Avatar utente
Ria
Pirata
Messaggi: 526
Iscritto il: 16/11/2012, 14:09
Pirata o Piratessa: F

Contest - Libro Game - Regolamento

18/11/2012, 10:17

Sono iscritta da poco, ma vorrei comunque proporre un laboratorio di scrittura collettiva, se vi piace, datemi una mano per sviluppare il tema che poi andrà a svilupparsi nella sezione - Racconti.
Idea di base:

-Una storia a testa, per ogni membro che vuol partecipare. Lunghezza massima X.
-L'inizio lo svilupperà uno di noi, e sarà la storia guida con un finale proprio.
-Ogni storia deve avere almeno tre scelte che conducano alle storie altrui.

Idee per genere?

P.S. per i moderatori: se non è corretta l'immissione di quest'argomento, spostatela pure dove credete sia meglio. :oops:
'Io scrivo perché se no sclero' Caparezza

Avatar utente
barbara78e
Pirata
Messaggi: 2689
Iscritto il: 22/02/2012, 14:09
Pirata o Piratessa: F
Contatta: Sito web

Re: Contest - Libro Game - Regolamento

18/11/2012, 11:20

Ciao,
qualcosa tipo questo?

viewtopic.php?f=25&t=1914

in questo contest si parte da un inizio comune e ognuno "risolve il caso" a modo suo.

Ria ha scritto:Ogni storia deve avere almeno tre scelte che conducano alle storie altrui.

non capisco: scrivo una storia con tre finali e si devono collegare al lavoro di qualcun'altro?
allora chi mi "segue" deve leggere e scegliere uno dei miei finali, per continuare, oppure sono io a dover sapere come inizia il successivo, per adattarne una al seguito?
:?

l'idea sembra coinvolgente. Forse è da lavorarci un po' su...
Magari le parti "di passaggio" potrebbero essere comuni. Per esempio:
1. Incipit comune
2. Continuazione "individuale"
3. Intermezzo comune
4. Continuazione "individuale...

prefissare delle "tappe obbligatorie", come i punti di controllo delle gare.

Se non ho capito una cippalippa, perdonami... ultimamente son piuttosto stordita (da 34 anni circa...) :lol:
...in cosa può sperare il raccolto se non nella cura del mietitore?

Avatar utente
Ria
Pirata
Messaggi: 526
Iscritto il: 16/11/2012, 14:09
Pirata o Piratessa: F

Re: Contest - Libro Game - Regolamento

18/11/2012, 11:44

Intendevo proprio un libro game: dove c'è un personaggio narrato in prima persona che per esempio:
Giulio ha da attraversare due porte diverse in un labirinto. La 'porta a destra' la racconta un membro del forum, 'quella sinistra' la descrive un altro membro del forum. Nelle due storie ci saranno scelte che condurranno alle stanze descritte dall'altro membro del forum (es: Giulio sceglie di andare 'a destra', ma ne salone in cui entrerà ci saranno tre porte, quella a destra condurrà alla storia di chi descrive la 'porta sinistra' e le altre due conducono ad altre storie che avranno finali diversi in base alla scelta che farà il lettore.)
Ogni membro de forum decide di scrivere una storia (con un finale proprio), che però si collega ad almeno altre tre storie degli altri membri del forum (con i loro finali).

Questo va bene:Magari le parti "di passaggio" potrebbero essere comuni. Per esempio:
1. Incipit e inizio comune
2. Continuazione "individuale"
3. Intermezzo comune
4. Punti di congiunzione con le Continuazioni altrui "individuali"
5. finale "individuale"


Le "tappe obbligatorie" potrebbero essere valide, ma forse verrebbe più facile se si ha una storia 'guida' su cui incamminare le altre storie:

Titolo potrebbe essere: Il prestigiatore Dennis e la sua aiutante.
Storia guida: Dennis deve fare uno spettacolo e si organizza. Ha un teatro già affittato e lo attende.
Storia parallela che parte dallo studio del prestigiatore: decide di fare un numero con le colombe, ma poi finisce che si ammala di coccidiosi.
Storia parallela che parte dallo studio: decide di fare un numero classico con le corde e va in teatro dove partiranno altre storie parallele con altri finali.
'Io scrivo perché se no sclero' Caparezza

LICETTI
Pirata
Messaggi: 191
Iscritto il: 08/05/2012, 15:58
Pirata o Piratessa: F

Re: Contest - Libro Game - Regolamento

18/11/2012, 14:08

Complicato peggio di un labirinto.

Allora:
parte uno con l'incipit e l'inizio della storia che è comune, ma rimane una sola.
due o tre continuano magari creando due o tre filoni della stessa
che vengono ricongiunti da un terzo o quarto autore
e sviluppati andando verso una fine o una soluzione comune da un'altro ancora
chiude l'autore dell'incipit.

Scusate, mi è venuta a treccia, ma penso che si sposi bene con tanti generi: horror, poliziesco/spy/thriller, amoroso/intrigo e chi più ne ha più ne metta.

per scrittori ben allenati, direi.
Must: una storia che abbia più aspetti ovvero più di un sentimento, di un risvolto, di una tematica.

In piratesco: Birra e rum nella stessa serata
L'importante non è aver vissuto,ma vivere.
Mai visto un vaso rotto che si ricomponga da solo
Anche l'erba, se calpestata, diventa sentiero.
L’artista è sempre vanitoso: non si vende, non fa quel che si vende e a volte non vende nemmeno quel che fa.

Avatar utente
Ria
Pirata
Messaggi: 526
Iscritto il: 16/11/2012, 14:09
Pirata o Piratessa: F

Re: Contest - Libro Game - Regolamento

18/11/2012, 14:14

LICETTI ha scritto:Complicato peggio di un labirinto.

Allora:
parte uno con l'incipit e l'inizio della storia che è comune, ma rimane una sola.
due o tre continuano magari creando due o tre filoni della stessa
che vengono ricongiunti da un terzo o quarto autore
e sviluppati andando verso una fine o una soluzione comune da un'altro ancora
chiude l'autore dell'incipit.

Scusate, mi è venuta a treccia, ma penso che si sposi bene con tanti generi: horror, poliziesco/spy/thriller, amoroso/intrigo e chi più ne ha più ne metta.

per scrittori ben allenati, direi.
Must: una storia che abbia più aspetti ovvero più di un sentimento, di un risvolto, di una tematica.

In piratesco: Birra e rum nella stessa serata




Tutto corretto, tranne la soluzione finale. Mi piacerebbe, se non è troppo complesso, far sì che ci siano tanti finali quanti gli scrittori che vogliono cimentarsi nell'impresa!
In questo modo il lettore estraneo si troverà a scegliere tra le varie 'porte' o 'connessioni' (come le vogliamo chiamare), per sbocciare ad un finale sempre nuovo a seconda delle azioni che sceglie di perseguire.

Per chi non lo conoscesse (visto che mi esprimo da cane di porto XD), cliccate sullo spoiler!

http://it.wikipedia.org/wiki/Librogame

http://fc.retecivica.milano.it/dallo%20staff/Moderatori/RCMWEB/Tesoro/suk/librogame/index.htm
'Io scrivo perché se no sclero' Caparezza

LICETTI
Pirata
Messaggi: 191
Iscritto il: 08/05/2012, 15:58
Pirata o Piratessa: F

Re: Contest - Libro Game - Regolamento

18/11/2012, 14:20

Bello il tuo desiderio, ma mi sa che si rischia di portare avanti le sliding doors all'infinito = catena di S. Antonio
Anche fattibile, ma la storia deve in sè tenere tanti finali in bocciolo già dalla sua partenza.
non so poi se il lettore tipo riesca a tenere l'attenzione, anche se il bello è proprio l'invito a leggere storie sempre nuove.

Al limite: largo alle ramazze!
L'importante non è aver vissuto,ma vivere.
Mai visto un vaso rotto che si ricomponga da solo
Anche l'erba, se calpestata, diventa sentiero.
L’artista è sempre vanitoso: non si vende, non fa quel che si vende e a volte non vende nemmeno quel che fa.

Avatar utente
Ria
Pirata
Messaggi: 526
Iscritto il: 16/11/2012, 14:09
Pirata o Piratessa: F

Re: Contest - Libro Game - Regolamento

18/11/2012, 14:30

LICETTI ha scritto:Bello il tuo desiderio, ma mi sa che si rischia di portare avanti le sliding doors all'infinito = catena di S. Antonio
Anche fattibile, ma la storia deve in sè tenere tanti finali in bocciolo già dalla sua partenza.
non so poi se il lettore tipo riesca a tenere l'attenzione, anche se il bello è proprio l'invito a leggere storie sempre nuove.

Al limite: largo alle ramazze!


Il lettore in realtà segue gli eventi del personaggio principale in base alle scelte che vuole fargli fare.
Dall'esempio sopra:
Capitolo I

Giulio si alzò dalla sedia, era piuttosto stanco di star dietro ai suoi compiti. Si guardò in torno e trovò un biglietto prepagato per il cinema 'Dracula'. - Interessante - disse. - Ma è un po troppo impegnativo... -
Guardò dalla finestra e vide che il sole splendeva meravigliosamente, leggere un libro su una panchina era un'ipotesi attraente.
Si sedette sul suo letto, a riflettere. Cosa fa Giulio?

-Giulio va al cinema (pag. 20) (scritto ad esempio da Ria)
-Giulio va al parco (pag.50) (scritto ad esempio da LICETTI)
-Giulio si addormenta (Pag.35) (scritto ad esempio da X)


Il lettore, in questo punto di congiunzione, sceglie cosa farà Giulio e andrà a leggere il continuo della storia. Quindi il lettore non terrà in mente più che una storia, solo quella in cui si cimentano le sue scelte.
'Io scrivo perché se no sclero' Caparezza

Avatar utente
Ria
Pirata
Messaggi: 526
Iscritto il: 16/11/2012, 14:09
Pirata o Piratessa: F

Re: Contest - Libro Game - Regolamento

18/11/2012, 18:34

Ricapitolando il tutto…

- (Pirata1) Scrive la storia guida, con l’incipit e l’inizio dell’avventura.
- (Pirata da 2 a direi massimo 5 per il primo contest) Continuazione individuale di una storia a partire dalla storia guida
- (Pirata da 2 a direi massimo 5 per il primo contest) Punti di congiunzione (almeno 3) con le Continuazioni individuali degli altri pirati.
- (Pirata da 2 a direi massimo 5 per il primo contest) Finale individuale della continuazione individuale.

LEGENDA:
- SCRITTO : in rosso definiremo i punti nella nostra continuazione individuale in cui gli altri Pirato possono collegarsi o da dove possono partire con la loro storia parallela.


Ditemi, di seguito, chi vuole scrivere la storia guida, e chi vuole partecipare e vediamo se si riesce ad organizzare un contest.
Preferenze sul genere e sull'ambientazione?
'Io scrivo perché se no sclero' Caparezza

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10033
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Contest - Libro Game - Regolamento

18/11/2012, 21:05

L'idea non è male e io sono un giocatore incallito (nonché master da vent'anni).
Direi però che ci si deve mettere d'accordo su cosa si vuole ottenere.
Intanto il termine contest di solito prevede una sfida con vincitori, ma qui non ce n'è l'intenzione, vero?
Posto che si voglia realizzare un gioco, direi che è un po' come un post to post solo che è multiplo, con più strade. Qui se si vuole fare qualcosa di serio, cioè produrre proprio un libro game o comunque qualcosa di completo e fruibile, consiglierei di costruire prima la trama e poi scrivere i pezzi. Non è detto che la cosa non possa essere collettiva: anche la scrittura della trama può essere fatta in gruppo (e magari chi scrive la trama può essere diverso di chi scriverà i racconti).
Se no si può fare come gioco, molto più semplicemente, dove ognuno scrive un pezzo da dove gli va. Un ipertesto o meglio una wiki, dove io metto gli spunti da sviluppare e chi vuole aggiunge (altra cosa che mi stimola e di cui ho provato a fare esempi).
Così facendo però non mi figuro bene come sia possibile avere i famosi agganci, perché mi pare improbabile che lavorando simultaneamente l'uno non crei trame contrastanti con quelle dell'altro.
Ma proviamo, in questo caso farei un post to post multiplo. Io ci sto. Ci sto sempre.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
Ria
Pirata
Messaggi: 526
Iscritto il: 16/11/2012, 14:09
Pirata o Piratessa: F

Re: Contest - Libro Game - Regolamento

19/11/2012, 9:42

MasMas ha scritto:L'idea non è male e io sono un giocatore incallito (nonché master da vent'anni).
Direi però che ci si deve mettere d'accordo su cosa si vuole ottenere.
Intanto il termine contest di solito prevede una sfida con vincitori, ma qui non ce n'è l'intenzione, vero?
Posto che si voglia realizzare un gioco, direi che è un po' come un post to post solo che è multiplo, con più strade. Qui se si vuole fare qualcosa di serio, cioè produrre proprio un libro game o comunque qualcosa di completo e fruibile, consiglierei di costruire prima la trama e poi scrivere i pezzi. Non è detto che la cosa non possa essere collettiva: anche la scrittura della trama può essere fatta in gruppo (e magari chi scrive la trama può essere diverso di chi scriverà i racconti).
Se no si può fare come gioco, molto più semplicemente, dove ognuno scrive un pezzo da dove gli va. Un ipertesto o meglio una wiki, dove io metto gli spunti da sviluppare e chi vuole aggiunge (altra cosa che mi stimola e di cui ho provato a fare esempi).
Così facendo però non mi figuro bene come sia possibile avere i famosi agganci, perché mi pare improbabile che lavorando simultaneamente l'uno non crei trame contrastanti con quelle dell'altro.
Ma proviamo, in questo caso farei un post to post multiplo. Io ci sto. Ci sto sempre.


Vero, in effetti ieri sera mi è venuto in mente che contest prevede un premio che in questo caso non avrebbe senso, perciò chiedo umilmente perdono agli amministratori e di spostare la discussione in post to post.
La questione delle storie contrastanti in effetti non ci avevo pensato: quindi è meglio creare una trama che possa evitare l'insorgere di problematiche del tipo: Giulio uccide una persona, sceglie di andare a pag 50 in un altra scena, e quella persona è nuovamente in vita.
Quindi direi che la trama debba esserci per forza, grazie MasMas. Una trama con degli spunti obbligatori.
'Io scrivo perché se no sclero' Caparezza

Torna a “Scrittura Collettiva”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti