Avatar utente
yukie
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1624
Iscritto il: 28/04/2011, 18:03
Pirata o Piratessa: F

Re: Il mondo di Lulz

19/07/2012, 15:45

Sì, così è meglio di prima, più comprensibile, anche se presenta termini specialistici.
MasMas ha scritto:Forse qualcuno che non ci capisce un tubo potrebbe darci la sua opinione. Se risulta pesante o può dare il senso dell'esotico (era l'idea originale, log2ins?).
Io un po' ci capisco, per cui a me qualcosa dice.

Io ci capisco poco niente :) però sono curiosa e mi affascina sbirciare in mondi che non mi appartengono.
Certo, magari tutto un libro zeppo di termini tecnici non lo reggerei, ma a quel punto sarebbe più un manuale che narrativa. Poi qui il "problema" si pone solo per il primo capitolo, i successivi non presentano difficoltà.

Avatar utente
yukie
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1624
Iscritto il: 28/04/2011, 18:03
Pirata o Piratessa: F

Re: Il mondo di Lulz

19/07/2012, 15:49

Idea (stupida?) dell'ultimo minuto: mettere una sorta di glossario a fondo libro? Come nei libri di autori giapponesi, in cui alcuni termini sono mantenuti in giapponese e in fondo c'è il glossario con la traduzione.

Avatar utente
log2ins
Pirata
Messaggi: 195
Iscritto il: 12/07/2012, 16:18
Pirata o Piratessa: M
Località: Bari

Re: Il mondo di Lulz

20/07/2012, 9:13

Mah... sinceramente il glossario lo eviterei perché mi sembrerebbe di scrivere uno dei miei articoli di informatica. Cercherò di ridurre i termini tecnici all'essenziale, dai. Anche perché nei capitoli successivi, in effetti, la storia è imperniata di più sull'azione, per cui il problema non si pone più.

Mi stanno venendo nuove idee per la trama. Anche a me non convinceva molto il melodramma finale. Penso che ci sia da aggiungere più azione e qualche colpo di scena finale.

Oh io continuo, ma la proposta di scriverlo a quattro mani è sempre valida.

Grazie a tutti.
I did it for the lulz (Anonymous)

gazza998
Pirata
Messaggi: 1812
Iscritto il: 31/08/2011, 10:44
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Re: Il mondo di Lulz

20/07/2012, 9:26

ciao, visto anche il tema sarebbe bello che ne venisse fuori un ebook interattivo, con link a pagine di spiegazione per i meno scafati... però se uno ha un ebook reader di solito un po' tecnologico lo è.
come non detto!
http://www.facebook.com/NordestFarwest

Avatar utente
log2ins
Pirata
Messaggi: 195
Iscritto il: 12/07/2012, 16:18
Pirata o Piratessa: M
Località: Bari

Re: Il mondo di Lulz

20/07/2012, 10:48

gazza998 ha scritto:ciao, visto anche il tema sarebbe bello che ne venisse fuori un ebook interattivo, con link a pagine di spiegazione per i meno scafati... però se uno ha un ebook reader di solito un po' tecnologico lo è.
come non detto!


Troppo forte questo messaggio scritto di getto! :lol:

Comunque, se ne verrà mai fuori qualcosa, sarà sicuramente un ebook. E magari ci aggiungo pure il sito web interattivo di LulZWorld :D
I did it for the lulz (Anonymous)

Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10187
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Il mondo di Lulz

23/07/2012, 14:21

Ho riletto ancora le due versioni del primo capitolo.
Le semplificazioni che hai fatto per renderlo più comprensibile sono buone, secondo me è la strada giusta: dopo il primo uso di un termine tecnico, seguire con un inciso (tra virgole o altro) che spieghi il termine. Soprattutto per cose come lamer, che poi usi più volte (anche se in questo caso non ce ne sarebbe bisogno: si capisce che è un termine dispregiativo e tanto basta).
La seconda versione l'ho comunque trovata anche troppo ricca di spiegazioni: la prima era più concisa ma mi piaceva di più, questa si perde anche un po' troppo.
Gli altri capitoli sono buoni. Alcune cose sarebbero da sistemare, ma in generale scorrono bene.
In generale, forse potresti evitare di descrivere troppo le intenzioni dei protegonisti, che si evincono comunque dai fatti che accadono.
Poi altre cosine: ad esempio, io narrerei cosa ha fatto la prof a Giulia, perchè il non saperlo mi ha lasciato in sospeso. Anche la descrizione che Glulia fa di sè mi è sembrata un po' troppo ripetitiva e un po' troppo monotematica, forse si potrebbe aggiungere qualche particolare più di colore; mi è parsa un po' troppo spietata con sè stessa.

Ma appunto come ti si diceva, secondo me potresti continuare tranquillamente da solo, e magari farti editare per sistemare. Per cui potremmo spostare i capitoli in scrittura assistita dove potremmo editarli man mano.

Se invece cerchi aiuto nella scrittura, bisognerebbe procedere in altro modo: per poter scrivere in gruppo bisogna prima avere una trama, anche abbastanza dettagliata. Per cui dovrmmo partire da lì, mettere giù la trama e definirne i punti, in modo da arrivara ad avere diverse 'scene'. A quel punto anche un esterno può riuscire a scrivere una scena senza essere te ;)
In genere vedo che è difficile trovare qualcuno che si prenda l'impegno tutto solo, ma si potrebbe provare in gruppo. Io ad esempio mi divertirei a scribacchiare qualcosa, ma non me la sento (per tempo) di prendermi l'impegno di scrivere un romanzo.

Ed in fine: Caldacessi... ma che nome è?
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
log2ins
Pirata
Messaggi: 195
Iscritto il: 12/07/2012, 16:18
Pirata o Piratessa: M
Località: Bari

Re: Il mondo di Lulz

23/07/2012, 17:03

Bruttino come cognome eh? :lol: sicuramente i nomi e i nick alla fine verranno cambiati. Per il momento li sto buttando lì come mi vengono...

Grazie di cuore per i preziosissimi consigli. Io per ora sto andando avanti di getto. La storia procede senza seguire quella bozza di trama che avevo in mente. Non riesco a seguire lo schema, e ho l'impressione che arriverò di nuovo ad un punto in cui mi bloccherò. L'intenzione è di continuare a scrivere finché la storia scorre, per poi ripartire con la revisione dei singoli capitoli.

Ma visto che mi sento molto un dilettante allo sbaraglio, dimmi tu: che faccio?

Ripartiamo qui dalla trama e vediamo se si forma un gruppo?
Provo ad andare avanti da solo?

Tieni presente che io scrivo nei ritagli di tempo, per cui non posso dedicarmi in pieno, ma ora sono determinato ad arrivare fino in fondo.
I did it for the lulz (Anonymous)

Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10187
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Il mondo di Lulz

24/07/2012, 7:53

Come dilettante ti faccio compagnia 8-) Sicuramente c'è gente molto più esperta che ti può consigliare meglio di me.

Se ne parlava anche tempo addietro qui sul forum: la teoria dice che è bene prepararsi una trama, studiare la strada da percorrere per non perdere la retta via e finire, appunto, per bloccarsi dopo aver fatto resuscitare un morto o robe del genere.
Però la pratica, alla fine, dice che viene da fare come fai te: la penna parte e se ne va da sola e molti dicono non sia il caso di fermarla poi troppo. Alla fine così ci hanno scritto fior fiore di romanzi.

Forse la via migliore è quella di mezzo: quando ci sono le botte di ispirazione corrergli dietro, per poi fermarsi a sistemare e controllare di non aver pestato una m****.

Io l'unica cosa lunga che ho scritto però l'ho scritta con una trama sotto, almeno di massima. Un romanzo lungo rischia di non avere un punto, di avere troppe strade che si interompono, parti senza un senso nell'insieme. Per generare una trama che alla fine abbia un senso devi un po' studiarla dall'inizio. Insomma per me il pericolo è grande.

Certo se lavori così preparati a poter dover buttare via anche grossi pezzi, perchè magari ad un certo punto capisci che non centrano un tubo.

Indubbio è che così lavorare in più d'uno è impossibile. Se ti guardi un po' di post-2-post qui sul sito, scritti proprio senza una trama e di getto da più mani, vedi che quello che si riesce a combianare è aberrare. Ne vengono fuori in genere dei bei Frankenstein (Frankenstin!) da esposizione ma nulla di più.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
bruno
Pirata
Messaggi: 732
Iscritto il: 13/03/2011, 18:06

Re: Il mondo di Lulz

24/07/2012, 9:10

"Il mondo di Lulz" mi ha fatto venire in mente una cosa che scrissi una decina di anni fa, molto ambiziosa come progetto e naturalmente arenatasi in breve tempo :-)
alla base c'erano due idee:
- scrivere un racconto formato soltanto da email e chat, senza voce narrante e descrizioni, che fosse comprensibile
- interagire con la realtà: all'epoca molti dei link citati erano veramente attivi in Rete e alcuni dialoghi di chat erano log reali... l'intenzione era quella di arrivare al detournement, portare il lettore a dubitare di tutto e di tutti, attentare al confine tra fantasia e mondo reale

allego il racconto (naturalmente incompleto) perché magari può suggerire uno spunto a qualcuno
è in formato testo perché qui non si possono allegare file html: in origine ogni personaggio e chat aveva font diversi e aspetto simile alle piattaforme veramente operanti all'epoca
Allegati
detect3.doc
(87 KiB) Scaricato 27 volte
Pensare è un verbo intransitivo, comunicare è un verbo intransigente

Avatar utente
log2ins
Pirata
Messaggi: 195
Iscritto il: 12/07/2012, 16:18
Pirata o Piratessa: M
Località: Bari

Re: Il mondo di Lulz

24/07/2012, 9:19

Bene, allora farò così: lascio andare la penna finché la storia scorre, poi, nel momento in cui mi bloccherò (cosa che succederà senz'altro), farò una revisione della trama, cercando di renderla definitiva, ed imponendomi di seguirla.

Vediamo che ne esce... :?:

Grazie _|
I did it for the lulz (Anonymous)

Torna a “Scrittura Collettiva”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti