Avatar utente
Seme Nero
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 129
Iscritto il: 18/05/2014, 14:32
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Re: Terza prova: dialoghi

19/10/2014, 12:13

Mi era venuta in mente un'idea bellissima, tirando in ballo Fukushima, lo tsunami, mettendoci dentro qualche parola in giapponese... Poi ho riletto il testo e mi sono accorto che il bambino è cinese! Gihn-gang! :x (Che palle!)
"Si tratta di trovare la propria dimensione, e io credo d'averla trovata: sopra un campo bianco, dove semino gocce d'inchiostro."

Clear
Pirata
Messaggi: 373
Iscritto il: 29/10/2013, 6:57
Pirata o Piratessa: F

Re: Terza prova: dialoghi

19/10/2014, 19:25

Gasp, gulp, pant...
Ecco qua la bozza... Aspetto vostri suggerimenti... Sicuro va migliorato il parlato del buon Suske...
Secondo voi è troppo lunga?
Grazie! :D

La voce di Carlo copre il rumore del traffico: “Suske, mi stai ascoltando?”
Suske, gli occhi fermi sul videogioco: “Sì”
“Non c’erano altre soluzioni. Lo capisci questo, vero?”
La bocca di Suske si apre appena: “Sì”
Carlo guarda il profilo del bimbo: “Gli somigli così tanto. Il naso è proprio uguale.”
“No”
“Suske, io…” Carlo si interrompe, infila gli occhiali e fissa un ritaglio di giornale: “Guardami Suske. Per favore.”
“No”
“Io dovevo riportarti in Italia. Non c’erano altre soluzioni dopo l’incidente, Suske. Tuo padre era italiano. Il tuo cognome è italiano. Con noi sarai al sicuro.”
Suske ha la voce vuota: “Ok”
Carlo stringe tra le mani il ritaglio di giornale: “Non sei l’unico a soffrirne, Suske. Tuo padre manca anche a noi. Non sei solo. Io e la nonna…”
“Mia nonna è a Pechino. Sono mesi che non la vedo. Riportami da lei. Per favore!”
“Hai ragione Suske. Ma non posso. Pechino ora non è un buon posto dove tornare…”
La voce di Carlo è stanca mentre il nipote corre via: “Suske, torna qui per favore. Non allontanarti… Parliamo ancora, vuoi?”
Suske si avvicina: “Ok”
Carlo mostra a Suske il ritaglio: “Ti dirò la verità, Suske. Sull’incidente.”
“Chi è questo ragazzo davanti ad un carro armato? E perché lo tieni in tasca?”
La voce di Carlo si rompe: “E’ piazza Tienanmen, Suske. A Pechino.”
“Ok”
“Tua madre e tuo padre quel giorno erano lì”
Suske si agita sulla panchina: “E’ stato lì l’incidente?”
“Sì Suske. E’ stato in piazza Tienanmen”
“Con il carro armato?”
Carlo risponde con un filo di voce: “Si Suske. Mi dispiace tanto…”
Suske lascia andare il videogioco: “Perché?”
“Un po’ alla volta Suske. Ti spiegherò tutto un po’ alla volta. Con il tempo. Fidati di me, per favore. Andiamo ora. E’ troppo freddo per restare ancora al parco”
Suske afferra la mano di Carlo: “Va bene, nonno. Andiamo a casa”
Carlo butta fuori un po’ d’aria e si infila in tasca il ritaglio di giornale: “Sei al sicuro Suske. Qui nessuno ti farà del male.”

Avatar utente
Seme Nero
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 129
Iscritto il: 18/05/2014, 14:32
Pirata o Piratessa: M
Contatta: Sito web

Re: Terza prova: dialoghi

19/10/2014, 19:47

Clear, tu mi vuoi far mollare tutto. Non puoi uscirtene con una cosa così. Io mi demoralizzo... È già molto bello, complimenti.
"Si tratta di trovare la propria dimensione, e io credo d'averla trovata: sopra un campo bianco, dove semino gocce d'inchiostro."

Clear
Pirata
Messaggi: 373
Iscritto il: 29/10/2013, 6:57
Pirata o Piratessa: F

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 8:16

Grazie per il complimento! _| Sei davvero gentile! Ma non mi dire che ti demoralizzi, io aspetto di leggere il tuo! Sarà come per le altre tracce, sicuramente molto bello!!

Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 9:55

samy74 ha scritto:Vi posto il mio dialogo.

Eh questa ce mancava. Bruciati sei mila mijardi de sordi nostri. Ma ve pijasse un colpo.
-Suuuuuuuuuuuuuuuuu
-Ma se li fumassero invece…sto governo campa a chiacchiere e…
-Tururuuuuuuuuuu
-Ma che stai a diii
-Plin plin plinnnnn
-Ma sei cinese tu. E che ne sai dello schifo che c’avemo qua. Tu vieni dal paese del “liso e thè”.
-Suuuu Tururuuuuuuuu Suuuuuuuuuuuuuuuu
-Ma a che stai a giocà con sto Suu. Me stai a intasà le orecchie.
Plin plin plinnnn
-Seee Plin plin. Magari il mondo funzionasse a plin plin, ce sarebbe ‘na pulizia generale. Tutti nel cesso.
-Akabei.
-De che? Certo però che pure voi c’avete invaso con tutti quei negozi de porcherie. E mi moglie che continua pure ad andacce.
-E perché ci va?
-Ah ma sai parlà?
-Sì. So anche leggere e scrivere.
E come te chiami? Cinciolin…scusa se rido ma sta battuta me faceva sempre spaccà dalle risate.
-Suke, signore.
-Non me chiamà signore me fai sentì vecchio.
-Va bene signore non vecchio.
-Mah a che stai a giocà?
Pakkuman, signore non vecchio che parla troppo.
E che è?
Vedi c’è un cinese gigante che si mangia i poveri vecchietti italiani.
-Ma vai a cagà.


Mi è piaciuto!
Occhio che alcune battute non hanno l'identificazione del dialogo.
Subito ero un po' scettico sull'usare l'accento ma devo dire che, andando avanti, la lettura me l'ha fatto scordare.
Il ritmo è buono. Forse in alcuni casi qualche tags lo puoi usare, giusto per fare capire le microazioni del ragazzino.
L'anziano puoi farlo diventare anche più scorbutico.
Kriash - Alen

Avatar utente
samy74
Nostromo
Messaggi: 938
Iscritto il: 06/10/2014, 19:22
Pirata o Piratessa: F
Località: Roma
Contatta: Sito web Facebook Skype Twitter

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 10:02

Scusami quali battute non hanno l'identificazione di un dialogo? Non ho messo i tags perchè pensavo a dare registri diversi?
Sibilava Souke per esempio è considerato un tags o devo solo dire dice Souke?
(di solito io li uso poco se non frasi intere per spiegare un concetto ma qui nn sono richieste)
Più scorbutico?
Già così pensavo di essere troppo cattiva. un vecchietto che manda a cagare un bambino....ahahahah

Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 10:06

Clear ha scritto:La voce di Carlo copre il rumore del traffico: “Suske, mi stai ascoltando?”
Suske, gli occhi fermi sul videogioco: “Sì”
“Non c’erano altre soluzioni. Lo capisci questo, vero?”
La bocca di Suske si apre appena: “Sì”
Carlo guarda il profilo del bimbo: “Gli somigli così tanto. Il naso è proprio uguale.”
“No”
“Suske, io…” Carlo si interrompe, infila gli occhiali e fissa un ritaglio di giornale: “Guardami Suske. Per favore.”
“No”
“Io dovevo riportarti in Italia. Non c’erano altre soluzioni dopo l’incidente, Suske. Tuo padre era italiano. Il tuo cognome è italiano. Con noi sarai al sicuro.”
Suske ha la voce vuota: “Ok”
Carlo stringe tra le mani il ritaglio di giornale: “Non sei l’unico a soffrirne, Suske. Tuo padre manca anche a noi. Non sei solo. Io e la nonna…”
“Mia nonna è a Pechino. Sono mesi che non la vedo. Riportami da lei. Per favore!”
“Hai ragione Suske. Ma non posso. Pechino ora non è un buon posto dove tornare…”
La voce di Carlo è stanca mentre il nipote corre via: “Suske, torna qui per favore. Non allontanarti… Parliamo ancora, vuoi?”
Suske si avvicina: “Ok”
Carlo mostra a Suske il ritaglio: “Ti dirò la verità, Suske. Sull’incidente.”
“Chi è questo ragazzo davanti ad un carro armato? E perché lo tieni in tasca?”
La voce di Carlo si rompe: “E’ piazza Tienanmen, Suske. A Pechino.”
“Ok”
“Tua madre e tuo padre quel giorno erano lì”
Suske si agita sulla panchina: “E’ stato lì l’incidente?”
“Sì Suske. E’ stato in piazza Tienanmen”
“Con il carro armato?”
Carlo risponde con un filo di voce: “Si Suske. Mi dispiace tanto…”
Suske lascia andare il videogioco: “Perché?”
“Un po’ alla volta Suske. Ti spiegherò tutto un po’ alla volta. Con il tempo. Fidati di me, per favore. Andiamo ora. E’ troppo freddo per restare ancora al parco”
Suske afferra la mano di Carlo: “Va bene, nonno. Andiamo a casa”
Carlo butta fuori un po’ d’aria e si infila in tasca il ritaglio di giornale: “Sei al sicuro Suske. Qui nessuno ti farà del male.”


Brava Clear, la storia mi è piaciuta molto!
L'unica cosa che mi lascia un po' dubbioso è l'uso dei tags.
Non sono un grande amante di quelli messi prima del dialogo e conclusi coi ":", è che mi bloccano il ritmo.
Secondo me puoi semplicemente sostituire i due punti con una virgola.
Soprattutto in questi casi:
- “Suske, io…” Carlo si interrompe, infila gli occhiali e fissa un ritaglio di giornale: “Guardami Suske. Per favore.”
- “Suske, io…” Carlo si interrompe, infila gli occhiali e fissa un ritaglio di giornale. “Guardami Suske. Per favore.”

Del resto qualche limatura qua e la per asciugare ma direi che è molto buono.

Ultima cosa che vale un po' per tutti. Ricordatevi due cose principali:
1) Fate parlare un bambino come se fosse un bambino e un anziano come fosse un anziano. Non abbiate paura a farli parlare anche con errori, soprattutto il bambino.
2) Fateli interrompere l'un l'altro. Fateci caso. Quando due persone parlano, molto raramente attendono le conclusioni delle frasi dell'altro quindi non abbiate paura a usare anche cose tipo:
"aha."
"sì, hai ragione."
"giusto."
cose di poco conto che però rendono il dialogo "vero".
Insomma non usate periodi chilometrici prima che l'altro risponda.
;)
Kriash - Alen

Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 10:09

samy74 ha scritto:Scusami quali battute non hanno l'identificazione di un dialogo? Non ho messo i tags perchè pensavo a dare registri diversi?
Sibilava Souke per esempio è considerato un tags o devo solo dire dice Souke?
(di solito io li uso poco se non frasi intere per spiegare un concetto ma qui nn sono richieste)
Più scorbutico?
Già così pensavo di essere troppo cattiva. un vecchietto che manda a cagare un bambino....ahahahah


Eh questa ce mancava. Bruciati sei mila mijardi de sordi nostri. Ma ve pijasse un colpo.
-Suuuuuuuuuuuuuuuuu
-Ma se li fumassero invece…sto governo campa a chiacchiere e…
-Tururuuuuuuuuuu
-Ma che stai a diii
-Plin plin plinnnnn
-Ma sei cinese tu. E che ne sai dello schifo che c’avemo qua. Tu vieni dal paese del “liso e thè”.
-Suuuu Tururuuuuuuuu Suuuuuuuuuuuuuuuu
-Ma a che stai a giocà con sto Suu. Me stai a intasà le orecchie.
Plin plin plinnnn
-Seee Plin plin. Magari il mondo funzionasse a plin plin, ce sarebbe ‘na pulizia generale. Tutti nel cesso.
-Akabei.
-De che? Certo però che pure voi c’avete invaso con tutti quei negozi de porcherie. E mi moglie che continua pure ad andacce.
-E perché ci va?
-Ah ma sai parlà?
-Sì. So anche leggere e scrivere.
E come te chiami? Cinciolin…scusa se rido ma sta battuta me faceva sempre spaccà dalle risate.
-Suke, signore.
-Non me chiamà signore me fai sentì vecchio.
-Va bene signore non vecchio.
-Mah a che stai a giocà?
Pakkuman, signore non vecchio che parla troppo.
E che è?
Vedi c’è un cinese gigante che si mangia i poveri vecchietti italiani.

-Ma vai a cagà.

Semplicemente manca il trattino davanti ;)
Sinceramente a me non dispiace senza l'uso dei tags, come hai fatto tu.
Kriash - Alen

Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 10:10

Seme Nero ha scritto:Mi era venuta in mente un'idea bellissima, tirando in ballo Fukushima, lo tsunami, mettendoci dentro qualche parola in giapponese... Poi ho riletto il testo e mi sono accorto che il bambino è cinese! Gihn-gang! :x (Che palle!)


Beh potresti usarlo a posta così.
Se l'anziano non sa che il ragazzo è cinese può parlargli tutto il tempo con argomenti giapponesi.
Magari il ragazzino annuisce solo, impegnato nel videogioco e, solo alla fine, gli dice qualcosa tipo "Non volevo dirtelo ma io sarei cinese, non giapponese."
:D
Kriash - Alen

Avatar utente
samy74
Nostromo
Messaggi: 938
Iscritto il: 06/10/2014, 19:22
Pirata o Piratessa: F
Località: Roma
Contatta: Sito web Facebook Skype Twitter

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 10:25

Ho scordato i trattini sì, mea culpa. Ma sono parte del dialogo. Quindi bello asciutto così, senza tags?
( io pensavo fossero solo marco dice, laura risponde, si possno usare frasi per dare enfasi a quello scritto o descivere brevemmente l'azione?-stavo guardando il dialogo di Clear, bella storia)

Torna a “Squadra Gialla”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite