Avatar utente
saraddì
Pirata
Messaggi: 49
Iscritto il: 17/10/2013, 21:49
Pirata o Piratessa: F
Contatta: Sito web

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

27/10/2014, 14:04

a me questo piace, però! :)

Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

27/10/2014, 14:08

Sottoscrivo, anche a me piace ;)
Kriash - Alen

Clear
Pirata
Messaggi: 373
Iscritto il: 29/10/2013, 6:57
Pirata o Piratessa: F

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

27/10/2014, 14:11

Uh grazie!!! Mi rincuorate proprio! <3
Spero che con le revisioni migliori...

Avatar utente
Seme Nero
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 129
Iscritto il: 18/05/2014, 14:32
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

27/10/2014, 20:48

Ho fatto un po' di riflessioni oggi, spero vi siano utili.
Il taxi non deve fuorviarvi, non è necessariamente un elemento importante, il flashback può essere legato ad esso, ad esempio ricordando un precedente viaggio, oppure può solo dare la scusa al personaggio di ripensare al passato nel tragitto.
L'evento scatenante del flashback potrebbe essere qualcosa visto dal finestrino, una frase del conducente o la prosecuzione di un pensiero già intrapreso dal protagonista.
Ultima cosa: non credo sia necessario che il pezzo sia concentrato sul flashback. Quello che è accaduto prima deve essere funzionale a quello che accade nel tempo principale del racconto ma la trama non deve essere concentrata per forza in quel passaggio.
Sono curioso di leggervi! :D
"Si tratta di trovare la propria dimensione, e io credo d'averla trovata: sopra un campo bianco, dove semino gocce d'inchiostro."

Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

28/10/2014, 8:47

Giustissima osservazione di Seme Nero! Bravo o!
Ne aggiungo alcune anche io:
- il taxi non dev'essere per forza preso. Può anche non fermarsi nessuno e il nostro protagonista può farsela a piedi, rubare una bici, essere rapito su un furgone nero...;
- nemmeno il contesto è definito. Pensate in grande, non deve essere per forza qualcosa di classico. Il taxi potrebbe essere anche privo di ruote, volante, la città potrebbe essere una metropoli del futuro o con atmosfera steampunk epoca vittoriana;
- "La città sembrava deserta. Fece segno con la mano per chiamare un taxi." ...ma il taxista non si fermò, tirando dritto perchè troppo impegnato nei suoi pensieri.
E da qui incentrare sul taxista e non sul personaggio misterioso.

Insomma avete un sacco di varianti, sperimentate, buttatevi!
o?
Kriash - Alen

Avatar utente
samy74
Nostromo
Messaggi: 939
Iscritto il: 06/10/2014, 19:22
Pirata o Piratessa: F
Località: Roma
Contatta: Sito web Facebook Skype Twitter

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

28/10/2014, 11:46

Vi lascio anche il mio testo criptico. ( i verbi li avrò toppati tutti sicuramente ma mi piaceva l'idea)
Natale

La città sembrava diversa. Fece segno con la mano per chiamare un taxi. La strada era piena. Natale. Luci, colori e ombre. Perché ogni albero nascondeva una sorpresa e un incubo. Pioveva e questo rendeva tutto più complicato. Doveva essere all’aeroporto fra due ore o sarebbe stato troppo tardi. Lui era un tramite lo sapeva. Quanto tempo fa era cominciata questa guerra?
Dieci anni prima.
Era entrato in laboratorio come biologo. Aveva studiato Genetica molecolare con il più importante professore di quel momento. A differenza di tutti quei studentelli aveva avuto successo unendo la passione per la genetica a quella dell’informatica. Si trasformò in una specie di serial killer della stirpe umana imboscandosi in tunnel sotterranei di un edificio al centro. Clonò la prima sequenza genetica modificata non intronica. Fu inserito tutto in un file e diventò il primo hacker biologico.
Ora doveva portare la sequenza T I A M O nelle mani giuste. Solo lui aveva il sistema SOS repair.

L’aeroporto era un caos. Doveva andare alla sezione corrispondenza e lasciare la busta gialla. Solo quello. Poi poteva anche scomparire. Ma non aveva intenzione di farlo.
Lei arrivò dieci secondi dopo, guardando uno strano ragazzo zoppo andare via. Una busta gialla. C’erano indirizzo e nome di sua nonna. Era stato scelto a caso. Guadava la pioggia che bagnava la pista. Tirò fuori il biglietto. Lei doveva controllare che l’intera operazione andasse a buon fine. Lei era il penultimo anello. Lei era l’umano non l’androide. Aveva ingannato tutti.
C’era scritto T I A M O. Ci doveva essere una formula, la molecola, i suoi legami. Una spettroscopia. Tutto il mondo dipendeva da... Erano come topi in gabbia e affamati. T I A M O. Un sorriso le aveva stretto una ruga sotto l’occhio destro. Sarebbero morti tutti. Qualcuno le aveva giocato un brutto scherzo.
-Ha la lettera?
Due uomini le si avvicinarono. Aveva appena ripiegato e sistemato nella busta gialla. La mano non tremava. Era ferma. Nessun sorriso solo un’altra busta nelle sue mani. Le istruzioni per morire. Se non l’avesse fatto, l’avrebbero uccisa loro. Tanto ormai non c’era più speranza per nessuno. Nella sua lingua ancestrale Ti amo era qualcosa di immortale. Non capiva ma non c’era niente da capire. Non si poteva morire senza aver amato, qualcuno lo aveva scritto in qualche libro andato ormai perduto. O essere amati?
I due uomini lasciarono il corridoio, diretti al gate. Non poteva fermarli. Nessuno poteva farlo. L’uomo zoppo si era seduto nella grande sala d’aspetto. Nelle mani teneva un secondo foglietto. La formula ma intanto lei aveva già chiuso la porta del bagno.

Avatar utente
Seme Nero
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 129
Iscritto il: 18/05/2014, 14:32
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

28/10/2014, 13:01

A parte il bisogno di una sistematina qua e là, non so come dirtelo ma... hai sbagliato l'incipit! Hai scritto "La città sembrava diversa" invece di deserta. Se è deserta la strada non può essere piena.
Per il resto mi piace! Un'ambientazione fantasiosa e fuori dagli schemi.
"Si tratta di trovare la propria dimensione, e io credo d'averla trovata: sopra un campo bianco, dove semino gocce d'inchiostro."

Avatar utente
saraddì
Pirata
Messaggi: 49
Iscritto il: 17/10/2013, 21:49
Pirata o Piratessa: F
Contatta: Sito web

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

28/10/2014, 13:26

ehm... io ho qualche problema con la sintassi e la punteggiatura, un esempio su tutti, l'ultimo che ho letto:

La formula ma intanto lei aveva già chiuso la porta del bagno.

L'ambientazione è fichissima ma la storia si perde un po' per colpa della difficoltà a seguire l'andamento delle frasi

poi magari sono tonta io

Avatar utente
samy74
Nostromo
Messaggi: 939
Iscritto il: 06/10/2014, 19:22
Pirata o Piratessa: F
Località: Roma
Contatta: Sito web Facebook Skype Twitter

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

28/10/2014, 14:14

Seme Nero ha scritto:A parte il bisogno di una sistematina qua e là, non so come dirtelo ma... hai sbagliato l'incipit! Hai scritto "La città sembrava diversa" invece di deserta. Se è deserta la strada non può essere piena.
Per il resto mi piace! Un'ambientazione fantasiosa e fuori dagli schemi.




Adesso devo capire perchè ho scritto diversa. Sto fuori come un balcone.
Sì è da sistemare. Magari si può scrivere una cosa a quattro mani.

Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

29/10/2014, 11:55

Pronti e carichi? o?
Kriash - Alen

Torna a “Squadra Gialla”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite