Avatar utente
paolino66
Nostromo
Messaggi: 661
Iscritto il: 19/01/2013, 7:08
Pirata o Piratessa: M

Articolo su aspiranti scrittori

26/04/2017, 8:17

Non è proprio da "libreria" (è contenuto in una rivista web), ma mi sembra stia comunque bene in sala lettura. Fra le tante cose (tutte, direi) che condivido di questo articolo, segnalo l'accento posto sulla consapevolezza, e il punto 4 del decalogo finale:

http://www.linkiesta.it/it/article/2017 ... arl/33957/

Paolino
Io stimo più il trovar un vero, benché di cosa leggiera, che 'l disputar lungamente delle massime questioni senza conseguir verità nissuna.

(G. Galilei)

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1652
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: Articolo su aspiranti scrittori

26/04/2017, 8:25

Lo avevo letto ieri da una segnalazione di un amico.
Grazie. Lo rileggo, male non fa.
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1652
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: Articolo su aspiranti scrittori

26/04/2017, 9:47

Parto io, sono abituata allo sfondamento, nel senso di aprire le danze quando c'è da argomentare, ma ben venga. Gli altri son giovani e ci vuole, da parte dei grandi una spinta a tirar fuori temi e punti di riflessione. Non certo per esperienza in campo a 360 gradi, ma se non altro per età anagrafica che dà esperienza.
Inizio col dire che l'articolo è ottimo, mi trova in accordo.
Parlando con altri è vero che si respira quest'attesa e aspettativa verso la pubblicazione. Una fretta che fa sbagliare.
Inoltre nessuno o molto pochi ammettono che se si invia una "cagata" scusate il termine non oxfordiano, si dà la colpa a chi non ci ha pubblicato.
Io guardo me stessa se sbaglio,non do la colpa all'editore o a chi organizza concorsi, contest, eccetera. Sarò esagerata, ma trovo sempre qualcosa che poteva essere perfezionato anche quando non era scritto male...male.
La rovina è credersi perfetti e illudersi che il nostro scritto era ottimo. Forse lo era, per noi.
Per pubblicare deve essere buono per gli altri.
Mi sento di aggiungere di mettere tutto l'impegno, non scrivere tanto perché poi saremo corretti, ma di dare il massimo. Pretendiamo da noi stessi, non dagli altri. La scrittura pubblicata non è beneficenza, quella è in altri campi, in cui si fa e non si dice.
In scrittura si fa e si dice di volerva fare bene, punto. Il rispetto per chi legge, dovrebbe spronarci a impegnarsi.
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1652
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: Articolo su aspiranti scrittori

26/04/2017, 15:25

I punti 5 e 7 mi hanno fatto morire. :D
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10009
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Articolo su aspiranti scrittori

27/04/2017, 21:52

L'autore è appena diventato il mio idolo della settimana. Famo anche del mese. :)
L'articolo è molto bello, e davvero originale.
Trasmette ancora e comunque questa incredibile ansia da prestazione di dover (nemmeno voler) essere pubblicati che io non capisco, ma fa niente.
E credo che in buona sostanza abbia ragione: se uno si impegna davvero, si perfeziona, scrive e riscrive e ricorregge, cura tutti gli aspetti come l'invio del manoscritto, la scelta della casa editrice, finanche il giocare a calcetto per strappare una raccomandanzione, abbia buone possibilità.
Il fatto è che, temo, il 90% della gente che invia manoscritti non ne ha proprio voglia di impegnarsi. E nemmeno in fondo di scrivere. Vorrebbe la notorietà (o i soldi o il potere ecc) senza sforzo. Un mito dei nostri tempi.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1652
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: Articolo su aspiranti scrittori

27/04/2017, 22:16

Lo sforzo paga sempre.
Tutto e subito e della smania di essere pubblicati va a scemare in frustazione poiché nessuno si prende la briga di pubblicare schifezze.
E meno male.
Una sana meritocrazia.
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Torna a “In libreria”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite