Avatar utente
staff
Capitano
Messaggi: 17
Iscritto il: 24/02/2011, 10:48

Perché Pesce Perché Pirata

24/02/2011, 17:11

Il progetto Pescepirata.it nasce alcuni mesi fa per una combinazione di eventi abbastanza improbabile.

Tipo che uno era bloccato all'aeroporto, un altro aveva una gomma a terra e senza soldi per prendere il taxi, a quell'altra la tintoria non aveva portato il tailleur che le sarebbe servito per un'importante conferenza (che poi fece in jeans sdruciti e maglietta dei Ramones).
Del funerale non parliamo.
In più, dall'altra parte del mondo, c'era stata una specie di inondazione seguita da un terremoto...

SEMBRA FANTASCIENZA INVECE E' TUTTO VERO.

Ad ogni modo il PROGETTO nasce e si sviluppa, portato alla luce tassello dopo tassello, idea su idea, mattone su mattone da un collettivo totalmente eterogeneo che però trova un'alchimia che sa di magia.

Un collettivo di persone di diverse età, estrazioni sociali, diverse etnie, religioni, gusti personali, sesso ed esperienze professionali. Uno di loro sta più sull'aereo che in terra, un altro odia volare e si muove perlopiù in bicicletta.
Quella delle conferenze parla più in inglese che in italiano. E quell'altro sarebbe capace di penetrare nel database della CIA se solo lo volesse.


Alcuni partecipano attivamente, altri lavorano nei sotterranei. Alcuni si loggano per controllare. Ognuno ha un compito ben preciso che porterà a termine da buon pirata.

Perché pesce?

Pesce perché lo scrittore è un po' come un pesce... parla poco, è silenzioso, si muove rasente al fondale muovendo appena coda e pinne, ma scruta tutto, vede perfino quello che succede alle sue spalle.
Poi nel nostro caso i pesci pirata sono dei piccoli pesci (dovrebbero essere pesci tropicali ma esiste poca documentazione in merito) che SI MUOVONO IN BRANCO.
Da soli sarebbero innocui, quasi ridicoli con quei dentini... Eppure in branco possono far paura a un pescecane.

Non sono piraha eh.. i pescipirati sono pesci bellini, molto più piccoli.

L'idea di un pesce in costante pericolo che però si muove compatto e forma un branco che lo seguirà per tutta la sua vità, bè calzava a pennello.

Poi Pirata...

No nessuno ha pensato a Johnny Depp, ci siamo invece ispirati alla pirateria informatica che ha poco di distruttivo e tanto di etico...
Il concetto di pirata informatico oggi ha assunto un'accezione positiva, sposando in pieno la filosofia dell'web 2.0
Ovvero il voler rendere pubblico e accessibile il lavoro frutto del singolo o della collettività.

Guardate ciò che è stato fatto da Anonymous e osservate la loro filosofia (definita hacktivism il cui gioco di parole è semplice da comprendere), come hanno agito dall'onda verde iraniana alla Tunisia più recente

Non aspiriamo a tanto ma ci ispiriamo tanto!!!

L'web 2.0 ha portato grandi cambiamenti nel modo della fruizione della rete, non siamo più spettatori passivi, ne siamo parte.
Siamo fruitori e creatori di contenuti e di informazione; non solo, per far questo operiamo in collaborazione e cooperazione.
La convivenza ha portato a un processo di autoregolamentazione, ed è quello che intendiamo fare:
ovvero
progetto collettivo nella scrittura ma anche nella lettura (ogni lettore potrà dare i propri consigli) e collettivo nell'editing ogni ruolo, ogni azione sarà importante

ognuno di noi sarà una spugna che attinge dagli altri per poter poi essere spremuto a sua volta.

In particolare punteremo ad abbracciare il concetto di disintermediazione, perché vogliamo modificare quelli che sono i canali tradizionali, seguiteci e scoprirete come...

D I S I N T E R M E D I A Z I O N E

Torna a “REGOLAMENTI E FILOSOFIA PescePiratA.it”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti