Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10009
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Parlare come i propri personaggi

21/05/2017, 9:15

Ho finito l'editing (a meno di ultimi sprazzi dell'editore) del mio romanzo. Ricordo l'estate scorsa, quando stavo scrivendo la parte centrale.
Ci è voluto più di un anno.
Non ero mai stato tanto tempo focalizzato sugli stessi personaggi, in maniera così continuativa. Personaggi, tra l'altro, che parlano in modo particolare.
E mi rendo conto di una cosa che forse mi capitava anche prima, anche se in maniera minore: quando parlo o scrivo, mi pare di avere la tendenza a usare termini un po' diversi, qualche parola presa da uno di loro.
Forse, di pensare con un'ottica leggermente diversa?
Possibile mi siano entrati tanto nelle ossa?
Hanno aggiunto un pezzettino al mio DNA?
Passerà? Non passerà mai?
A voi capita?
:o
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
Geara Tsuliwaënsis
Nostromo
Messaggi: 1012
Iscritto il: 11/06/2012, 15:05
Pirata o Piratessa: F
Località: Nùgoro
Contatta: Sito web Facebook

Re: Parlare come i propri personaggi

21/05/2017, 13:29

Sì, mi è capitato.
A romanzo concluso, mi sono mancati per molto tempo come se fossero stati vecchi amici, anche se alcuni mi stavano cordialmente antipatici. È un fenomeno che non saprei spiegarmi, ma alcuni mi sono proprio rimasti nel cuore, con pregi e difetti. E non l'ho ancora superata del tutto, li rivoglio tutti indietro e immagino sia per questo che non riesco a finire l'editing supremo definitivo.

Roba da psichiatria, per quanto mi riguarda :lol:
Si has perdido el rumbo escúchame, llegar a la meta no es vencer, lo importante es el camino y en él, caer, levantarse, insistir, aprender.
La posada de los muertos - Mägo de Oz

Avatar utente
monia74
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1318
Iscritto il: 22/09/2015, 18:40
Pirata o Piratessa: F
Località: Correggio
Contatta: Facebook

Re: Parlare come i propri personaggi

21/05/2017, 19:45

Mi capita di andare a rileggere in particolari momento malinconici, ma assumere le loro particolarità distintive di linguaggio, quello no, credo per il semplice fatto che finora ho sempre creato personaggi che mi rispecchiano in qualche modo.. Non sono ancora così brava da creare soggetti dotati di personalità propria.
Tutti i libri sono autobiografici nelle emozioni.

Avatar utente
Gattoula
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 813
Iscritto il: 28/02/2017, 15:28
Pirata o Piratessa: F

Re: Parlare come i propri personaggi

22/05/2017, 5:42

Quesito interessante!!
Ma purtroppo non posso essere d'aiuto alla discussione, visto che per ora ho scritto solo raccontini brevi, e con scarsissimi dialoghi, che non mi hanno dato l'occasione di immergermi e immedesimarmi così profondamente nei personaggi...
Nel caso, "vi faremo sapere" ;-)
La vita non consiste soprattutto - e nemmeno in gran parte - in fatti e avvenimenti.
Consiste soprattutto nella tempesta di pensieri che infuria senza posa nella nostra mente.
(Mark Twain)

Avatar utente
grilloz
Capitano
Messaggi: 1819
Iscritto il: 20/10/2014, 19:41
Pirata o Piratessa: M
Località: Dresda
Contatta: Facebook Google+

Re: Parlare come i propri personaggi

22/05/2017, 9:17

Io gli parlo, ma loro fanno finta di non sentirmi :?

Avatar utente
paolino66
Nostromo
Messaggi: 661
Iscritto il: 19/01/2013, 7:08
Pirata o Piratessa: M

Re: Parlare come i propri personaggi

22/05/2017, 10:17

@MasMas: secondo me, quando inizierai un nuovo progetto, varrà il principio del "chiodo scaccia chiodo".

Paolino
Io stimo più il trovar un vero, benché di cosa leggiera, che 'l disputar lungamente delle massime questioni senza conseguir verità nissuna.

(G. Galilei)

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10009
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Parlare come i propri personaggi

22/05/2017, 16:40

Probabile, Paolino.

E Grilloz, i miei personaggi fanno finta di non conoscermi.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Torna a “TAVERNA”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 17 ospiti