Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

01 - POST-TO-POST

21/03/2011, 9:20

Sono le 22 e trequarti, cazzo...
Mi sono addormentato.
Volo giù dal divano e mi infilo sotto la doccia scalciando lontano scarpe e jeans.
Ma pensa te...
Proprio stasera dovevo addormentarmi?
Namika sarà già arrivata... dovevo essere all'aeroporto almeno un'ora fa, che idiota.
Mentre mi faccio una doccia ultra rapida non riesco a non pensare al sogno appena fatto.
Tutto quel rumore di acqua, un rumore quasi assordante. Scendevo dal letto e mi trovavo l'acqua alle ginocchia e le cose che galleggiavano nell'appartamento. Acqua, acqua, acqua dappertutto. "Sono al settimo piano, com'è possibile?" mi chiedevo.
Arrivato alla finestra la città... la città... Bè, la città era sommersa, spuntavano dall'acqua solo i palazzi alti come il mio... E guardando l'orizzonte era tutto un mare, un mare infinito, calmo bellissimo... Era mattino presto e il sole era ancora basso, nuotavo nel mare con i miei bellissimi braccioli con la testa di pesce.
"Mamma fammi salire".
Il canotto era arancione, grandissimo, mamma remava mentre io mi addormentavo guardandola in quel movimento di braccia perfettamente sincronizzato. Il rumore dei remi mi accompagnava nella terra del sonno...
Erano anni che non sognavo mia madre.

Mi vesto in fretta, sto per uscire di casa quando suonano alla porta.
DDRRING
Apro e...
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

cagliostro
Pirata
Messaggi: 8
Iscritto il: 23/02/2011, 18:01

Re: 01 - POST-TO-POST

22/03/2011, 11:02

...E nessuno.
Guardo in basso e vedo un pacco incartato in carta gialla da macellaio.
Mi guardo intorno e non vedo nessuno, nessun rumore di passi.
Scendo 2 rampe di scale, nessuno.
Ne salgo una, nessuno.
Porto il pacco in casa e lo apro.
"Cosa conterrà mai", penso.
Cocci di ceramica e ritagli di giornale appallottolati.
Non ne trovo il senso.
I giornali sono tutti giapponesi e la cosa suona strana.
Namika... La signora Abe c'entra sicuramente qualcosa, non l'ho mai vista e non so nemmeno che cosa faccia nell'organizzazione.
E' troppo tardi per pensare... Esco dal palazzo, salgo in macchina e mi butto nel traffico.
A quest'ora mi becco tutto il casino dei locali notturni...
Arrivo all'aeroporto e di Namika non c'è traccia. Giro in lungo e in largo in ogni dove e della signora Abe il nulla.
Mi siedo e penso alla mia vita.
Trent'anni appena compiuti e non avere idea di cosa fare domani.
Dove sei mamma?
Sono nei casini, se l'hanno rapita ora avrò tutti alle calcagna...
Mi suona il cellulare.

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: 01 - POST-TO-POST

23/03/2011, 15:48

Rispondo al cellulare, numero sconosciuto.
Numero sconosciuto mi dice in un italiano stentato che la signora Abe è in posto sicuro e che mi contatteranno per fare lo scambio. Quando cerco di replicare qualcosa, dirgli che non so di cosa parla attacca. Quale scambio?
Chiamo Riccardo che mi ha cacciato in questo guaio. Voglio chiedergli chi diavolo sono queste persone e cos'è questa storia.
Ma Riccardo pare sparito.
Mi siedo sconsolato in una panchina dell'aeroporto e penso a quando andavo a scuola.
La scuola per me rappresenta il nido, pensare a quei tempi è come tornare in un luogo dove il massimo che poteva succederti era assistere ad un litigio dei genitori o prendere un cattivo voto dalla maestra.
Ricordo come erano grandi gli alberi su cui salivamo per costruire improbabili case volanti.
E le interminabili partire di pallone giocate su piazzali d'asfalto anche il quindici d'Agosto.
Non sapevo andare senza mani in bicicletta, un po' me ne vergognavo.
E non sopportavo di essere sempre il più piccolo, l'ultimo scelto quando si facevano le squadre.
"Alberto... Alberto.. E' ora di cenaaa"
Le grida di mamma quand'era ora di mangiare risuonavano per tutto il quartiere, rimbalzando di casa in casa e raggiungendomi ovunque fossi.
Non era bello farla aspettare.
A casa non avevamo il divano e papà non c'era quasi mai. La televisione era senza telecomando. E c'era una poltrona che per qualche ora poteva essere mia. Il più delle volte, dopo cena, mentre mamma metteva ordine in cucina mi addormentavo coi pensieri che vagavano ancora tra una puntata di happy days e la partita di pallone giocata nel pomeriggio. Anche lì all'aeroporto, accasciato sulla panchina mi addormentai.
Com'era bello la sera essere a casa. Mamma che lambiccava tra piatti e tegami.
Finchè c'era una mano sulla spalla e lei che mi diceva di svegliarsi.
In quel momento una mano si posò davvero sulla spalla.
"Mamma..."
Non era mamma.
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
Sedrik Imola
Pirata
Messaggi: 39
Iscritto il: 14/03/2011, 23:07

Re: 01 - POST-TO-POST

23/03/2011, 22:05

Un agente, polizia aeroportuale.
"Ehi ragazzo, tutto a posto?"
Ragazzo, dice questo. Tipico atteggiamento da poliziotto. Non che gli importi sul serio che io stia bene, ovvio; è solo che vedere uno sdraiato a dormire su poltroncine da aeroporto ad un gate peraltro vuoto è una di quelle cose che dà nell'occhio, come si dice in gergo.
"Grazie, va tutto bene" dico, più addormentato che sveglio.
"Senti, qui non sbarca più nessuno, e tra poco arrivano quelli delle pulizie, bisogna sgombrare, vedi la donna con lo scopone in mano là in fondo?"
Vedo.
"Ho capito signore, me ne vado subito, tanto ho fatto tardi e ho mancato quella che aspettavo" e mi alzo, lento e impacciato.
"Non ti preoccupare, capita; avrà preso un taxi, torna subito a casa e la troverai già lì. Non si direbbe, ma in questo paese di tanto in tanto un aereo può arrivare puntuale, anche se viene da Osaka" butta lì sorridendo.
Me ne vado, quasi non l'ho guardato in faccia, non saprei descriverne il volto già dopo qualche secondo, mentre faccio a ritroso il corridoio dal gate di sbarco, ancora mezzo stordito dal sonno. Namika; che cavolo, non male come inizio: la prima volta che dovrei incontrarla e nemmeno mi faccio trovare all'appuntamento. Lasciamo perdere, meglio muoversi e rincasare.
Un momento. Io non ho nemmeno accennato a Osaka, come faceva a sapere?
"Ehi agente..." alzo la voce e mi giro.
Vuoto. Nessuno. Né il poliziotto e nemmeno la donna con lo scopone.
"Che cazzo succede" bisbiglio.
E vedo un fagotto informe nella poltroncina a fianco a quella dove mi sono addormentato. Prima non c'era, ne sono sicuro. Avevo un braccio su quel sedile, glielo avrei messo sopra.
Mi avvicino e lo guardo. Carta di giornale appallottolata; tabloid giapponesi, senza dubbio, riconosco gli ideogrammi.
Spiego la carta sottile e sulla sedia imbottita rimbalzano cocci di ceramica. Comincio a pensare più veloce che posso.
Poi un tuono, fortissimo, quasi innaturale. Fuori inizia un acquazzone. Acqua, molta acqua.
Esco di corsa fino al parcheggio coperto, il pollice sul pulsante per sbloccare l'antifurto dell'auto, ma l'auto...
I coglioni sono molto più di due...

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: 01 - POST-TO-POST

24/03/2011, 10:07

Clap clap clap
grande Sedrik!!!
Bellissimo pezzo!!
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
alk
Pirata
Messaggi: 206
Iscritto il: 24/03/2011, 15:08
Pirata o Piratessa: M
Località: Parma
Contatta: Sito web WLM Yahoo Messenger

Re: 01 - POST-TO-POST

24/03/2011, 15:27

vado io!

Avatar utente
alk
Pirata
Messaggi: 206
Iscritto il: 24/03/2011, 15:08
Pirata o Piratessa: M
Località: Parma
Contatta: Sito web WLM Yahoo Messenger

Re: 01 - POST-TO-POST

24/03/2011, 15:36

Esco di corsa fino al parcheggio coperto, il pollice sul pulsante per sbloccare l'antifurto dell'auto, ma l'auto...
"Ehi ragazzo, tutto a posto?"
Che succede?
"Scusi ma lei..."
"Senti, qui non sbarca più nessuno, e tra poco arrivano quelli delle pulizie, bisogna sgombrare, vedi la donna con lo scopone in mano là in fondo?"
Mi guardo in torno. Il mio culo è ancora appoggiato alla poltroncina e non vedo nessun fagotto in torno a me.
"Senta io..."
"Non ti preoccupare, capita; avrà preso un taxi, torna subito a casa e la troverai già lì. Non si direbbe, ma in questo paese di tanto in tanto un aereo può arrivare puntuale, anche se viene da Osaka"
"Ma che caz..."

Mi sveglio.
Il rumore degli Strip Club per quarantenni segaioli, mi risuona nella testa. Troppo rumore.
Un rumore assordante accompagna il mio pugno alla finestra, che vedo chiudersi con violenza. Uno sbuffo, le mani tra i capelli e mi ritrovo seduto su quello che potrebbe somigliare ad un tappeto più che ad un letto. Però è un bel tappeto.
Driin!! Driin!!!
"Pronto?"
"Tesoro, hai fatto un brutto sogno?"
"Mamma?"

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: 01 - POST-TO-POST

24/03/2011, 15:50

Interessante... molto interessante...
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

louche81
Pirata
Messaggi: 30
Iscritto il: 14/03/2011, 12:57
Località: Bassano del Grappa
Contatta: Sito web

Re: 01 - POST-TO-POST

29/03/2011, 23:14

“Mamma, chi sta parlando?” mi dice una voce femminile.
“Mi dica Lei con chi vuole parlare?” Gli rispondo scocciato ed ancora in dormi veglia.
Mette giù.
Caspita stavo dormendo, ma che sogno pazzo... Che cavolo lo sapevo che non dovevo vedere quel film nuovo, “inception”, proprio uno di quei film che guardi e poi ti rimangono dentro... Che storia pazzesca il sogno dentro il sogno del sogno, tre sogni in un sogno, follia!

Devo smettere anche di continuare a pensare alla morte di mia madre, devo smettere di chiedermi se potevo fare qualcosa. Più di fare il lavoro che faccio e cercare la persona che l’ha uccisa non posso. Devo smetterla di passare notti insonni, devo smettere! Devo concentrarmi sul mio Target e far in modo che l’organizzazione non scopra il vero motivo che mi porta ad essere sempre operativo.
Mi arriva un sms: “Appuntamento, aeroporto, 23:35 uscita est”. Manca mezz’ora devo andare.

Arrivo all’aeroporto e vedo Namika la mia nuova compagna per la missione in Korea del nord abbiamo tre giorni per preparare il tutto e partire. I nostri visti sono a posto, la copertura è perfetta due fidanzatini in viaggio per l’Asia per studiare cultura e storia. Perfetto. Meglio ancora quando penso che sono ad ogni minuto che passa più vicino all’uomo che ha tolto la vita a mia madre.

Mi avvicino a Namika e dico "Abe", lei si gira e come se fossimo veramente due fidanzatini mi bacia e mi guarda sorridendo. Fantastico, vedo che è una buona attrice. In silenzio ci dirigiamo verso la macchina. Namika è una ragazza Giapponese esperta in arti marziali ed esplosivi, non si direbbe guardandola: è bassa, magrolina e con un sorriso dolce che ti fa venire voglia più di coccolarla che di ammazzarla. Ma d'altronde guardandomi non si direbbe neanche di me che sono un… E faccio quel che faccio, insomma sembro più un nerd sembro uno di quei ragazzi che non fanno altro che stare al computer ad inventare apps per l’iphone.

Durante il tragitto verso il quartier generale dell’organizzazione Namika tace, non dice una parola. Si limita a leggere la cartellina con su scritto top secret che gli ho consegnato appena entrata in macchina. Arriviamo. Mi da sempre una sensazione strana entrare in sede. Mi immagino sempre di vedere la foto di quello che cerco da tutta la vita. Abe ci apre la porta.

“Ragazzi muovetevi non abbiamo tempo, veloci il viaggio è stato spostato, partite fra tre ore…"

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: 01 - POST-TO-POST

30/03/2011, 8:48

clap clap clap
Bravissima!!! (ti ho fatto leggerissimo editing togliendo 1 o 2 refusi).
Mi è proprio piaciuto! Ora vediamo elbepi cosa ci combina che si era prenotato!
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Torna a “AREA SFIDE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite