Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10028
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Bando, regolamento e domande

12/07/2017, 21:46

E infine Moniena. Devo dire che noi (io e Gattoula) siamostati molto più sul semplice. Anche qui storieche si intrecciano, bivi che si incastrano.
Comunque, anche qui storia interessante, che si legge tutta d'un fiato, piaciuta.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1655
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: Bando, regolamento e domande

12/07/2017, 22:46

Il racconto di Calibano e Marina è ben scritto. Il bivio è meno marcato, ma dopo la spiegazione di Calibano ho capito la storia. La seconda parte è un po' strozzata. Idea originale. Molto tenera.

La storia di Monia 74 e Helena j.Rubino è ben scritta però non mi entusiasma il dividere in capitoli un racconto poiché è corto. Idea originale della storia dell'attore, ma il ripetere parte del testo nella seconda parte è superfluo, si poteva collegare come unico racconto. (Il pezzo quando gli legge nella palla di vetro, per intenderci).
Dialoghi buoni.

Gli altri due racconti devo ancora leggermi, ma mi porto avanti che sennò mi dimentico i particolari.
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1655
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: Bando, regolamento e domande

12/07/2017, 22:52

Per quel che riguarda il bivio "Italia batte... " ringrazio Paolino: esperienza bellissima. Scrivere con lui non è faticoso, un vero professionista. Sono stata fortunata, me ne rendo conto. Del racconto non aggiungo altro e soprattutto non ho così voglia di dilungarmi.
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Avatar utente
monia74
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1318
Iscritto il: 22/09/2015, 18:40
Pirata o Piratessa: F
Località: Correggio
Contatta: Facebook

Re: Bando, regolamento e domande

13/07/2017, 9:54

allora inizio pure io, :)

inizio con i due che ho letto finora:

- WHISKY E GELSOMINO
Adrenalinico, una bella scrittura asciutta e rapida da spy story. E non mi capacito di come abbiate fatto a inserire così tante scene e azioni nelle stesse battute del nostro racconto! :)
l’intreccio a pezzi alternati è curioso e interessante. Forse diventa un attimo faticoso restare connessi con entrambe le storie contemporaneamente, quindi forse (dico forse) sarebbe stato meglio fare dei pezzi più lunghi per potersi immergere meglio. Ma alla fine funziona bene il fatto che ci sia un certo parallelismo nelle due trame e anche nelle evoluzioni, quindi forse è meglio così come avete fatto voi.
Bella pensata il finale decontestualizzato, adattabile a entrambe le storie anzichè concludere nello stesso punto come abbiamo fatto noi.

- CENERI (perchè questo titolo?)
Un gioco complicato, ma divertente, adatto per l'ombrellone e poi io amo i labirinti e i "what if". Appena complicato andare e tornare dalle traduzioni (eh, mica l'ho capito subito che c'era il link per il ritorno), e se subito sono riucita a capire le frasi in lingua, dopo un po' ho rinunciato e ho letto solo le traduzioni. Non so se quindi è stata una scelta efficace, insomma è come puntare solo a una nicchia di lettori anzichè a tutti.
comunque molto bella anche la storia, mi ha emozionata. Io avrei scelto la seconda versione, ma accidenti che finale terribile! Mi è piaciuto pure il fatto che a differnza di altri racconti, i finali siano stati differenti: è coerente con il gioco che avete intessuto il fatto che si possa vincere o perdere
Tutti i libri sono autobiografici nelle emozioni.

Avatar utente
ArtiXmi
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 470
Iscritto il: 26/10/2016, 22:23
Pirata o Piratessa: M
Località: La città un pò stretta
Contatta: Facebook

Re: Bando, regolamento e domande

13/07/2017, 13:38

monia74 ha scritto:
- CENERI (perchè questo titolo?)

Il titolo è stata una lunga decisione.
Il primo titolo era What if molto provvisorio poi fra i vari scambi di file è nato anche "bivi che bivieggiano meglio n2" è fra le tante proposte è arrivato da Geara Ceneri.
Il perché? La fine di una carriera, di un rapporto, di un rancore e anche perché la cenere aiuta le piante a crescere vigorose.
La storia avrebbe potuto avere più bivi e finali ma il tempo e le battute non aiutavano l'implementazione.
In una storia non si vince o si perde, si sceglie è ci sono varie possibilità di fare le scelte! :)
Il testo scritto in messinese non aiuta a leggerlo ma scriverlo in italiano non avrebbe reso giustizia. Ecco perché le traduzioni e i dovuti collegamenti a tornare al testo originale.
Na faticaccia!
Grazie dei complimenti!
Il Mozzo.
https://www.facebook.com/ArtiXmi
Comunque, senza il lupo non esisterebbe nessuna fiaba

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1655
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: Bando, regolamento e domande

13/07/2017, 16:33

E perché scriverlo in siciliano?
Devo ancora leggerlo.
È una scelta rischiosa.
Camilleri non metterebbe la traduzione. Se osi, fallo fino in fondo.
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Avatar utente
monia74
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1318
Iscritto il: 22/09/2015, 18:40
Pirata o Piratessa: F
Località: Correggio
Contatta: Facebook

Re: Bando, regolamento e domande

13/07/2017, 17:40

Vado con gli altri:

- L'AMERICANO
Di fatto la perdita dell'aereo non provoca che un ritardo nella partenza. Ad ogni modo il Bivio l’ho inteso come metaforico, quindi non è detto che sia del tutto fuori tema, anzi forse è solo un altro punto di vista differente dagli altri racconti.
comunque... Non me l’aspettavo il lieto fine! E con me fa sempre il suo bell’effetto commovente <3 , anche se il vostro stile-mix è molto maschile (sì, lo so che non esiste, non apriamo questo capitolo) ^_^
A parte qualche refuso di poco conto (davvero non li avete visti?) e il fatto che il tema bivio non sia proprio azzeccato come nelle intenzioni degli admin, la trovo una storia interessante, con una giusto equilibrio tra la dose riflessiva e quella narrativa. Forse avrei spiegato meno nell’introduzione per far vivere un po’ della quotidianità di new york, in modo da rendere anche quella parte un po’ più partecipata. Ho poi avuto la sensazione, a tratti, di elementi inseriti ma non pienamente sfruttati, insomma qualche divagazione non finalizzata... ma è solo una sensazione fine a se stessa.

- ITALIA BATTE IRLANDA DUE A UNO
Ho trovato molto ben gestito il discorso del bivio, sia in senso metaforico che fisico. Bello come le cose cambiano da un minuto all'altro e il finale arriva a sorpresa. E' praticamente tutto vissuto nella testa del protagonista, ma rimane a mio avviso abbastanza dinamico e interessante, per il fatto che ci siano dei ricordi agiti e la presenza comunque di gesti che intervallano le riflessioni. Mi è piaciuto, bravi

ODDIo, come si fa a votarli, sono tutit belli :cry:
Tutti i libri sono autobiografici nelle emozioni.

Avatar utente
ArtiXmi
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 470
Iscritto il: 26/10/2016, 22:23
Pirata o Piratessa: M
Località: La città un pò stretta
Contatta: Facebook

Re: Bando, regolamento e domande

13/07/2017, 22:00

Titty ha scritto:Se osi, fallo fino in fondo.


hai ragione!
Allora ti consiglio di leggerlo senza le traduzioni, e poi ne riparliamo :lol:
Un testo deve essere anche fruibile da tutti i lettori, altrimenti diventa di nicchia.
Con un file word posso gestire sia che tu legga solo il sicuro o farti leggere in italiano, ti dirò di più.
Sei tu a decidere cosa leggere. o-
Il Mozzo.
https://www.facebook.com/ArtiXmi
Comunque, senza il lupo non esisterebbe nessuna fiaba

Helena J. Rubino
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 37
Iscritto il: 08/04/2017, 17:22
Pirata o Piratessa: F

Re: Bando, regolamento e domande

14/07/2017, 12:09

Avete fatto caso anche voi? Abbiamo dato vita a tutti personaggi maschili piuttosto in conflitto. Spero solo che gli uomini non abbiano sul serio questa visuale così limitata al letto, delle loro donne. Per quanto riguarda il personaggio di “Quello che Lola vede”, lo abbiamo punito per bene che quasi mi ha fatto pena. Il tentativo è stato quello di creare una circolarità, dove, qualunque ora fosse, Matthew si sarebbe trovato faccia a faccia con se stesso, con lo specchio della sfera o dei tarocchi, ma in difficoltà di vedere oltre alle immagini dentro di sé. Perdere tutto è un finale amaro, ma le lacrime hanno il loro sapore, e aver capito i propri errori può essere un punto di partenza per la crescita umana di Matthew.

L'americano: ero curiosa di vedere come gli altri autori avessero gestito il bivio. In seguito trascinata dalla storia ho dimenticato anche il bivio e mi sono immersa nelle scene commoventi della seconda parte dove, per sentirsi vivo, il personaggio ha dovuto dedicarsi agli altri. L’americano: realistico, genuino. Finale dolcissimo.

Whisky e gelsomino: come trovarsi all’interno di un film avventuroso, ben costruito, immagini avvincenti e in movimento. Il finale ricorda come sia meglio dare importanza a valori più importanti del denaro, che tanto da morto non serve, e che da vivo sarebbe stato causa di una probabile vita vuota.

Italia batte Irlanda due a uno.
Alla fine vince il bambino, e ho tifato per lui dall’inizio, mentre il protagonista affidava il suo destino all'orologio. Bel racconto, la metafora della partita ha dato una immagine vivace a una trama combattuta dai dubbi del protagonista.

Ceneri: anche se un po’ triste la morte, non c’è niente di meglio che abbandonarsi con il cuore in pace. Ho provato a tradurre il siciliano: interessante, ma poi mi sono persa. Ho apprezzato l’originalità dell’esposizione e i personaggi, l’ambientazione e il senso di nostalgia che secondo me aleggiava in tutta la storia.

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1655
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: Bando, regolamento e domande

14/07/2017, 23:57

Inizio dal titolo di "Ceneri" che non avrei dato, in tutta sincerità.
Ho letto in siciliano e caro ArtiXmi, non chiedermi perché ma io lo capisco. Forse ho delle origini che mi sono ignote. Anche se da sola leggo ad alta voce (non urlando ), ma anche appena sussurrando, le parti in siciliano le dovevo leggere al punto di sentire il suono.
Per me le traduzioni non vanno messe, ma c'è pure da dire che ne avrei apposti meno di dialoghi in messinese: diventa pesante arrivare fino in fondo.
Sul fatto dei bivio ne avrei messi due, qui addirittura se vede il padre o meno, un bivio nel bivio.
È un metaracconto se vuoi, io l'ho letto una buona parte in un libro di un mio amico, in cui tu decidi dove leggere, a che pagina. (Discorso lungo ).
La storia è tenera, alla fine non è scritta male, ma ci sono troppe cose, foto comprese che non erano necessarie in questo contest.
Non è una lettura rilassante poiché per molti devi rimandare alla traduzione.
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Torna a “14° contest: Un bivio, due storie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite