Avatar utente
ArtiXmi
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 485
Iscritto il: 26/10/2016, 22:23
Pirata o Piratessa: M
Località: La città un pò stretta
Contatta: Facebook

PdV, parliamone.

07/03/2017, 12:48

Amo leggere. Spesso mentre lo faccio mi distolgo dalla lettura con il pensiero arrivo a farmi un idea di quello che vedono con i loro occhi.
Un testo può avere più PdV?
Per me si, per dare interezza al testo.
Però diventa dispersivo, ti immedesimi in quel personaggio e più punti di vista giocano a sfavore.

Consigli, opinioni? (Anche insulti a gratis rimangono graditi XD)
Il Mozzo.
https://www.facebook.com/ArtiXmi
Comunque, senza il lupo non esisterebbe nessuna fiaba

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1775
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: PdV, parliamone.

07/03/2017, 13:16

Insulti non mi vengono al momento. In futuro rimedierò. Anzi capiti giusto. Sono indecisa se leggere un libro di un mio amico o rileggermi "L' eleganza del riccio" di Mariel Burbery. Quest'ultimo è scritto da due punti di vista.
Sono di fretta, ma ne parliamo.
Interessante argomento.
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1775
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: PdV, parliamone.

07/03/2017, 13:18

P.s. Rispondo già alla domanda del perché leggere un libro già letto.
Perché mi va e mi è piaciuto.
;)
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Avatar utente
grilloz
Capitano
Messaggi: 1872
Iscritto il: 20/10/2014, 19:41
Pirata o Piratessa: M
Località: Dresda
Contatta: Facebook Google+

Re: PdV, parliamone.

07/03/2017, 14:14

Speri di avere una risposta univoca? :P
Sì, un testo pò avere più punti di vista, prendi Stephen King, lui abbonda di punti i vista :P salta tranquillamente da un personagggio all'altro ti fa immedesimare con tutti. Non per niente è il Re o!
Il discorso però andrebbe fatto in modo un po' più ampio, tipo allargarsi parlare di voce narrante, di persona della narrazione, ecc. ecc. fiut
<|>

Avatar utente
monia74
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1343
Iscritto il: 22/09/2015, 18:40
Pirata o Piratessa: F
Località: Correggio
Contatta: Facebook

Re: PdV, parliamone.

07/03/2017, 14:34

Se passa Paolino può rimandarti a qualcosa di molto interessante che avevo letto nella sezione formazione

personalmente, l'unico pov che odio è quello che a frasi alterne o anche nella stessa frase si passa da un pov all'altro. Mi viene il mal di mare, e se l'autore non è King, ci scappa sempre una frase ambigua che non sai a quale personaggio riferire.
Tutti i libri sono autobiografici nelle emozioni.

Avatar utente
paolino66
Nostromo
Messaggi: 747
Iscritto il: 19/01/2013, 7:08
Pirata o Piratessa: M

Re: PdV, parliamone.

07/03/2017, 15:57

Eccomi. Tempo fa ho raccolto i link che trovate in questo post:

viewtopic.php?f=219&t=4586

Il pdv (io uso l'acronimo italiano e NON quello inglese...) è un argomento che in quanto musicista, mi ricorda le scale: non sanno di niente, ma vanno fatte per imparare a muovere le dita come si deve e quindi eseguire la vera musica. E' roba da insegnanti, non da maestri. Pontiggia, se non ricordo male, non ne parla o ne accenna appena.

Se p.es. vuoi partecipare a un concorso della Delos, oppure sperare in una qualche considerazione se gli spedisci un racconto, devi padroneggiare il pdv in maniera assoluta. Ottima palestra, certamente. Io faccio un sacco di errori, devo rileggere, rileggere e aguzzare le orecchie...


Paolino
Io stimo più il trovar un vero, benché di cosa leggiera, che 'l disputar lungamente delle massime questioni senza conseguir verità nissuna.

(G. Galilei)

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1775
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: PdV, parliamone.

07/03/2017, 17:35

Sempre nelle puntate radiofoniche Pontiggia accenna al pdv?

Il libro di cui parlavo sopra è narrato un capitolo dal pdv della portinaia, un altro da una ragazzina che abita nel palazzo.

Da provare in un racconto, secondo me, e poi analizzarlo. La pratica con l'esempio è più esaustiva in alcuni casi.
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Avatar utente
ArtiXmi
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 485
Iscritto il: 26/10/2016, 22:23
Pirata o Piratessa: M
Località: La città un pò stretta
Contatta: Facebook

Re: PdV, parliamone.

07/03/2017, 17:43

Lo segno nei miei "esperimenti da fare"
Il Mozzo.
https://www.facebook.com/ArtiXmi
Comunque, senza il lupo non esisterebbe nessuna fiaba

Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10184
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: PdV, parliamone.

07/03/2017, 22:34

Beh ragazzi è ovvio che il pdv non deve mica essere uno. Solo, quando si cambia si deve capire. E, bisogna cambiare mica ogni tre righe, ma rimare coerenti per un po'. Tanto per semplificare.
Per me, dove il pdv è carente (un classico è il pdv nella testa del protagonista che ti racconta i suoi pensieri che sguscia fuori per raccontarti cosa c'è dietro l'angolo) il testo riesce meno bene, stona.
Tutto qua.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1775
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: PdV, parliamone.

08/03/2017, 9:46

Titty ha scritto:Insulti non mi vengono al momento. In futuro rimedierò. Anzi capiti giusto. Sono indecisa se leggere un libro di un mio amico o rileggermi "L' eleganza del riccio" di Mariel Burbery. Quest'ultimo è scritto da due punti di vista.
Sono di fretta, ma ne parliamo.
Interessante argomento.


Chiedo venia. Ho sbagliato a scrivere il nome della scrittice che è Muriel Barbery.
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Torna a “Tecnica: domande e risposte”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite