Pagina 24 di 24

Re: LETTURE IN PROGRESS

Inviato: 04/04/2018, 9:35
da Titty
Mi prendono le letture della Ferrante (Elena, Ndr). Ieri, al parco, mentre la figliola stava più distante a giocare con le sue amiche, leggevo un piccolo racconto breve preso in biblioteca. Avevo lasciato il libro della Ferrante a casa. Un po' curioso il racconto. Non l'ho finito perché dovevo controllare la piccola. Solo pochi minuti di pausa. Poi scriverò titolo e autore.

Re: LETTURE IN PROGRESS

Inviato: 06/04/2018, 8:00
da Titty
Disgressione:
Letto "Al sangue" di Matteo B. Bianchi. Già cotto (al sangue) e mangiato (letto).

Re: LETTURE IN PROGRESS

Inviato: 22/04/2018, 16:33
da Titty
Tra un romanzo e l'altro sto continuando i racconti di Buzzati da "La boutique del mistero ":
1. Il grande convoglio;
2. Sette piani.

Re: LETTURE IN PROGRESS

Inviato: 24/04/2018, 8:12
da Titty
Ieri ho terminato il terzo libro della Ferrante, giusto in tempo per riprendere "Norvegian Wood" di Haruki Murakami che mi è stato restituito. A maggio riprendo i libri sospesi: aspettano da tempo. Voi, cosa state leggendo?

Re: LETTURE IN PROGRESS

Inviato: 24/04/2018, 13:04
da paolino66
In questo periodo ho letto soltanto saggistica, ma ho ascoltato audiolibri: Il Barone rampante e Il nome della rosa.

Paolino

Re: LETTURE IN PROGRESS

Inviato: 10/06/2018, 12:41
da Titty
paolino66 ha scritto:In questo periodo ho letto soltanto saggistica, ma ho ascoltato audiolibri: Il Barone rampante e Il nome della rosa.

Paolino

Non male. Ho finito il libro di Haruki Murakami e mi sono addentrata nel magico mondo di Harry Potter. E non è solo per bambini. Ci sto scoprendo un modo di narrare curioso.
Hai piacere, una volta entrato nel mondo di Potter, di sapere le sue avventure. Ho preso il binario 9 e tre quarti. Vedremo in che località mi porterà quel treno. :LOLP: :fiut:

Re: LETTURE IN PROGRESS

Inviato: 14/06/2018, 23:50
da Titty
La lettura di Harry Potter sta andando spedita.
Sto leggendo anche "La solitudine dei numeri primi" di Paolo Giordano. Di quest'ultimo ho notato dall'inizio che in certi punti, dove dovrebbe esserci il discorso diretto con tanto di due puntini e aperte virgolette, lo scrittore ometta la punteggiatura. Non sempre: poi i dialoghi seguono le regole. Non so se è proprio scritto così o sia il fatto di leggerlo in pdf. Riporto due esempi:

Capitolo 18
Aveva scrollato le spalle e aveva risposto non c'è niente da raccontare, con quel suo tono dimesso.

Capitolo 19
Quel giorno il professore di ginnastica, con la sua tuta Diadora verde e il fischietto appeso al collo, che non usava mai, le aveva detto pensaci bene a quello che stai facendo, pensaci molto bene.