Avatar utente
Ella
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 72
Iscritto il: 01/10/2017, 18:58
Pirata o Piratessa: F

Un'immagine, 250 parole #10 - conclusa

13/12/2017, 17:51

Buonasera pirati! L'immagine che ho scelto è questa:
Immagine
Non vedo l'ora di leggere i vostri racconti! Buon lavoro a tutti <3

[EDIT: votazione aperta fino al 25 gennaio, nominate fino a tre racconti]

Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10189
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Un'immagine, 250 parole #10

14/12/2017, 22:01

Aggiungiamo i dettagli: scrivete un racconto ispiratovi dall'immagine, di massimo 250 parole.

Scadenza il 7-1-2018. :arrr!:
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
Gattoula
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 898
Iscritto il: 28/02/2017, 15:28
Pirata o Piratessa: F

Re: Un'immagine, 250 parole #10 - scadenza 07-01-2018

14/12/2017, 23:02

Ho molta paura di che racconto saprà estrarre Ella da un'immagine così confettosa :o
La vita non consiste soprattutto - e nemmeno in gran parte - in fatti e avvenimenti.
Consiste soprattutto nella tempesta di pensieri che infuria senza posa nella nostra mente.
(Mark Twain)

Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10189
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Un'immagine, 250 parole #10 - scadenza 07-01-2018

14/12/2017, 23:14

Gattoula ha scritto:Ho molta paura di che racconto saprà estrarre Ella da un'immagine così confettosa :o


:lol:
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
ArtiXmi
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 486
Iscritto il: 26/10/2016, 22:23
Pirata o Piratessa: M
Località: La città un pò stretta
Contatta: Facebook

Re: Un'immagine, 250 parole #10 - scadenza 07-01-2018

15/12/2017, 6:09

Gattoula ha scritto:Ho molta paura di che racconto saprà estrarre Ella da un'immagine così confettosa :o


Allora senti anche tu vagonate di glicemia nell'aria!
Il Mozzo.
https://www.facebook.com/ArtiXmi
Comunque, senza il lupo non esisterebbe nessuna fiaba

Avatar utente
Ella
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 72
Iscritto il: 01/10/2017, 18:58
Pirata o Piratessa: F

Re: Un'immagine, 250 parole #10 - scadenza 07-01-2018

15/12/2017, 13:04

Dai che un po' di pulp fa sempre bene zac :lol:
In realtà potrei stupirvi con la mia anima fru fru <3 non vi ho mai detto della mia predilezione per gli unicorni? :mrgreen:

Avatar utente
Gattoula
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 898
Iscritto il: 28/02/2017, 15:28
Pirata o Piratessa: F

Re: Un'immagine, 250 parole #10 - scadenza 07-01-2018

15/12/2017, 13:23

Ella ha scritto:non vi ho mai detto della mia predilezione per gli unicorni? :mrgreen:

Arrosto?
La vita non consiste soprattutto - e nemmeno in gran parte - in fatti e avvenimenti.
Consiste soprattutto nella tempesta di pensieri che infuria senza posa nella nostra mente.
(Mark Twain)

Avatar utente
Ella
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 72
Iscritto il: 01/10/2017, 18:58
Pirata o Piratessa: F

Re: Un'immagine, 250 parole #10 - scadenza 07-01-2018

15/12/2017, 13:45

Gattoula ha scritto:
Ella ha scritto:non vi ho mai detto della mia predilezione per gli unicorni? :mrgreen:

Arrosto?

Ma quando mai! Ho un peluche di unicorno rosa e lilla, alato e sbrilluccicoso che attualmente tengo sul comodino. o?
Ti ricrederai sul mio conto il 21 dicembre comunque :LOLP:

Helena J. Rubino
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 52
Iscritto il: 08/04/2017, 17:22
Pirata o Piratessa: F

Re: Un'immagine, 250 parole #10 - scadenza 07-01-2018

15/12/2017, 17:16

La mano del diavolo

Non la classica pallina, fiocco o ghirlanda. Alice aveva riempito un piccolo vasetto con del sale colorato, sperando di attirare l’amore di una mamma e un papà.
Suor Claretta aveva proclamato libertà creativa per addobbare l'abete, attraverso il quale esprimere nuove emozioni da esporre per il Natale 2017.
Alla vigilia, dopo la messa, i decori creati dai bambini padroneggiavano la piazza pendendo dai rami. Alice annusò la dolcezza della festa, odorava di cioccolato e mandorle pralinate.
Un signore con il cappello osservava gli addobbi, le campane suonavano a festa, il clima di gioia riempì la bambina di fiducia.
«Prendo questo», disse l'uomo, sfilando il vasetto dal ramo e infilando delle monete nella cassettina delle offerte.
«L'ho fatto io!», esultò Alice, sgranando gli occhioni azzurri. Saltellò, le treccine bionde rimbalzarono sulle spalle.
«Ah sì?» L'uomo oscurò lo sguardo, si chinò, e le sussurrò all’orecchio. «Ho solo reso l'abete più bello senza quell’orribile gingillo, stupida bambina.»
Alice spalancò la bocca. Grosse lacrime le riempirono gli occhi, insipide raggiunsero le labbra. Si sedette in un gradino della chiesa, i gomiti appoggiati sulle ginocchia, il viso tra le mani.
L’uomo la fissava da distante, fumava un sigaro, sorrise bieco. Alice rispose arricciando il naso e mostrando la lingua.
Pensieri cupi ottenebrarono la mente, deflorandola dall'innocenza. Il cuore rigettò ogni speranza: se prima cercava amore, ora bramava vendetta.

Avatar utente
Ella
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 72
Iscritto il: 01/10/2017, 18:58
Pirata o Piratessa: F

Re: Un'immagine, 250 parole #10 - scadenza 07-01-2018

15/12/2017, 20:49

Il sortilegio

– Dimmi che durerà.
– Te lo assicuro, con questa pozione lui sarà tuo per sempre.
Jane non potè fare a meno di sorridere, nonostante l’inquietudine che le attanagliava la gola. Se la persona a cui si era rivolta fosse davvero una strega, non lo sapeva, e forse non voleva neppure scoprirlo; ma in fondo ci sperava, con l’ardore di un’innamorata delusa.
Desiderava le attenzioni di David, le carezze, i baci. Voleva il suo cuore, e l’avrebbe ottenuto. In un modo o nell’altro. Ci aveva provato tanto, Jane, a farsi notare; ma nulla era stato efficace, lei non era mai stata abbastanza. Così, l’anima in pezzi, decise di giocare l’ultima carta, la più pericolosa, la più spaventosa: era scesa a patti col diavolo per poche gocce d’amore.
Pagò una cifra che le parve irrisoria, e del resto nessun prezzo sarebbe stato troppo alto per la felicità che sarebbe arrivata, l’indomani, non appena fosse riuscita a bagnare le labbra di David con quel liquido magico. La perdizione aveva un odore dolce, di fragola e zucchero filato. Jane inspirò a fondo il profumo che proveniva dalla minuscola ampolla e subito la richiuse, temendo di sprecarne il prezioso contenuto.
Aveva pianificato ogni dettaglio: gli avrebbe versato la pozione nel succo di frutta, durante la ricreazione, mentre la maestra non guardava.
– Ci vediamo a scuola! – la bambina col cappello da strega la salutò e rientrò in casa.
David sarebbe caduto ai suoi piedi al primo sorso, e le avrebbe chiesto di mettersi con lui. Alla buon’ora!

Torna a “MINI-SFIDE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite