Avatar utente
ivodrax
Pirata
Messaggi: 291
Iscritto il: 19/11/2013, 10:41
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Incipit di ivodrax

07/10/2014, 20:19

Proporrò un incipit per un giallo, o un noir, che credo
si inquadra nella categoria degli incipit (menzionata da MasMas) che descrivono una scena che
avrà i suoi richiami in uno svolgimento futuro e che di per se stessa è assolutamente incompleta.
Si cerca di preparare un'atmosfera e uno stato d'animo nel lettore... boh

Vi devo mettere un dubbio, anche, prima. Questo fatto che il testo in gara deve essere inedito
quando postato il mercoledì mi pare molto limitativo e non capisco perché. Se la cosa è funzionale
al fatto che il giudice di squadra non riconosca i concorrenti, questo evidentemente fallirà lo scopo, visto che le tracce dei testi sono note prima. Poi cosa vuol dire inedito? Che rispetto all'ultima bozza c'è una virgola in più?
Per consentire una vera palestra credo che il testo dovrebbe nascere fino alla sua forma definitiva
durante lo stage. Provate a pensarci per le prossime volte, magari però c'è qualcosa che mi sfugge

Ecco la traccia del mio incipit...
ZAC

----
Un uomo si trova alla stazione di Madrid. Un uomo importante, guardato a vista da due guardie del corpo.
I loro nomi dicono che sono stranieri. I pensieri dell'uomo parlano di qualcosa che deve accadere,
ma solo lui sa cosa e perché. E non ce lo dirà. Dai dialoghi invece non traspare nulla.
L'atmosfera è elettrica, e si annusa l'odore di un intrigo internazionale.
L'uomo si allontana con una scusa, controlla che alcune cose siano a posto, poi se ne va
velocemente
----

Avatar utente
ivodrax
Pirata
Messaggi: 291
Iscritto il: 19/11/2013, 10:41
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Re: Incipit di ivodrax

07/10/2014, 21:05

Le sei e trentanove. Dodici minuti al treno e sei minuti al fatto: ora si giocherà tutto, in questo tempo breve che sembra consumarsi velocemente da entrambe le estremità come una sigaretta bifronte. Gli dispiace per Oleg, meno per Vartan. Comunque potrebbero anche salvarsi, chi lo sa, e in tal caso la sua dipartita risulterebbe ancora più credibile. In ogni caso non li vedrà mai più.

“cancelación de trenes...” dice l'aria.
La primavera è in arrivo con la brezza fresca del mattino, una primavera straniera e fasulla come una voce elettronica.
–Vado in bagno– dice lui indicando le scale.
–Ok. Ti seguo–
dice Oleg pronto ma stupito. Già la scelta di viaggiare in treno era stata strana, ma usare anche un bagno della stazione...
–Vado da solo Oleg–
–Ma capo?! ...–
–Lascia stare Oleg, è una brutta giornata...– taglia corto l'uomo sottolineando le parole con un gesto inequivocabile della mano. Oleg si sistema l'auricolare a labbra strette, incrocia lo sguardo perplesso del collega, poi entrambi fanno una rapida ricognizione panoramica mentre l'osservato speciale sparisce nella tromba delle scale.
Lui scende deciso i gradini ascoltando l'aria che entra ed esce dai suoi polmoni e chiedendosi quale memoria possa conservare, quella stessa aria, delle altre creature, vive o morte, che se ne erano lasciate attraversare. Strani pensieri per strani momenti. Giunto nei bagni uomini conta le porte, la quinta da sinistra era chiusa. Si allontana allora verso la parete opposta e si abbassa leggermente come per allacciarsi una scarpa. Dalla fessura sotto l'anta riesce a scorgere distintamente una massa scura a terra: la salma è stata sistemata come da accordi. Alza lo sguardo: uno dei tre finestroni laterali è semiaperto a vasistas. Sfila velocemente il catenaccio, abbassa completamente la lastra di vetro zigrinato e si issa sul davanzale per scavalcarlo, incurante dello sguardo sorpreso dei due personaggi appena entrati.

Giunto fuori si mette in moto a passo veloce e solo dopo controlla di nuovo l'ora: ha tre minuti abbondanti per allontanarsi. Tutto il passato si consuma, dietro, mentre davanti a lui nulla è ancora certo. Di nuovo si attarda a pensare alle cose che si consumano da entrambi i lati.

Avatar utente
redlie
Pirata
Messaggi: 578
Iscritto il: 15/04/2011, 22:49
Pirata o Piratessa: F
Località: Mantova

Re: Incipit di ivodrax

08/10/2014, 0:47

Ciao Ivodrax.

Interessante incipit.
Occhio ai tempi dei verbi, disse la maestrina... Insomma, porta pazienza, ma ci sono un paio "imperfetti" in mezzo ai "presenti" che stonicchiano.
Per il resto mi piace questo incipit "rivelato", che in fondo è una ministoria, che è preceduta da un passato misterioso e lascia immaginare un proseguo altrettanto misterioso. Bella la metafora della sigaretta bifronte.
Alla maledetta CLAYMORE!!!

Freaky child in the garden (cit. Freewolf)

Quando hanno distribuito il dono-della-sintesi io non ero in fila

Avatar utente
ivodrax
Pirata
Messaggi: 291
Iscritto il: 19/11/2013, 10:41
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Re: Incipit di ivodrax

08/10/2014, 7:19

Grazie Redly!
mi fa piacere che il senso sia arrivato come volevo;
è vero ci sono paio di imperfetti sfuggiti... Li corrigeremo.

a presto
Roberto

Torna a “Squadra Rossa”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite