Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 10:33

samy74 ha scritto:Ho scordato i trattini sì, mea culpa. Ma sono parte del dialogo. Quindi bello asciutto così, senza tags?
( io pensavo fossero solo marco dice, laura risponde, si possno usare frasi per dare enfasi a quello scritto o descivere brevemmente l'azione?-stavo guardando il dialogo di Clear, bella storia)


Sì anche un minimo di descrizione rientra come tags, l'importante è che non sia una frase singola, slegata dal testo.
Se tu usi "dice Carlo guardandosi attorno e muovendo freneticamente le mani" questo può starci.
Kriash - Alen

Clear
Pirata
Messaggi: 373
Iscritto il: 29/10/2013, 6:57
Pirata o Piratessa: F

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 10:35

Con i dialogue tag mi sento in difficoltà. Avevo idea che inserendoli con i due punti fossero piu corretti da un punto di vista formale... però concordo un po spezzano il ritmo... in ogni caso ci devo rilavorare un po. Il parlato del bimbo è credibile? Grazie Alen!

Avatar utente
saraddì
Pirata
Messaggi: 49
Iscritto il: 17/10/2013, 21:49
Pirata o Piratessa: F
Contatta: Sito web

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 10:49

Concordo con tutto quanto detto da Kriash (anche sul geniale espediente dell'equivoco cinese-giapponese... Succede veramente, è molto realistico!).
Una cosa voglio aggiungerla riferendomi al testo di Clear ma vale per tutti: quando parliamo noi non pronunciamo in continuazione il nome dell'interlocutore, quindi toglierei tutti quei "Suske mi senti Suske ascoltami Suske hai capito Suske tuo padre Suske è successo", sono un po' pesanti.
Altra cosa, scusa la critica: mi pare un po' inverosimile come dialogo, cioè il nonno e il bambino sulla panchina, il bambino che gioca e il nonno che di punto in bianco gli dice perché e percome lo hanno riportato in Italia, non è la prima volta che si vedono da quando sono in Italia, presumo che abbiano avuto modo di parlarne... Il bambino sa che la nonna vive a Pechino, gli manca, ma non sa chi erano i genitori (perché? Perché è troppo piccolo? Perché è un segreto?) o quantomeno non sa che erano in quella piazza, poi guarda caso il nonno ha in tasca la foto del carrarmato... Insomma, mi sembra un po' forzato il modo di introdurre l'argomento, lavorerei un po' almeno sulle prime battute per giustificarlo meglio.
Kriash, tu che ne dici?

Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 10:56

saraddì ha scritto:Concordo con tutto quanto detto da Kriash (anche sul geniale espediente dell'equivoco cinese-giapponese... Succede veramente, è molto realistico!).
Una cosa voglio aggiungerla riferendomi al testo di Clear ma vale per tutti: quando parliamo noi non pronunciamo in continuazione il nome dell'interlocutore, quindi toglierei tutti quei "Suske mi senti Suske ascoltami Suske hai capito Suske tuo padre Suske è successo", sono un po' pesanti.
Altra cosa, scusa la critica: mi pare un po' inverosimile come dialogo, cioè il nonno e il bambino sulla panchina, il bambino che gioca e il nonno che di punto in bianco gli dice perché e percome lo hanno riportato in Italia, non è la prima volta che si vedono da quando sono in Italia, presumo che abbiano avuto modo di parlarne... Il bambino sa che la nonna vive a Pechino, gli manca, ma non sa chi erano i genitori (perché? Perché è troppo piccolo? Perché è un segreto?) o quantomeno non sa che erano in quella piazza, poi guarda caso il nonno ha in tasca la foto del carrarmato... Insomma, mi sembra un po' forzato il modo di introdurre l'argomento, lavorerei un po' almeno sulle prime battute per giustificarlo meglio.
Kriash, tu che ne dici?


Sì giusto!
Al massimo dovresti far capire meglio che il giornale parla proprio della notizia che fa scattare la confidenza del nonno.
E magari dire "non ne avevamo mai parlato ma lo sapresti in ogni caso, date tutte le notizie che circolano."
Una cosa così...

Idea dell'ultimo. E se tutto fosse ambientato proprio in quegli anni e quindi il gap temporale tra quello successo e la notizia apparsa sul giornale non fosse molto ampio?
Ho sparato a caso, magari è una stupidata...
Kriash - Alen

Avatar utente
saraddì
Pirata
Messaggi: 49
Iscritto il: 17/10/2013, 21:49
Pirata o Piratessa: F
Contatta: Sito web

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 11:00

C'era pacman a quei tempi?

Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 11:01

piazza tienanmen 1989
pacman 1980
Kriash - Alen

Avatar utente
saraddì
Pirata
Messaggi: 49
Iscritto il: 17/10/2013, 21:49
Pirata o Piratessa: F
Contatta: Sito web

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 11:34

Scusate l'ignoranza, non ero una videogiochista!

Avatar utente
Kriash
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 849
Iscritto il: 11/04/2013, 11:38
Pirata o Piratessa: M
Località: Crevalcore (BO)

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 11:37

Ti perdoniamo solo perchè sei la coach più supermegafantastica di sempre!
o?
Kriash - Alen

Avatar utente
saraddì
Pirata
Messaggi: 49
Iscritto il: 17/10/2013, 21:49
Pirata o Piratessa: F
Contatta: Sito web

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 11:42

Ho capito, ho capito... Ti mando un po' di birra! :mrgreen:

Clear
Pirata
Messaggi: 373
Iscritto il: 29/10/2013, 6:57
Pirata o Piratessa: F

Re: Terza prova: dialoghi

20/10/2014, 11:44

Nella mia intenzione la narrazione si svolge qualche mese dopo piazza Tienanmen (quindi nella mia idea Suske è in Italia da poco). Suske infatti dice che da alcuni mesi non vede la nonna a Pechino. Sa anche che i genitori sono morti in un incidente, ma non sa che è quello di piazza Tienanmen. Per questo il nonno, che conserva un ritaglio di giornale con la famosa foto del carrarmato, decide di dirgli la verità e spiegargli poco per volta che cosa è successo.
Il fatto che il tutto non sia chiaro mi fa pensare di non aver connotato abbastanza bene il testo e quindi la critica è necessaria... ;)
Provo a inserire qualche riferimento temporale in più. Chessò:
"Suske, sono passati sei mesi dall'incidente dei tuoi genitori... / sei da sei mesi in Italia etc"
Boh... che dite?
Grazie per l'assistenza!

Torna a “Squadra Gialla”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite