Avatar utente
LaCustode
Pirata
Messaggi: 234
Iscritto il: 01/10/2011, 21:39
Pirata o Piratessa: F

4 POST-TO-POST

02/10/2011, 21:39

Superficiale, egoista, porta guai, buona a nulla ed ovviamente... stronza.
Chi non mi conosceva mi giudicava così, e per molto tempo... lo feci anch’io.
Si sa, nella vita non si smette mai di scoprire lati nascosti del proprio carattere, e questo perché la personalità di un individuo è talmente complessa da stravolgere ogni schema. La personalità di un individuo è talmente complessa da stravolgere una vita intera in pochi secondi.

Frequentavo l’ultimo anno di liceo, o almeno era quello che avrei dovuto fare e che i miei credevano che facessi, ma in realtà non era in cima alla lista delle cose da fare.
Le miei giornate le passavo all’ insegna della trasgressione, perché solo l’adrenalina che provavo spingendomi oltre i limiti mi faceva sentire viva. Ed io adoravo quella dolce vibrazione nel cuore. Non desideravo altro.
Ma per coloro che si nutrono di forti emozioni c’è uno scotto da pagare, ed è quasi sempre molto alto. La perdita delle amicizie per cominciare, perché nessuno con due dita nella testa prenderebbe ad esempio una ragazzina che spesso si concede ai piaceri proibiti della vita. Ma non disperate, se perdete un amico... troverete di sicuro un nemico. Ci penserà lui a tenervi compagnia, ci penserà lui a risucchiare quel poco di vitalità positiva e solare che vi resta nelle vene... lasciandovi agonizzante in una pozza di dolore.
E che dire della famiglia? Quella splendida famiglia in stile “mulino bianco” che vi ha sempre spronato a migliorare? Ad ogni passo verso l’inferno non fa che divenire più pesante, perché come se fosse la vostra coscienza vi grida incessantemente nella testa che la state deludendo. Ma ovviamente non prenderete mai in considerazione la possibilità di tornare indietro e lasciare che essa vi perdoni... no! E’ più semplice andare verso il fondo.
Bé, questo è esattamente quello che stavo facendo io, ed avrei sicuramente continuato fino all’ultimo dei miei giorni se non fosse stato per lui.
Non so come ero finita nei pressi di un’accademia militare e, come quasi tutte le ragazze, non ero indifferente al fascino della divisa. Ma non fu quello ad attirare il mio sguardo su Ethan. Certo, la sua divisa blu impreziosita dalle lucenti decorazioni era accattivante, ma il suo sorriso lo era molto di più.
Nessuno mi aveva mai guardata in quel modo. Era come se avesse visto la mia anima... e non l’immagine sbagliata che mi ostinavo a dare di me.
E forse fu proprio la mia anima che mi costrinse ad aggrapparmi a lui, perché aveva capito prima di me che era la nostra unica salvezza.
Ethan...
Da quel giorno non fui più la stessa, perché da quel giorno cominciai ad essere me stessa.
Tutte le emozioni di cui avevo bisogno le ritrovavo nella semplicità degli istanti che passavo con lui. Una passeggiata in riva al mare, un aperitivo al tramonto... e la cosa che più di tutto mi faceva impazzire era quando mi veniva a prendere a scuola. Sentirmi addosso gli sguardi pieni di invidia delle stesse ragazze che mi avevano giudicata inferiore a loro fino al giorno prima... era la mia piccola rivincita.
Persino con la mia famiglia le cose iniziavano ad andare meglio.
Mi sentivo bene, serena, felice.
Ma presto imparai un’amara lezione.
Non si può basare la propria felicità su qualcun altro.
Una guerra scoppiò in un paese lontano, e come il battito d’ali di una farfalla in grado di scatenare un uragano dall’altra parte del mondo, fece esplodere la sofferenza nel mio cuore portandosi via il mio Ethan.
La lontananza non è in grado di spegnere il vero amore, ma si diverte a torturarne gli animi.
Ogni giorno gli scrivevo lettere lunghissime nella speranza che le mie parole gli portassero un po’ di conforto, e quando ne ricevevo una in risposta la leggevo e rileggevo fino a consumarne la carta. Ma l’attesa era dura.
La paura che quelle lettere smettessero di arrivare, il terrore che la vita avrebbe potuto punirmi per il mio passato privandomi di Ethan...
Non mi davo pace.
Poi un giorno ricevetti un’ultima lettera...
“Dove mi trovo ora non vi è che morte e distruzione, ed ormai mi è chiaro che presto vi troverò la mia fine. Ma me ne andrò con il sorriso nel cuore, sapendo che almeno una vita l’ho salvata... la tua. Ti amo Evelin... tuo Ethan”
Quelle parole mi fermarono il cuore, il sangue mi si gelò nelle vene... e in un istante presi la decisione più difficile della mia vita...
www.lilianamarchesi.it

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 9452
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: 4 POST-TO-POST

04/10/2011, 10:32

Yeah, vai coi post-2-post!
Sono il gioco in cui mi diverto di più (ve l'ho detto che ci giocavo con mia moglie quando eravamo piccioncini tubanti?)

Continuo io!
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 9452
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: 4 POST-TO-POST

04/10/2011, 10:55

La zia Eveline stava poco fuori Londra, in quella campagna non ancora toccata dal nuovo fervore industriale di inizio secolo.
Era la sorella della nonna. Da molti anni non la vedevo, non ricordavo nemmeno bene come fosse fatta.
Quello che tutta la famiglia teneva bene a mente era chi lei fosse: una strega.
Certo nessuno si azzardava a dire quella parola, come anche solo parlare di lei, ma era quello che tutti sapevano in cuor loro.
La zia era tanto potente quanto pazza. Tutti in famiglia sapevano bene quanto sarebbe stato pericoloso anche solo frequentarla, tutti le stavano alla larga.
La zia poteva tutto, tutto ciò che la sua mente folle, permalosa e capricciosa le suggerisse.
Soprattutto in fatto di amore. La sua storia iniziò infatti da quando da giovane si era infatuata di un condottiero, al tempo un nobile.
La sua fama parlava di tresche ed intrecci, fatture e maledizioni, filtri e pozioni tesi a farsi sposare dal suo principe azzurro.
Poi il drammatico epilogo: il giovane innamorato costretto a sposarsi per interesse con una principessa. Il suicido, la zia impazzita dal dolore. Il padre del principe morto in situazione strana.
Poi strane storie, oscure e terribili, dette a mezza bocca guardadosi le spalle.
Da allora la zia vive sola, su di un lago in una casa dimenticata da Dio.
Pensavo a queste cose, inquieta per le similitudini che in parte ci accomunavano velando i miei timori.
Deglutendo decisi che avrei fatto visita alla vecchia zia.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
LaCustode
Pirata
Messaggi: 234
Iscritto il: 01/10/2011, 21:39
Pirata o Piratessa: F

Re: 4 POST-TO-POST

04/10/2011, 12:49

Mitico MasMas!!!
Forza pirati!!!Facciamole incontrare la cara zietta :D !!!
www.lilianamarchesi.it

Antonio
Pirata
Messaggi: 9
Iscritto il: 05/10/2011, 20:42
Pirata o Piratessa: M

Re: 4 POST-TO-POST

07/10/2011, 1:07

Provo anch'io. Sembra divertente! o!

Antonio
Pirata
Messaggi: 9
Iscritto il: 05/10/2011, 20:42
Pirata o Piratessa: M

Re: 4 POST-TO-POST

07/10/2011, 1:35

La vera difficoltà, quando si decide di cambiare qualcosa della propria vita o, semplicemente, ci si prepara per un lungo viaggio, sta tutta nella scelta del bagaglio. C'è chi si premura di caricare una valigia di biancheria pulita, maglie, calze e mutande: fresche per il caldo, pesanti e lanose per le giornate più fredde; qualcuno pensa, invece, che l'unica cosa fondamentale sia un libro interessante e, preferibilmente, voluminoso che tenga compagnia tutto il tempo; l'amico di una mia vicina di casa, addirittura, ha sempre tre valigie: una per le scatolette di cibo, una per le bevande e l'ulima per la scorta di tabacco da pipa. Quanto a me, penso che porterò solo una selezione del miglior peyote che mio fratello Marcel mi ha portato dal Messico l'anno scorso.
Ho iniziato a farmi di mescalina poche settimane prima di conoscere Ethan e a volte mi chiedo se non sia anche lui un'allucinazione, un bellissimo trip che si è trasformato in un incubo dopo la sua partenza. Ma poco importa: il treno mi sbuffa vapore caldo sulle gambe, fischia l'imminente partenza e, a breve, l'effetto dell'acido mi terrà compagnia.
- E' libero? - domando cortesemente a un giovane prete indicando la poltrona di fronte alla sua.
- Prego - mi fa quello dopo avermi percorsa da capo a piedi con lo sguardo. - Fa piacere un po' di compagnia fino a Londra.
Mi fissa il seno attraverso gli occhialini rotondi mentre finge di cercare la pagina sul breviario.
- E' un vero diamante? - gli faccio indicando il colletto bianco.
Mi guarda perplesso. Poi si carezza l'orecchio con la lunghissima lingua rossa che sbuca dalla fessurina delle labbra. Cerco di controllarmi ricordandomi che sono sotto l'effetto della mescalina ma non posso fare a meno di scoppiare in una rumorosa risata quando il polpo che teneva sulla testa piatta si lancia su di me attaccandosi con le ventose al braccio.
- Si sente bene, signorina?
- Certo maestà. Ma non dovremmo aspettare prima di chiamare i rinforzi?
La situazione mi sfugge di mano, mi alzo di scatto e corro nel corridoio urtando e insultando quegli esseri multiformi che, dai sedili, mi guardano minacciosi. Quando inciampo in qualcosa perdo l'equilibrio e percorro goffamente ancora qualche metro roteando le braccia come le pale di un piroscafo del Mississippi. Rovino al suolo e impreco per il dolore.
- Adieu! - urlo - Dite al re che l'ho amato tanto!
Poi il nulla: il mio corpo liquefatto penetra la grata sul fondo della cabina e mi disperde lungo la strada ferrata.
A fatica ricompongo me stessa ma il sole allo zenith mi acceca.
- C'è solo una cosa da fare - mi dico con fermezza - Devo raggiungere quella fattoria laggiù.

Avatar utente
LaCustode
Pirata
Messaggi: 234
Iscritto il: 01/10/2011, 21:39
Pirata o Piratessa: F

Re: 4 POST-TO-POST

07/10/2011, 13:22

Caspita :lol: :lol: :lol:
Hai praticamente creato una linea parallela... in versione "trip" ;)
Messico... quanti ricordi :roll:
Ok, bé... vediamo chi ha il fegato di continuare o?
www.lilianamarchesi.it

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 9452
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: 4 POST-TO-POST

09/10/2011, 21:55

Bello, ma adesso continuare mi sa che è un casino.
Sono curioso.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Antonio
Pirata
Messaggi: 9
Iscritto il: 05/10/2011, 20:42
Pirata o Piratessa: M

Re: 4 POST-TO-POST

10/10/2011, 0:00

Speriamo qualcuno continui, perché anch'io sono molto curioso di vedere come ce la sbrogliamo.
Comunque, nessun problema: se al cinema fanno cowboys vs aliens mi sa che la nonna strega può benissimo vedersela coi problemi di droga della nipote. O no?

Avatar utente
puntoEAcapo
Pirata
Messaggi: 54
Iscritto il: 07/10/2011, 21:26
Pirata o Piratessa: F

Re: 4 POST-TO-POST

10/10/2011, 12:39

Adoro le sfide, provo io a continuare. Datemi solo un po' di tempo per elaborare :roll:
La parte migliore di un uomo è il suo cane.

Torna a “AREA SFIDE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite