stay hungry, stay foolish!

Avatar utente
LaCustode
Pirata
Messaggi: 234
Iscritto il: 01/10/2011, 21:39
Pirata o Piratessa: F

Re: AGENZIE LETTERARIE

02/10/2011, 20:33

Bé, sì... la delusione sarebbe grande, ma fortunatamente sono una di quelle persone che riescono sempre a trovare il lato positivo delle cose :D
Io di cazzuole ne ho due in mano o!
^.^
www.lilianamarchesi.it

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7139
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: AGENZIE LETTERARIE

03/10/2011, 10:39

Bè, se ti va male non ti rovini!

Sul discorso agenzie ci sarebbe un discorso lunghissimo e molto noioso.
E anche sull'editoria in generale, la grande editoria contro la piccola editoria.
L'aspirante che troppo spesso sembra una mucca da mungere.
Servizi letterari costosissimi.
Canoni di rappresentanza lunghissimi (anche 5 anni)..
Agenzie oneste e agenzie poco oneste.
Pescepirata.
Bla bla bla...

Trppo noioso di lunedì!

Cmq buona fortuna!!
Noi teniamo le dita incrociate e se andasse bene facciamo una festa grande!
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

gazza998
Pirata
Messaggi: 1812
Iscritto il: 31/08/2011, 10:44
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Re: AGENZIE LETTERARIE

03/10/2011, 10:50

ciao, da quello che so case editrici big come la mondadori hanno tempi molto lunghi di risposta. Non sapendo il nome dell'agenzia non posso verificare, ma tu sì: hanno clienti che pubblicano con delle big?
Secondo me la differenza fra le diverse agenzia è data proprio da quella: i contatti che hanno nel mondo editoriale.
Comunque io ti consiglio di non mollare e di cercare una casa editrice che voglia pubblicare il tuo romanzo.
http://www.facebook.com/NordestFarwest

Avatar utente
LaCustode
Pirata
Messaggi: 234
Iscritto il: 01/10/2011, 21:39
Pirata o Piratessa: F

Re: AGENZIE LETTERARIE

03/10/2011, 16:09

Hai ragione Black Bart, è un discorso noiosissimo... e non solo di lunedì :D
Nessuna festa grande però... ne voglio una grandiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiissima!!! o! o! o!

Gazza998 i tempi della Mondadori sono di 7-8 mesi, mentre per quanto riguarda l'agenzia letteraria che si occupa di me, bé, hanno diversi nomi importanti e credo che gli agganci non gli manchino... però sai, non posso sapere quali schelitri nascondano nell'armadio :(
Però una cosa è certa, io non mollo e se per liberare le mie "anime dall'ampolla" dovrò spaccarla io stessa... non esiterò a farlo!
<3
www.lilianamarchesi.it

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7139
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: AGENZIE LETTERARIE

03/10/2011, 16:32

LaCustode ha scritto:Hai ragione Black Bart, è un discorso noiosissimo... e non solo di lunedì :D


Era noioso anche perchè avevo scritto un post estremamente lungo, sulle agenzie, sull'editoria piccola, sui guadagni degli scrittori, quelli delle agenzie... poi però mi sono assentato, quando ho fatto l'invia mi ha disconnesso (timeout) per cui ho perso tutto. Riscrivere daccapo era davvero troppo noioso!!!
Ma alla fine erano tutte parole parole parole... ronf ronf ronf...
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
LaCustode
Pirata
Messaggi: 234
Iscritto il: 01/10/2011, 21:39
Pirata o Piratessa: F

Re: AGENZIE LETTERARIE

03/10/2011, 16:42

Nooo, è bruttissimo quando ti impegni tanto a scrivere qualcosa e poi puff... come se non fosse mai esistito!
Capita anche a me ogni tanto e non distruggo il mio "nanetto" (sarebbe il mio netbook) solo per miracolo :cry:

Comunque se un giorno avrai voglia di riscriverlo lo leggerò volentieri ^.^
www.lilianamarchesi.it

Avatar utente
kerikaeffe
Pirata
Messaggi: 892
Iscritto il: 07/05/2011, 16:52
Pirata o Piratessa: F
Località: Venezia
Contatta: Sito web

Re: AGENZIE LETTERARIE

10/01/2013, 15:47

Ciao, sono kerika effe e ho avuto delle esperienze con le agenzie letterarie.
Come già detto, parecchie agenzie usano leggere i manoscritti a pagamento, motivazione: prepariamo una scheda di valutazione dove segnaleremo i punti forti e deboli del testo. Esiste ancora in Italia una minoranza che prende i manoscritti in lettura gratuitamente, l'accordo con queste ultime è che in caso di rifiuto, il rifiuto non verrà motivato.
Avevo contattato al tempo solo agenti che non chiedono un contributo per la lettura, perché sono povera è una delle mie motivazioni, ma anche...ci credevo nel mio testo, certo mi rendevo conto che forse un occhio esperto lo avrebbe considerato imperfetto ma magari lo stesso occhio mi avrebbe presa sotto la sua ala.
Ho scritto a Silvia Meucci, a Vicki Satlow e a Matteo Zapparelli, in questo ordine. Silvia Meucci mi è piaciuta tanto tanto, mi piace ancora molto e ho acquistato una rosa di libri provenienti dalla sua agenzia per capire se mi piaceva anche dal punto di vista professionale e non solo a feeling. Vicki Satlow non posso dire che non mi sia piaciuta, c'è solo stato un livello di corrispondenza più basico, sono stati comunque molto veloci, molto disponibili a fornirmi le informazioni al telefono, molto garbati nel rifiuto. Matteo Zapparelli poi mi ha presa, avevo scritto un lunghissimo post tempo fa, in cui ho parlato molto bene di lui. Oggi ho risposto a questo perché ormai la notizia è diffusa, l'agenzia che mi rappresentava ha chiuso (se fate battute sul fatto che uno che mi rappresentava fatalità ha chiuso lo dico alla maestra).
Sono accadute due cose a me in quel momento, la prima: mi sono sentita sola, vuota, senza appoggio, incapace, che il lavoro di agente è un lavoro che io non so fare, neanche per me stessa. La seconda cosa che mi è accaduta: l'ho detto a due persone, una è la mia editor, l'altra un mio amico. Ho scritto a entrambi una mail. Mi sono sentita subito meglio, ma proprio subito subito, poi mi hanno risposto e sono rinata.
Ecco. Diciamo che io la vorrei l'agenzia, perché davvero non sono in grado di gestire un sacco di cose collaterali alla scrittura, dall'altro lato però devo ammettere che se non mi accadeva questo dramma che il mio agente ha chiuso, io non avrei avuto modo di scoprire che non sono propri così sola e alcune cose adesso le sto facendo per conto mio e sono stata bravissima. o!

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7139
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: AGENZIE LETTERARIE

10/01/2013, 16:02

Che sfiga... Mi sono sempre chiesto come fa un'agenzia a campare se vive di soli diritti sui libri che piazza. Immagino siano percentuali di percentuali, e non parliamo di cifre astronomiche. Infatti molte agenzie sono costrette a fare editing a pagamento oltre che rappresentanza. Il fatto che l'agenzia abbia chiuso e ieri pare che anche un buon piccolo editore faccia la stessa fine, dispiace. Sempre più l'editoria scricchiola, librerie indipendenti che si spostano in periferie o chiudono e via dicendo.
Forse sono scosse di assestamento che porteranno alla ricostruzione del sistema, chissà (servono le mie considerazioni eh?!). Forse ci sarà bisogno di editori che si consorziano e librerie che si uniscono a loro.
Di sicuro non mancherà mai il bisogno delle storie, per cui gli autori sono e saranno merce preziosa. Il mio consiglio è di scrivere belle storie, cose originali e non pensare troppo al resto. Che poi ci sarà sempre qualcuno disposto a darvi una mano, a rappresentarvi a sostenervi a fare il tifo per voi. Come dire, le agenzie passano, le storie belle (e i loro autori) rimangono.
Tu poi Kerika non puoi certo lamentarti, hai una editor, un amico e, cosa da non sottovalutare, un talento non indifferente.
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Torna a “Mondo Editoriale”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite