Avatar utente
barbara78e
Pirata
Messaggi: 2690
Iscritto il: 22/02/2012, 14:09
Pirata o Piratessa: F
Contatta: Sito web

Proviamoci anche noi!

13/10/2014, 15:55

Proviamo anche noi "comuni mortali" a cimentarci (CI, non CE!) con le prove di Fattore Pesce!

Comincio io!

Ecco il mio incipit:

BANG!
"AAARGH..."
Ne restano ancora due. All'angolo dell'emporio ho visto un'ombra, dev'essere quel maledetto figlio di puttana di Wane. La pallottola nella spalla è sua. Ma conto di restituirgliela presto.
Davanti a me compare il Lercio. Le dita sbiancano, attorno al calcio della Smith & Wesson. Non sparo ancora, ha le mani alzate. Tengo d'occhio Wane, che ora si mostra. Nemmeno lui ha la pistola in mano.
È strano. Ho sempre pensato che una volta sterminati tutti, avrei ripreso a vivere. Eppure quando ammazzerò l'ultimo figlio di cane della banda, non avrò più uno scopo. Ho passato gli ultimi vent'anni a cercarli tutti. Ora sono a un passo dalla fine, e poi?
L'orologio del municipio batte le tre. Si avvicinano lentamente. Posso sparare a entrambi senza lasciar loro il tempo di un pensiero.
"E così siamo rimasti solo noi due da far fuori".
Non mi distrai con le tue chiacchiere, Lercio.
Lenti tonfi cadenzati si fanno strada da dietro al saloon. Appare una figura. Un ronzino, pronto per la fossa, con sopra un mucchio di stracci aggrappato alle redini. Si fa più vicino. Wane è stanco di vivere : muove rapido la mano verso il cinturone. BANG!
Non un grido. Il Lercio si ferma. Lo sento digrignare i denti.
"Ti sbaglio, Lercio. Ce n'è solo uno."


e il mio flash contest:

Ero al banco del bar, le bottiglie mi guardavano ridendo di me. Al terzo drink la mia vita pareva ancora sottosopra. Quanti drink potevano volerci perhé si sistemasse?
In quel momento sentii una mano gelida sul collo, mi girai di scatto. Era lei!

La mia commercialista!
"Ti stavo cercando."
"Lo so, per questo non rispondevo al telefono."
"Non puoi ignorarmi."
"Sì che posso!"
"Va bene! Ignorami! E poi? Cosa accadrà?"
"Nulla di nulla! Prenderò la mia Wolkswagen, la venderò e coi soldi mi farò una Gilera. Me ne andrò e nessuno potrà fermarmi!"
"Povero stolto."
"Credi che non possa farlo? Credi che a cinquant'anni non possa mollare tutto e partire? Ho sempre sognato la Gilera! Girerò il mondo e mi guadagnerò da vivere strada facendo!"
"Non è questo!"
"Non mi resta nulla! La mia ex si è portata via l'azienda, la casa e pure il cane. L'unica cosa davvero mia è la Wolkswagen. Si tenga pure il conto corrente! Io mi faccio la Gilera e parto!"
"Non. Puoi. Farlo."
"ALLORA FERMAMI SE CI RIESCI!"
"Ci penserà la motorizzazione quando andrai in concessionario con la Wolkswagen: non hai pagato il bollo quattro anni fa e c'è un fermo amministrativo..."
"Oh... "
...in cosa può sperare il raccolto se non nella cura del mietitore?

Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10186
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Proviamoci anche noi!

13/10/2014, 16:55

Bella idea! :D
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
Marassa
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 231
Iscritto il: 14/12/2012, 17:38
Pirata o Piratessa: F

Re: Proviamoci anche noi!

13/10/2014, 17:41

ma dai!! ho visto ora!!
<3
che bella sezione! :lol: :lol: :lol:

Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: Proviamoci anche noi!

13/10/2014, 17:53

Dai... questo il mio incipit!
:lol:

-
Se fai un lavoro come il mio devi essere ossessionato dal tempo.
L’orologio è il tuo nemico e le lancette diventano lunghi baffi sopra un ghigno di derisione.
Sono un addetto alle pulizie per imprese a conduzione familiare e mi trovo a lavorare principalmente in magazzini, palazzi dismessi o in abitazioni fatiscenti.
Ci sono le giornate tranquille, quelle dove dai un’occhiata all’orologio e una al lavoro che stai facendo e tutto scorre lineare, pulito e tranquillo. Quando, invece, hai a che fare con un cadavere come quello che mi trovai davanti nei parcheggi sotterranei dell’Horizon Inc. sai che dovrai sudarti il tuo dannato ruolo di ripulitore, non che mi lamenti, anzi… questo lavoro mi piace da morire!
-

Per quello dei dieci minuti, aspetto i prossimi dieci minuti liberi...
Kriash - Alen

Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10186
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Proviamoci anche noi!

13/10/2014, 18:43

Siiii! Vogliamo gli incipit dei giudici! Vendeeettaaa!
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: Proviamoci anche noi!

13/10/2014, 19:13

MasMas ha scritto:Siiii! Vogliamo gli incipit dei giudici! Vendeeettaaa!


Vale anche per i coach :P
Kriash - Alen

Avatar utente
MasMas
Pirata
Messaggi: 10186
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Proviamoci anche noi!

13/10/2014, 20:33

Ma sì caro... DI per me, vi propongo una cosa che ho scritto da poco, che ancora non si è sviluppata dal livello di incipit (che poi io di incipit incipit in genere non ne scrivo, più facile parta dalle presentazione del personaggio, cosa che in effetti questa è, ma visto il personaggio forse vale più come incipit). Noterete chiare assonanze con il mio ruolo di queste settiamane.

Cioè, non è che la mia posizione sia una posizione da gran signore, però, dai, non è poi male. È un tipo di posizione. Che ci volete fare, io dopotutto mi ci trovo bene.
D'altra parte non è che possa farci niente per cambiarla: quando sei rigido e di ceramica, dove ti mettono stai. E impari a farti piacere quel che vedi.
E non crediate, ma dal mio punto di vista si possono capire tante cose delle persone. Tante cose diverse che guardandole in faccia; anche se alle volte non c'è grande differenza, direte voi.
Tipo quello che si porta la gente da leggere. Non è un gran indizio della personalità?
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
yukie
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1624
Iscritto il: 28/04/2011, 18:03
Pirata o Piratessa: F

Re: Proviamoci anche noi!

13/10/2014, 20:44

È aperto a tutti quest'esercizio?

Il mio incipit:
Laura scese le scale al trotto, con la lista della spesa nella tasca dei jeans. Aprì con forza il portone e la luce obliqua del pomeriggio penetrò nell’androne buio, costringendola a strizzare gli occhi mentre usciva. Non li aveva ancora riaperti, che si sentì afferrare alla caviglia.
Un uomo di mezza età, steso supino sul marciapiede, la fissava a occhi sbarrati. Con una mano si aggrappava a lei, l’altra premeva sul petto, e tra le dita scorrevano rivoli che disegnavano arabeschi rossi sulla camicia.
Paralizzata dalla sorpresa, Laura alzò lo sguardo in cerca di aiuto, ma non passava nessuno.
L’uomo aprì la bocca come per dirle qualcosa, ma ne uscì solo un rantolo soffocato; la stretta alla caviglia si allentò e negli occhi azzurri, ancora fissi su di lei, la luce dello sguardo si ritirò come un’onda di risacca. Laura, che tremava in modo convulso, fece uno scatto indietro: le dita dell’uomo scivolarono sul collo del piede e la mano cadde a terra, aperta e molle come la corolla di un fiore. La ragazza fece ancora un passo indietro, poi si voltò e iniziò a correre all’impazzata. Al primo incrocio convertì la corsa in un passo veloce e guidata più dall’istinto che da una decisione cosciente si trovò, qualche metro più avanti, davanti alle porte automatiche del mini market.

e il mio flash contest (è tosta in dieci minuti!):
Ero al banco del bar, le bottiglie mi guardavano ridendo di me. Al terzo drink la mia vita pareva ancora sottosopra. Quanti drink potevano volerci perché si sistemasse?
In quel momento sentii una mano gelida sul collo, mi girai di scatto. Era lei!

- Mamma! Come mi hai trovato?
Mi arruffò i capelli. – Vuoi che non conosca il mio bambino?
– Senti, so cosa stai per dire, ma non ho intenzione di venire via, e nemmeno di smettere di bere. Ci sono momenti in cui un uomo ha bisogno di questo.
Mi sbagliavo. Non sapevo cosa stava per dire.
– E perché mai dovrei portarti via da un posto così carino? Su dai, offrimi da bere.
Un ruggito mi si agitò nel petto. – Mamma, ascolta. Sei arrivata solo stamattina e mi hai già pulito la casa, cambiato le tende, sostituito i poster di Arancia meccanica con quadri di natura morta, mi hai fatto litigare con Elena che se n’è andata di casa, e… – Mi accorsi di avere addosso gli occhi di tutti i presenti. Trassi un profondo respiro e cercai di addolcire il tono di voce. – Non pensi che sia ora di tornare da papà? Sentirà la tua mancanza.
– Ecco, non volevo dirtelo così, ma… Ho lasciato tuo padre.
Mi cadde la mascella.
– No, no, va tutto bene. Ora potrò passare più tempo col mio bambino – disse strizzandomi una guancia – anzi, visto che non ho un posto dove stare e che la tua ragazza se n’è andata, posso trasferirmi a casa tua. Mi prenderò cura di te, non sei contento?
Restai catatonico, lo sguardo perso nella fila di bottiglie che ora ridevano sguaiatamente di me.
Il cameriere mi versò il quarto drink, senza che glielo chiedessi.

Avatar utente
barbara78e
Pirata
Messaggi: 2690
Iscritto il: 22/02/2012, 14:09
Pirata o Piratessa: F
Contatta: Sito web

Re: Proviamoci anche noi!

13/10/2014, 20:51

YUKIEEEEEEEEEEEEEE
<3 <3 <3 <3 <3 <3 <3


yukie ha scritto:È aperto a tutti quest'esercizio?

CERTO CHE SI'!!! o?


yukie ha scritto:Il mio incipit:

:shock:
glom... fiut


yukie ha scritto:Il cameriere mi versò il quarto drink, senza che glielo chiedessi.

:lol: :lol: :lol:
e scommetto che gliel'ha pure offerto! :lol:

_| _| _| _| _|
...in cosa può sperare il raccolto se non nella cura del mietitore?

Avatar utente
redlie
Pirata
Messaggi: 578
Iscritto il: 15/04/2011, 22:49
Pirata o Piratessa: F
Località: Mantova

Re: Proviamoci anche noi!

13/10/2014, 21:45

Ciao, metto un po' di incipit pure io, il pezzo da 10 minuti, manco se ci penso dieci ore, mi viene... sorry,

Meet you on the other side.
- romanzo

"did i say that i need you?"
Just Breathe, Pearl Jam

Siedo sui gradini della sede della Polícia de Segurança Pública di Porto, la bruma oceanica si insinua nei miei vestiti troppo leggeri. Con le mani stringo le tempie e guardo fisso nel vuoto.
Respiro, questo è quanto.
Respiro e forse non tanto bene, un groppo mi serra la gola e mi impedisce di parlare.
Mi impedisce anche di piangere.
- Electra – la voce ferma di Susanna, mia madre, rompe l’equilibrio precario che con fatica sono riuscita a crearmi. – Andiamo via da qui, adesso.

Ogd, ovvero il lato B di ogni cosa
- romanzo breve
Trafalgar Square scintilla di luce propria e brulica ancora di turisti.
«Qui ci siamo già stati!» osserva aspro Giorgio. «Ieri» continua dopo un istante di riflessione «siamo andati alla toilette laggiù.»
Punta l’indice verso la National Gallery con un pizzico d’orgoglio per aver riconosciuto al volo l’edificio in cui ha fatto pipì.
Guardo l’Ammiraglio Nelson in cima alla sua colonna «Hai battuto Napoleone, ma scommetto che questo qui non riusciresti a batterlo» gli sussurro in inglese veloce veloce.

Oltre - romanzo work in progress

- MAI! - la sua voce rimbomba funesta. - Nemmeno per tutto l’oro del Camino Real!
Dalla cima di un ripiano della cabina armadio Red, Bess e Didì si affacciano straniti all’uscio della stanza da letto. Solo Copernico insiste imperterrito a fare le fusa allungato nel centro del letto.
Mi rifugio nel bagno per sghignazzare in santa pace.
Irrompe come una furia. Splendido e indignato.
Scosta un lungo ricciolo dorato dal viso con un gesto stizzito. Se in condizioni normali è da mozzare il fiato, adesso è da morire.
- Amore mio, questi vestiti ti donano un sacco. Sei uno schianto! - provo ad ammansirlo ben sapendo che è tutto vano.
- Io non mi travestirò. MAI!

Profumo di noia
- racconto

Un uomo non è felice veramente finché non muore. E che cazzo succede se uno è immortale?
Puzza di noia.
È ciò che aveva sentito per anni, dopo che tutte le guerre erano state combattute. L'ultima che avesse un’apparenza di serietà era stata la Corea. Poi un sacco di tafferugli senza capo né coda in giro per il mondo. Schifezze.
Aveva pensato di farsi mandare in Ulster, ma non gli andava di combattere contro fratelli.
Lui era stato con Sir Drake. Quello sì che aveva un senso.
Era stato con Nelson e Wellington.
Era stato con Montgomery.
Aveva difeso la Patria contro minacce reali.
Poi, le Falkland. Adesso il Golfo Persico. Ma vogliamo scherzare? In quegli sciocchi giochi di potere lui non voleva immischiarsi.
Alla maledetta CLAYMORE!!!

Freaky child in the garden (cit. Freewolf)

Quando hanno distribuito il dono-della-sintesi io non ero in fila

Torna a “1° puntata: L'INCIPIT”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti