Avatar utente
ivodrax
Pirata
Messaggi: 291
Iscritto il: 19/11/2013, 10:41
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Re: La Montagnola contro l'Alaska - ivodrax

24/05/2014, 8:36

Dunque dunque, intanto grazie dei complimenti e del tuo lavoro!!!
Mi ha fatto capire i rovelli che deve avere l'editor mentre corregge il lavoro di un altro....
Sulla sparizione di molte virgole sono d'accordo, è un dubbio che mi è venuto già da un po' di usare troppe virgole, di voler rimarcare le pause in modo un po' troppo spinto. Devo starci attento in futuro. Anche altre cose relative al ritmo e alle maiuscole mi garbano.
La resa dei dialoghi era volutamente minimalissima, ma non bisogna nemmeno stroppiare su questo, vanno bene i due punti e lo spazio: la leggibilità e importante.

Faccio prima a dire le cose su cui ho dei dubbi. In questo racconto l'idea era di essere essere molto aderente a un concetto: la contessa Lauragrazia Ribani Dei Volta non può parlare e pensare come un manovale e il bassista romagnolo dei bolidi non può avere tutti i tempi verbali e le preposizioni a posto.
Cioè, io scrivente, quando riferisco di quel che racconta un personaggio al bar, mentre lo scrivo lo devo editare?
La perdita di freschezza nel farlo è ripagata dalla correttezza grammaticale?
E' chiaro che ogni opinione su questo è rispettabile, anche sui singoli punti. Perché è chiaro che a te e a tutti quelli cui è piaciuto il racconto questo lo hanno abbondantemente capito. Poi si può dire: va bene tutto ma questo " a me mi piace" è troppo. E ci sta....

Insomma in definitiva io potrei valutare di lasciare due o tre cose com'erano, ma va bene comunque

Grazie, grazie e ancora grazie!

_|
Allegati
LaMontagnolaControLAlaska_edivodrax.docx
(16.25 KiB) Scaricato 23 volte

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: La Montagnola contro l'Alaska - ivodrax

24/05/2014, 16:00

Mi trovi d'accordo sul dare un linguaggio anche scorretto a certi personaggi, se ci sono passaggi troppo corretti hai fatto benissimo a rimetterli in originale!
Quando si sgrammatizza o si dà un tono strambo ad un personaggio bisogna solo fare attenzione a una cosa (questo in linea generale non tanto per questo testo): portarlo anche all'eccesso piuttosto che no. Perché se il personggio fa piccole imprecisioni potrebbero essere presi per errori non voluti dell'autore, mentre se fa errori grossolani questo dubbio non viene.
Grazie, a te. Questo stile che hai usato ti è uscito benissimo, non so se potresti reggere un intero romanzo ma sul racconto funziona eccome! Potresti leggere - se non l'hai già fatto - Le Molecole affettuose del lecca lecca di Francesco Consiglio. Anche lui usa un registro molto strambo ed è molto bravo nel ritmo, nella musicalità.

Grande Robbi!!
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
ivodrax
Pirata
Messaggi: 291
Iscritto il: 19/11/2013, 10:41
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Re: La Montagnola contro l'Alaska - ivodrax

24/05/2014, 19:51

_| _| _|

fiut

Avatar utente
ivodrax
Pirata
Messaggi: 291
Iscritto il: 19/11/2013, 10:41
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Re: La Montagnola contro l'Alaska - ivodrax

29/05/2014, 14:27

Ecco il racconto con l'editing del Capitano (non ho resistito, ho cambiato un paio di parole, eh eh)

La Montagnola contro l'Alaska.

Ci dico, alla mia fringuella: - Ma quanto ci si deve stare in Alaska? Due settimane? Tre?
Lo so che deve è un verbo che non ci azzecca con le vacanze, ma mi è venuto lo stesso. Lei risponde: - Un mese almeno, bisogna stare, che meno non vedi niente e poi bisogna ammortizzare il viaggio.
Io allora ci dico: - Non è mica un verbo delle vacanze bisogna, non è mica un verbo delle vacanze ammortizzare, non è mica la partita doppia, non è mica il volontariato, le vacanze.
Andare in Alaska per rompersi i coglioni, poi, si può stare anche più vicino. E dopo saltano fuori tutti gli argomenti e litighiamo. Salta fuori che sono un pantofolaio che sta bene solo sotto il grattacielo di Cesenatico, poi salta fuori che non mi importa niente di lei, poi salta fuori che mi interessa solo suonare il basso nei Bolidi a Gatteo Mare. Va bene, ma non posso mica stare un mese senza fare le prove, che mi dimentico tutto e mi si ammosciano pure i polpastrelli. Le corde del basso non sono mica gingilli per signorine!
Poi salta fuori che lei è venuta via dal Molise per me, che se non era per me non veniva mica su a stare a Cesenatico, che il pesce non si mangia mica bene come a Termoli, a Cesenatico. Salta fuori che tutte le sere è in casa da sola perché io vado via coi Bolidi.
Allora io dico: - Ma perché non vieni anche tu alle prove con i Bolidi, che c'è sempre anche l'Elisabetta?
Ma lei dice: - L'Elisabetta non vado d'accordo e poi io ti voglio per me, mica in mezzo ai Bolidi.
E tutte quelle cose lì. Poi lei piange e io bevo, poi facciamo l'amore ma viene male perché io ho bevuto e lei ha pianto.
E dopo rimugino tutto il giorno e mi vengono in mente gli argomenti. Perché non è che uno è vip perché va in Alaska, che l'anno dopo poi bisogna andare in Australia a vedere i canguri e l'anno dopo ancora nelle Filippine con la merda a mezza gamba. E tutte le volte non sai mai dove prendere un caffè e tutte le volte non c'è mai un giornale da leggere in italiano. Io glielo spiego sempre a lei che i vip non vanno in vacanza in tutti i posti, che i vip hanno una residenza di villeggiatura e vanno lì, dove sono conosciuti, serviti e riveriti. Che quelli che si sbattono di qua e di là senza trovare un caffè e un giornale sono i coglioni e non i vip. Anche il Papa, che più vip di lui non si può, va in vacanza dietro l'angolo a Castelgandolfo. Non va in Alaska il Papa, che è il più vip di tutti.
Allora lei tira fuori il suo amico che è venuto su dall'Aquila da ragazzo, ha girato tutto il mondo e adesso è un arrivato e di mestiere fa il presidente del consiglio comunale di Cesenatico. Secondo la fringuella è lui il più vip di tutti, non il Papa. È lui il più vip di tutti, perché fa gli interventi con il microfono alle sagre del paese e ha il fazzoletto con la bandiera italiana dentro il taschino della giacca. E chissà cosa ci ha fatto con quel suo amico lì, negli Abruzzi, che lo chiamavano anche banana e io non sapevo perché. Ma una volta la fringuella ha riso mentre lo diceva e dopo io ho capito il perché.
Dico: - Ma perché non torniamo in gita a Bologna, che io ci ho abitato sedici anni prima di venire a Cesenatico, che ci possiamo stare anche una settimana, io e te, senza i Bolidi? E io lo so dove c'è il gelato buono e il caffè buono a Bologna, che c'è il gran bar d'Azeglio e la sorbetteria di Castiglione.
Ma lei sbuffa e dice: - Bologna ci siamo già stati e siam tornati indietro subito.
Sì, penso io, ma non lo dico per delicatezza, che appena scesi dal treno gli è venuta l'agorafobia, alla fringuella, e sono riuscito a portarla solo in Montagnola, che è giusto lì dietro alla stazione.
Che poi è bella la Montagnola, che non l'avevo mai vista neanch'io perché ci andavano i busoni una volta in Montagnola, e non ci si poteva andare noi ragazzi, neanche di giorno, che poi dicevano che eravamo busoni pure noi. Adesso i busoni sono dappertutto e non ci fa più caso nessuno. Che io poi non ho mica niente contro i busoni, basta che si facciano i cazzi loro.
È un bel parco la Montagnola di Bologna, con il laghetto e le fontane e le statue delle tartarughe e dei leoni e dei cavalli. Ci sono anche i bambini adesso in Montagnola. Ma te non l'hai vista perché ti è venuta l'agorafobia, e figurati cosa ti viene in Alaska se ti è venuta l'agorafobia a Bologna.
E io lo penso ma non lo dico, però si vede che lo penso. E penso anche ai bambini della Montagnola, che te non li vuoi i bambini, perché hai paura. Lo penso ma non lo dico, per delicatezza e mando giù.
Lei fa le spallucce che si vede che ha capito cosa volevo dire, e l'ha data su con tutti gli argomenti. Si è ammutolita, ma sotto sotto pensa che la Montagnola e Bologna sono come Cesenatico, non sono vacanza, non sono vip, che è solo per quello che le cose non hanno funzionato a Bologna e siamo scappati via subito. Che in Alaska sarebbe diverso e tutto girerebbe alla grande.
E io mando giù e dopo rimugino tutto il giorno. E sono argomenti! Che se mi si ammosciano le dita a forza di star seduto col culo sopra un geyser in Nuova Zelanda, poi devo riprendere al ràlenti, che se sbaglio i tempi mi vengono le vesciche e dopo è fatta e mi salta la stagione della Filuzzi, che son tre mesi all'anno e ci dobbiamo campare, io e te, fringuella. Che fare il bassista dei Bolidi non è il presidente del consiglio comunale di Cesenatico, che non vengono mica le vesciche al presidente del consiglio comunale di Cesenatico. Che c'è un bel po' di gente che aspetta di fregarmi il posto da bassista nei Bolidi, per fare le serate in nero, che il borderò col cazzo che lo mandiamo alla Siae. E sono soldi, in nero, fringuella!
Me lo devo ricordare, questo argomento del nero e la prossima volta glielo devo dire, alla fringuella: - Io ci devo pensare al tuo futuro, fringuella, e il nero oggi è fondamentale, se vuoi fare il tuo tenore di vita, fringuella, altro che l'Alaska.
Lei mi farà le spallucce, che non le verranno più gli argomenti, e io affonderò: - E io, fringuella, sono nero dalla testa ai piedi che neanche un burdigone, altro che il fazzoletto bianco rosso e verde. Anche il basso è nero, che era blu ma l'ho ripassato con la bomboletta alla nitro. Io rischio per te, fringuella, altro che l'Alaska. Ho i calli nelle dita, io, mica il fazzoletto nella giacca.

La fringuella vuole andare dappertutto perché ci sono tutte le cose da vedere, ma se un posto è lontano è lontano. Ci sono le distanze, ci sono i limiti. Ci saranno le cose da vedere anche su Saturno ma non è che ci possiamo andare su Saturno, no? Lei dice: - No, ma che discorsi sono?
Io dico: - Sono i discorsi che vengono fuori se uno vuole andare in Alaska.
Allora lei piange, e io bevo. E dopo non fila dritto più niente.

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: La Montagnola contro l'Alaska - ivodrax

30/05/2014, 9:51

E' semplicemente una meraviglia.
I miei complimenti, bellissimo.
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: La Montagnola contro l'Alaska - ivodrax

30/05/2014, 9:53

Ecco... stasera, come minimo, Robby paga da bere.
Che con tutti 'sti complimenti c'avrà un sorriso a 360°
:mrgreen:
Kriash - Alen

Avatar utente
ivodrax
Pirata
Messaggi: 291
Iscritto il: 19/11/2013, 10:41
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Re: La Montagnola contro l'Alaska - ivodrax

30/05/2014, 13:21

_| _| _| mi capitan!

Kriash, stasera non ho prenotato :| se riesco mi presento alla muta ma non so...

Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10187
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: La Montagnola contro l'Alaska - ivodrax

30/05/2014, 13:32

Allo chiudiamo qui l'editing, grazie!
La prossima settimana procediamo con la pubblicazione.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
ivodrax
Pirata
Messaggi: 291
Iscritto il: 19/11/2013, 10:41
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Re: La Montagnola contro l'Alaska - ivodrax

03/07/2014, 15:16

vi siete dimenticati di noi... :( :( :(


8-) 8-) 8-)

Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10187
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: La Montagnola contro l'Alaska - ivodrax

03/07/2014, 16:00

C'è stato un disguido tecnico, dopo il quale un congiunzione tra urano, mercurio, il gomito del Capitano Black e ovviamente la Montagnola.
E insomma, ancora un po' di paziena...
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Torna a “"Editatemi"”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti