Avatar utente
Geara Tsuliwaënsis
Nostromo
Messaggi: 1001
Iscritto il: 11/06/2012, 15:05
Pirata o Piratessa: F
Località: Nùgoro
Contatta: Sito web Facebook

Re: Fase 2.1 - Ambientazione approfondimento

30/10/2017, 13:19

Estatechiacchierona, ma potevi pure arrivare prima, eh! :D
Si has perdido el rumbo escúchame, llegar a la meta no es vencer, lo importante es el camino y en él, caer, levantarse, insistir, aprender.
La posada de los muertos - Mägo de Oz

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 9885
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Fase 2.1 - Ambientazione approfondimento

30/10/2017, 16:09

Allora... Inverno ha detto cose giuste.
In effetti lo sviluppo ha subito un rallentamento dovuto al fatto che, credo, siamo passati a cose meno importanti. Tutti lo percepiamo.
Io avrei immaginato un approcio più parallelo: sviluppare ciò che ci interessa man mano che ci serve. Anche per il discorso che per assurdo, una parte di ambientazione può suggerire qualcosa sul resto.
Comunque a il discorso diventa complesso.
Al momento suggerisco di andare avanti, dato che l'ambientazione, più o meno, ce l'abbiamo (e per me al momento basta così).
Passerei al prossimo punto in scaletta, che, chiedo conferma a Monia, potrebbe in effetti riguardare il nostro eroe!
Ci siamo arrivati o no?

Poi propongo di lanciare una discussione (fiume) su: come costruite la vostra storia?
Paolino, chissá se "in letteratura" c'è qualche esempio. A partire dai tre atti classici fino ai consigli dei grandi moderni, cosa si dice in giro?
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
monia74
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1308
Iscritto il: 22/09/2015, 18:40
Pirata o Piratessa: F
Località: Correggio
Contatta: Facebook

Re: Fase 2.1 - Ambientazione approfondimento

02/11/2017, 21:23

ragazzi mi son persa in un buco spazio-tempo.
recupero i passaggi persi e poi vediamo come procedere, se nel frattempo non l'avete già fatto da soli
Tutti i libri sono autobiografici nelle emozioni.

Avatar utente
monia74
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1308
Iscritto il: 22/09/2015, 18:40
Pirata o Piratessa: F
Località: Correggio
Contatta: Facebook

Re: Fase 2.1 - Ambientazione approfondimento

02/11/2017, 23:06

Ok, volevo intanto rispondere a invernomuto: il conflitto è la prima cosa di cui ci siamo occupati, in realtà. Abbiamo definito la logline, e quindi il conflitto centrale. Il problema è che nel definire l’ambientazione, abbiamo stravolto tutto e abbiamo ipotizzato una trama completamente diversa. Quindi siamo daccapo, e tu giustamente ci stai riportando a casa: se tutto è stravolto, allora si riparte dalla logline.

Poi si propone di andare avanti, e onestamente dico la mia: non ci ho capito niente di quello che è al momento la proposta, e non è solo perchè non so di fantasy. Non so di giappone, non so di dei e non ho capito di cosa deve parlare il racconto. Quindi se volete procediamo con i protagonisti ma la sensazione è che il pubblico partecipante si riduca ai pochi che sono sul pezzo. Già qui ne abbiamo persi un po', se vedete chi sta contribuendo e chi no.
Io sento i bisogno di fare sintesi e fissare dei punti fermi, Mas mas ha dato delle dritte, ma ci sono ancora tante alternative... Sti tomi ci sono oppure no? ci sono degli dei in guerra oppure no? L'obiettivo quindi adesso qual è, voglio dire lo scopo del racconto è arrivare a che cosa? è ancora un eroe che vuole redimere il suo popolo ma poi alla fine cambia idea, oppure anche questo si è stravolto?

Chiederei a chi vuole e ci sta capendo qualcosa di sintetizzare per tutti lo stato dell'arte in quelle famose tre righe, ma in una sola versione oppure proponendo più versioni ma distinte, in cui sia possibile scegliere. L'obiettivo a questo punto è iniziare a scrivere, quindi scegliamone una e andiamo avanti, sennò non se ne esce.
A meno che diciate di essere più interessati all'aspetto "formativo" di tutto questo lavoro collettivo, più che a raggiungere un risultato. Ma in entrambi i casi, il dare la priorità al risultato piuttosto che alla perfetta espressione del proprio ego mi pare una lezione importante, che anche chi scrive in autonomia deve imparare. Quindi cerchiamo di essere pragmatici e direi che la prima cosa che abbiamo imparato per ora è che dobbiamo evitare di ribaltare le decisioni prese una volta che siamo passati allo step successivo.

E visto che ci sono aggiungo anche questo: il giappone è molto interessante da lettore, ma qui dobbiamo "scrivere" in collettivo. Vale la pena scegliere un tema che tre su cinque non conoscono? e dico tema perchè parliamo di ambientazione, personaggi, dei, cultura e quant'altro. La stessa gestualità probabilmente in giappone è diversa dal fantasy medievale. Potete rispondermi di sì, perchè pensate che il racconto sia più innovativo magari. Ma è giusto anche valutare i contro della scelta, e cioè che qualcuno farà più fatica a essere propositivo e/o ad azzeccare subito il testo che scriverà, per millemila dettagli che potrebbero essere cannati.

comunque... per il momento fissiamo una sintesi:
- logline di tre righe in cui riaffermiamo il conflitto centrale
- ambientazione in pochi dettagli, in cui a parte approfondiamo le relazioni politiche, magiche etc
Lo facciamo al volo e poi procediamo.
Potremmo affiancare una discussione per gli approfondimenti necessari per capire meglio, per chi non è pratico di giappone & co, e d'altra parte iniziamo a parlare del/i protagonista/i
Potremmo affiancare anche una terza discussione, che sarebbe quella che farei io se lavorassi da sola, e cioè iniziare a fissare i 10 punti in cui si sviluppa la trama. Poi da lì iniziamo a chiederci perchè e percome.

la proposta di paolino è in pratica il metodo stephen king. A parte che come detto è l'opposto di quello che stiamo facendo, trovo che farlo in collettivo non possa che uscire un macello. Posso sbagliare ovviamente. Ma se un autore lo fa in autonomia, credo che nella sua creatività e nella sua testa abbia comunque sempre la tendenza inconscia a creare il conflitto e a tenerlo attivo, anche se si pone l'obiettivo di "lasciar parlare il personaggio" o di "svelare la trama", come dice king. In plenaria credo sia davvero più complicato, anche perchè ognuno ha una sua idea di protagonista, una sua idea di conflitto e una sua idea di finalità da perseguire, e il fatto di tenere queste cose inconscie non può che creare caos.
comunque, nel caso, alla prossima occasione proveremo anche questo metodo. Se ne usciamo vivi. :lol:
Tutti i libri sono autobiografici nelle emozioni.

Avatar utente
paolino66
Nostromo
Messaggi: 640
Iscritto il: 19/01/2013, 7:08
Pirata o Piratessa: M

Re: Fase 2.1 - Ambientazione approfondimento

03/11/2017, 4:44

MasMas ha scritto:Poi propongo di lanciare una discussione (fiume) su: come costruite la vostra storia?
Paolino, chissá se "in letteratura" c'è qualche esempio. A partire dai tre atti classici fino ai consigli dei grandi moderni, cosa si dice in giro?


Credo che ci siano tanti modi di costruire, quanti sono gli scrittori che esistono a questo mondo. Tempo fa ho letto questo libro piuttosto interessante:

http://www.omero.it/catalogo/scrittura- ... -piu-voci/

e ne ho trovati una gran quantità. All'indirizzo che ho indicato è riportato un assaggio di una paginetta, ma il libro ne ha 300, di pagine... Qui trovate un assaggio più lungo:

https://www.amazon.it/dp/8896450063/ref ... w=g&hvqmt=


Paolino
Io stimo più il trovar un vero, benché di cosa leggiera, che 'l disputar lungamente delle massime questioni senza conseguir verità nissuna.

(G. Galilei)

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 9885
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Fase 2.1 - Ambientazione approfondimento

04/11/2017, 15:04

Bon bon bon.
Perché stravolto tutto? Chi ha parlato di trama?
Adesso non sto a rileggermi tutto il discorso fatto, ma di quel che ha detto Gus io ho sitetizzato ciò che ho capito (togliendo riferimenti precisi alla mitologia perché come ho detto han chiesto un fantasy).
Per me la trama rimane quella e quella deve rimanere. Delle due si cambia questo punto che è arrivato dopo.

Per cui, questo quello che ha scritto Gus riassunto:
C'è un popolo sottomesso dal popolo dominante a causa della magia. Gli sono stati sottratti tutti i tomi (e eliminati tutti i maghi precedenti).
La storia inizia con il ritrovamento di un tomo magico andato dimenticato da parte del\dei nostri protagonisti.
Verso la fine della trama, quando i nostri protagonisti ribalteranno la situazione, si renderanno conto che, la razza che li sottometteva, voleva in qualche modo proteggere loro e se stessi da un catastrofico evento inevitabile e congiunto alla prosperità o all'uso di arti magiche del precedente popolo sottomesso.

Questa l'ambinetazione in cui si muoverà quel che abbiamo detto qui sopra:
Il capo politico di turno, che è anche un semidio mezzodemone o giù di lì, sta provocando tramite suoi poteri intrinseci o abilità magiche sue o dei sacerdoti una carestia (ma magari questo fatto non apparirà neanche).
Tant'è che la magia è appanaggio dei soli monaci (perché, ricordiamolo, i libri magici sono stati proibiti al popolo), ed è l'unico modo per campare.
La magia è basata sul chiamare gli spiriti e ottenere i loro favori. Queste capacità sono però acquisite tramite lo studio sui libri (o pergamene o che). Rimane che i maghi sono anche gli officianti religiosi (i preti). O anche no se non ci piace.

Io non trovo nulla di incompatibile. No?
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 9885
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Fase 2.1 - Ambientazione approfondimento

04/11/2017, 15:13

Riguardo al nippofantasy, capisco se ci sono rimostranze e mi scoccerebbe qualcuno si sentisse escluso, quindi chi non ci si trova lo dica e rimediamo.

Però quel che avevo in mente io era solo questo:
Prendete Re artù e tirategli gli occhi finché non diventano a mandorla. Fate in modo che sia stato eletto da una divinità (ce ne sono tante e non una, e sono gli spiriti di tutte le cose, dalla suola delle vostre scarpe a sole e luna). (In realtà è anche posseduto da una di qurste, malvagia) (lo spirito della suddetta suola che, insomma, non gli gira benissimo (scherzo)).
Mago merlino è anche il prete, perchéha studiato sui libri segreti il modo di invocare le divinità e ottenerne i favori. Ah, ha l'aspettodi un bonzo pelato con un saio rosso e un buffo cappello giallo da upupa.
I cavalieri della tavola rotonda sono una casta di guerrieri con spade ricurve per cui onore e gloria sono tutto, oltre che obbedienza (hem, ok non è poi molto diverso). Vengono venerati come baluardi e icone della rettitudine e... Cioè, uguale!
In pratica, un modo feudale ideale con gli occhi a mandorla, le katana e venti centimetri in meno a tutti. Ah, il riso. Molto riso.

No?
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
monia74
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1308
Iscritto il: 22/09/2015, 18:40
Pirata o Piratessa: F
Località: Correggio
Contatta: Facebook

Re: Fase 2.1 - Ambientazione approfondimento

04/11/2017, 18:50

grande!! adesso ci sono!!
grazie! e no, non avevo proprio capito niente, quindi la sintesi e la metafora arturiana erano necessarie. Adesso mi sento pronta a iniziare.
artix, gattoula, ci siete ancora? geara, sei allineata anche tu? chi altri c'era? ^_^
Tutti i libri sono autobiografici nelle emozioni.

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 9885
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Fase 2.1 - Ambientazione approfondimento

05/11/2017, 8:37

Fico! Bastava così poco? :D

Poi per l'ambientazione, può non piacere lo stesso.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
ArtiXmi
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 442
Iscritto il: 26/10/2016, 22:23
Pirata o Piratessa: M
Località: La città un pò stretta
Contatta: Facebook

Re: Fase 2.1 - Ambientazione approfondimento

05/11/2017, 12:22

Quoto il "può non piacere."
A parte la pelle d'oca, il senso di vomito e l'odio represso per l'ambientazione, ci sono.
(Io continuo a vedere un high fantasy e non un heroic fantasy, vediamo che succede.)
Il Mozzo.
https://www.facebook.com/ArtiXmi
Comunque, senza il lupo non esisterebbe nessuna fiaba

Torna a “Racconto colletivo per premio Stormbringer”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite