Avatar utente
adrianna
Pirata
Messaggi: 42
Iscritto il: 24/02/2012, 19:16
Pirata o Piratessa: F

Re: Libro di Adrianna

21/03/2012, 9:38

senzanick61 ha scritto:Ci ho provato...chiedo scusa in anticipo per le inesattezze :?

GRAZIE ;)

Avatar utente
adrianna
Pirata
Messaggi: 42
Iscritto il: 24/02/2012, 19:16
Pirata o Piratessa: F

Re: Libro di Adrianna

21/03/2012, 10:19

MasMas ha scritto:Ci ho provato anch'io.
Non ho lasciato una parlata volutamente con accento straniero perchè non ne sarei capace. Credo ci vorrebbe qualcuno che ha a che fare con persone straniere di quella lingua che parlano italiano, l'unico modo per essere credibili. Però sarebbe una peculiarità di stile molto accattivante.
Ho cercato di fare una riscrittura lieve (ma alle volte ci ho dato dentro, ad esempio mettendo del parlato dove mi sembrava ci volesse proprio), anche se io l'avrei fatta molto più pesante.
Credo infatti che oltre che una riscrittura il testo andrebbe anche ripensato. In molti punti, infatti, tante scene anche forti (il padre che mena i figli) sono narrate in maniera rapida ed impersonale. Qui mi aspetterei una scena vivida, colorate ed emotiva. Oppure, se è una situazione non importante (il fulcro, è evidente, è la nascita della bambina), la metterei in maniera meno evidente, non descriverei un fatto ma racconterei come il padre sia uno stronzo (scussate i francesismo) e basta. Perchè se non l'attenzione va su quel fatto, ma risulta poco sviluppato.
Anche la prima parte, si sofferma sui tentativi di abortire ma non sugli stati d'animo, che pure sembrano cambiare (prima la paura per la nuova nascita e il rifuto, poi i sensi di colpa, poi il ripensamento). O si narra in maniera distaccata, come introsuzione, o ci si sofferma di più.
Parere personale.
Vedete se torna utile. ;)
Bene io sono Polacca e non voglio spacciarmi per un Italiana,scrivo il mio Italiano!,ed ho tutto il diritto ,credo che mi faccio capire piu' che bene,e non penso che il fatto di essere straniera mi debba impedire di scrivere cio' che ho vissuto,e tanto meno possa impedire a qualcuno di leggere.Quello che avete letto e solo un ristretto dell' introduzione che in grosso deve raccontare prima del vero racconto,e stato volutamene pressato. heheheh :mrgreen: che pasticcio!il vero racconto ,con tanti pezzi crudi e descritti con piu' particolari e con degli stai d' animo, e piu' avanti.comunque quello che hai fatto tu e' quello che mi piace piu' di tutti bravo e grazie. E ti prego basta con quella straniera quasi quasi chiedero' la citadinanza italiana cosi non mi stressi piu' :lol:

Avatar utente
adrianna
Pirata
Messaggi: 42
Iscritto il: 24/02/2012, 19:16
Pirata o Piratessa: F

Re: Libro di Adrianna

21/03/2012, 10:22

senzanick61 ha scritto:Ci ho provato...chiedo scusa in anticipo per le inesattezze :?

GRAZIE ;)

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10005
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Libro di Adrianna

21/03/2012, 13:57

adrianna ha scritto:E ti prego basta con quella straniera quasi quasi chiedero' la citadinanza italiana cosi non mi stressi piu' :lol:


Sia chiaro, non sentirti offesa. Per me potresti pure essere italiana, potresti tranquillamente averla già la cittadinanza. Non ho alcun pregiudizio per nessuno.

Ne faccio solo una questione di lingua. Ora, come ho detto, lo scrivere nel tuo italiano potrebbe essere anche un punto di forza, una novità ed una originalità. Non so, bisognerebbe valutare.
In questo caso, l'unica cosa che ti servirebbe sarebbe qualcuno che rileggesse e ti segnalasse eventuali punti non chiari.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
adrianna
Pirata
Messaggi: 42
Iscritto il: 24/02/2012, 19:16
Pirata o Piratessa: F

Re: Libro di Adrianna

21/03/2012, 14:18

MasMas ha scritto:
adrianna ha scritto:E ti prego basta con quella straniera quasi quasi chiedero' la citadinanza italiana cosi non mi stressi piu' :lol:


Sia chiaro, non sentirti offesa. Per me potresti pure essere italiana, potresti tranquillamente averla già la cittadinanza. Non ho alcun pregiudizio per nessuno.

Ne faccio solo una questione di lingua. Ora, come ho detto, lo scrivere nel tuo italiano potrebbe essere anche un punto di forza, una novità ed una originalità. Non so, bisognerebbe valutare.
In questo caso, l'unica cosa che ti servirebbe sarebbe qualcuno che rileggesse e ti segnalasse eventuali punti non chiari.

TU! ;)

Torna a “Scrittura Collettiva”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti