Avatar utente
barbara78e
Pirata
Messaggi: 2690
Iscritto il: 22/02/2012, 14:09
Pirata o Piratessa: F
Contatta: Sito web

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

24/10/2014, 22:22

Allora Giallini, come la và?
mi sento molto umarèll

:mrgreen:
...in cosa può sperare il raccolto se non nella cura del mietitore?

Clear
Pirata
Messaggi: 373
Iscritto il: 29/10/2013, 6:57
Pirata o Piratessa: F

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

24/10/2014, 22:41

In cerca di flashback... :D

Clear
Pirata
Messaggi: 373
Iscritto il: 29/10/2013, 6:57
Pirata o Piratessa: F

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

25/10/2014, 18:53

:twisted:
maledetti verbi... sto passato remoto non va né su né giù e mi sembra di scrivere la sceneggiatura di un film di mafia...
"Ahhh... così parlasti... Ahhh male facesti a non fidarti demmia...."
Gasp!!

Avatar utente
saraddì
Pirata
Messaggi: 49
Iscritto il: 17/10/2013, 21:49
Pirata o Piratessa: F
Contatta: Sito web

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

26/10/2014, 0:38

Ma no dai, basta qualche "disse"... o!

Clear
Pirata
Messaggi: 373
Iscritto il: 29/10/2013, 6:57
Pirata o Piratessa: F

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

26/10/2014, 14:03

Allora, intanto posto questo, primissima bozza: da tagliare (ho una cinquantina di parole da limare), sistemare e caratterizzare meglio per rendere più forte l'idea (insomma non sono mica tanto soddisfatta...)
Sto cercando anche altre idee per provare a cambiare anche personaggio...
Il flash back mi è ostico...


La città sembrava deserta. Fece segno con la mano per chiamare un taxi.
Pioveva dritto, senza vento. Gocce grosse e inesorabili gli incollavano la camicia alle braccia muscolose, i capelli colavano neri sulla fronte abbronzata. Ettore Sastri scivolò distratto nella macchina.
“Buonasera, Via Speranza, 14”
“E’ dall’altra parte della città. Ci vorrà un bel po’” La voce della tassista era sgradevole.
“Non fa nulla, vada”.
Gli occhi fissavano le luci a bordo strada scappare nel buio mentre un profondo senso di frustrazione invadeva la sua mente.
Ettore Sastri si passò le mani sui capelli ancora bagnati, poi corrucciò le labbra sottili in una smorfia sensuale.
Aver fallito nel lavoro lo disgustava. “Sono troppo giovane per questo” pensò con rabbia “proprio adesso che i bei soldi cominciavano ad arrivare…”
“E se dovessi fallire ancora? La voce si spargerebbe. Non avrei più lavoro…”
I pensieri gli frullavano in testa caricandolo di ansia per l’appuntamento di Via Speranza.
“Tutto bene Signore?” La voce della tassista lo fece trasalire.
“Tutto ok, grazie”
Possibile che tutte le voci somigliassero a quella? Anche ora, dentro il taxi silenzioso, quella voce tornava a tormentarlo. Ettore cercava di non pensarci mai. Il suo primo insuccesso però pungeva ancora. Era uno spillo. Un infilarsi improvviso e secco nella carne.
“Non preoccuparti, Ettore. Può succedere, la prossima volta andrà meglio…” la voce comprensiva di lei era ancora lì.
E quando il ricordo della voce si innestava non c’era più modo di fermarsi. La memoria prese a colare fuori e un liquido vischioso e volgare lo avvolse nel silenzio del taxi: Ettore scivolava ancora una volta nel ricordo.
A cena era stato impeccabile. Un completo grigio e giusto una spruzzata di Hermes. Aveva guidato con abilità la conversazione evitando il normale imbarazzo e si era mostrato interessato ai suoi racconti banali, dosando con cura serietà e sorrisi. Durante il dessert, aveva fatto scivolare lo sguardo. Dagli occhi alla bocca. Poi, più giù ancora, verso la scollatura. L’accarezzava con lo sguardo per prepararla meglio a quello che sarebbe arrivato dopo. In ascensore le aveva baciato il collo scostando un po’ la spallina del vestito. Lei non era male. Aveva avuto di peggio. Tutto filava liscio. Si sentiva sicuro. Un bicchiere ancora e l’avrebbe portata a letto ultimando il lavoro.
Poi qualcosa si era rotto. Ettore aveva iniziato a sentirsi strano. Era uscito dal suo personaggio. Era solo un ragazzo in competo grigio, davanti ad una sconosciuta mezza nuda.
“Mi dispiace molto” aveva detto con sguardo chino “Ma non ce la faccio ad andare avanti”
Lei era stata carina, aveva insistito per pagarlo comunque. Lui aveva accettato solo i soldi della cena. Il lavoro non era stato completato.
“Signore? Siamo arrivati. Via Speranza, 14. Sono cinquanta euro”
Ettore Sastri strinse il pugno destro. Le mani erano sudate, la bocca secca, senza saliva.
“Torni indietro, per cortesia. Ho cambiato idea”
“E’ sicuro Signore?”
“Certo.”
“Come vuole lei…”
La voce della tassista gli sembrò una beffa nel silenzio di Via Speranza.

Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

27/10/2014, 9:37

Al momento non metto voce sui verbi (sara meglio di me saprà consigliarti).
La storia non mi pare male ma marcherei un po' di più gli avvenimenti e i cambi di scena. Di fondo l'idea mi piace ma ho sentito poco lo stacco e il ritorno nella storia presente. Nel flashback potresti essere più specifica, l'azione si capisce a grandi linee ma non si ha chiaro al 100% cosa accade. Se fai così devi dare una chiusura più netta, che spieghi anche quello che avviene nel flashback.
Nella prima parte lui sta parlando realmente o sta solo pensando? Nel caso stia pensando occhio alle virgolette, al massimo fai un corsivo.
Kriash - Alen

Clear
Pirata
Messaggi: 373
Iscritto il: 29/10/2013, 6:57
Pirata o Piratessa: F

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

27/10/2014, 11:18

in effetti c'è poco contrasto... è come un unico flusso e devo lavorare di più stacchi e avvenimenti...
In ogni caso non è di sicuro la cosa migliore che ho scritto :( infatti non sono molto soddisfatta, purtroppo taxi e falshback mi hanno mosso poco...
Spero, lavorandoci ancora, di rendere la storia più convincente... ;)
I tempi verbali ho cercato di curarli al massimo. Spero che siano ok!
Grazie :D

Clear
Pirata
Messaggi: 373
Iscritto il: 29/10/2013, 6:57
Pirata o Piratessa: F

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

27/10/2014, 11:19

Ti confermo che nella prima parte lui sta solo pensando... A sto punto lo metto in corsivo...

Avatar utente
saraddì
Pirata
Messaggi: 49
Iscritto il: 17/10/2013, 21:49
Pirata o Piratessa: F
Contatta: Sito web

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

27/10/2014, 13:23

I tempi dei verbi vanno benissimo. Però, siccome è lunedì, con qualcuno devo prendermela ( zac ahr ahr) quindi mi sono appuntata tutte le cose che non mi convincono (sulla costruzione, sono d'accordo con quanto segnalato da Kriash: io qui mi limiterò a fare la pignola sui dettagli).

Dunque:

- "i capelli colavano neri" non mi convince, sembra abbia fatto una tinta da quattro soldi: forse meglio "i capelli neri colavano/gli si appiccicavano alla fronte"?
- "scivolò distratto in macchina", il "distratto" mi accentua troppo lo scivolare, insomma, sembra che inciampi e cada sul sedile, toglierei il "distratto", ma l'ho detto, mi sono messa punta di punta per rompere le scatole.
- non mi piace molto neanche "corrucciò le labbra sottili in una smorfia sensuale": capisco che serve per descrivere il personaggio, però quel "sensuale" messo qui lo trovo fuori luogo (neanche la tassista ha un brivido!);
- a proposito di tassista, lo chiama "Signore", con la maiuscola; ora, capisco che a letto sia (o sia stato) un dio _| , però non ci allarghiamo, va bene anche "signore" con la minuscola;
- "Ettore scivolava ancora una volta nel ricordo": è l'unico tempo verbale che non mi piace, preferirei "scivolò" (e toglierei "Ettore": è superfluo, si capisce che è lui che si abbandona ai ricordi). Anche lo scivolare, è già [i]scivolato[/i] in macchina, ora [i]scivola[/i] nei ricordi... il brano è breve, cerchiamo di non usare la stessa immagine per due cose diverse a così breve distanza l'una dall'altra;
- Refuso: "competo grigio" >> "compLeto grigio";
- "sguardo chino": non mi convince, ma ignorami pure, l'avevo detto che rompevo!
fiut

Clear
Pirata
Messaggi: 373
Iscritto il: 29/10/2013, 6:57
Pirata o Piratessa: F

Re: Quarta prova: Ritorno al Futuro

27/10/2014, 13:55

Ciao Sara!! Non rompi per niente! Anzi mi fa piacere avere tue dritte! Meglio pignoli!
Insomma tra costruzione e dettagli a sto giro farei prima a cambiare soggetto... Hi hi :lol:
Se riesco, oltre a sistemare questo, lavoro anche su altro...
Concordo con il Signore (troppe mail di lavoro... signore mi esce in automatico maiuscolo!! :D ) e anche con il colavano neri...
Grazie (nonostante il lunedì siete stati clementi...)

Torna a “Squadra Gialla”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite