Avatar utente
redlie
Pirata
Messaggi: 578
Iscritto il: 15/04/2011, 22:49
Pirata o Piratessa: F
Località: Mantova

Il mio 7° romanzo nel cassetto

09/09/2014, 22:09

Ciao. Intanto, sì, sono io, quella che scompare per un sacco di tempo e poi rieccola lì... allora? Vedi che non è scappata?
No, la fuga mai. Solo che non ho passato l'esame per il patentino di ubiquità, non ancora, ci sto lavorando.

Il mio settimo romanzo nel cassetto si intitola Remake (non trattabile). Si tratta di un romanzo mainstream (il mio primo), forse classificabile tra i new adult visto che i due protagonisti hanno 18 e 23 anni, però non c'è lieto fine e nessuno si innamora, ma qualcuno fa sesso.

Storia:
Siamo a Milano.
La protagonista è Mary, 18 anni, con una storia famigliare piuttosto strappalacrime. Per caso incontra Victor, un talent scout che le propone di diventare una modella.
Victor è una specie di fabbricante di sogni: prende ragazzi letteralmente dalla strada e li trasforma in supermodel. Lo ha già fatto con Christian, un'altra sua creatura, che, dopo un successo che lo ha portato sui giornali di moda più prestigiosi, ora si sta ribellando alle rigide regole e alla mania di controllo di Victor.
Mentre Mary viene trasformata, rifatta, da Victor, le vite dei personaggi si intersecano. Oltre a Mary, Victor e Christian, ci sono Benny, il fratello minore di Mary, quattordicenne incerto sui proprio gusti sessuali, Teo, il fratello grande, investito della responsabilità della famiglia nella quale mancano entrambi i genitori, Fabio, un amico di Benny e uno strano vicino di casa (sto valutando quanta importanza dargli) che se volete sapere di chi si tratta dovete leggere qui
http://www.annagiraldo.altervista.org/books/remake/.
Durante una sfilata a Milano, dopo uno scontro con Victor, Christian tenta il suicidio.
C'è anche un finale, ma non ve lo dico, dai.

Formula narrativa e citazioni
Nel romanzo si mescolano le voci di Benny, Mary, Victor e Christian. La narrazione è affidata a forme estemporanee di scrittura (diari, sms, email, annotazioni in agenda) e a flussi di coscienza dei personaggi.
La stessa storia viene raccontata da punti di vista differenti.
I dialoghi non sono formattati.
La colonna sonora ideale è la musica dei Nirvana: Come as you are, About a girl, In bloom, Dumb, Lithium, Rape me. Christian ama le opere di Auguste Rodin. Cita il suo progetto della “Porta dell’Inferno” mai realizzato. Molte delle sculture di Auguste Rodin sono ispirate ai versi di Charles Baudelaire e sono di afflato baudelairiano le amare riflessioni di Christian. Nel romanzo vi sono accenni alla tumultuosa storia d’amore tra Rodin e Camille Claudel, sua musa e modella, scultrice a sua volta, che passò trent’anni della sua vita segregata in manicomio.
Il titolo “Remake” (dall’inglese in senso letterale rifare, ricreare) si riferisce in primo luogo alla figura di Victor, uno spietato creatore di fenomeni mediatici che non si cura del benessere mentale dei suoi pupilli. Mary viene “ricreata” fino a rischiare di perdere la propria identità. È un doloroso remake anche quello di Christian che deve perdere la propria perfetta esteriorità per ritrovare se stesso. Infine, il tentato suicidio di Christian è il “remake” di una tragedia, il suicidio di Kurt Cobain, leader dei Nirvana, ma, a differenza di quanto è accaduto nella realtà, in questo caso il destino e la forza d’animo di Mary regalano un’altra chance al tormentato coprotagonista.

Ecco, a parte 92000 battute già battute, una profilatura abbastanza dettagliata dei personaggi e una rigida scaletta di eventi da seguire, sono ferma qui. Il progetto si aggira attorno alle 350000 battute complessive, quindi ne ho scritto circa un quarto, poi mi sono fermata perché avevo problemi con la figura tormentata di Christian, insomma stava arrivando l'estate e io non mi sentivo per niente triste, proprio non mi veniva bene il ruolo dell'aspirante suicida, così mi sono gettata nella stesura del mio 6° romanzo che è il terzo della saga fantasy e lì i sentimenti riesco sempre a gestirli. Però adesso ormai è autunno, quindi è ora di tirare fuori tutto il "baudelaire" che c'è in me e andare avanti con Remake.

fiut
Alla maledetta CLAYMORE!!!

Freaky child in the garden (cit. Freewolf)

Quando hanno distribuito il dono-della-sintesi io non ero in fila

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10009
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Il mio 7° romanzo nel cassetto

10/09/2014, 9:08

:o Settimo... :o
Che dire, lo vedo certo young, viste le tematiche.
Del resto mi sembra tu abbia una base ottima, ti manca solo lo stato d'animo. No so, se vuoi proviamo a deprimerti noi :)
No scherzo.
Però, dai, facci sapere come ti va la scrittura, mi sembra sia un progetto da perseguire.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
redlie
Pirata
Messaggi: 578
Iscritto il: 15/04/2011, 22:49
Pirata o Piratessa: F
Località: Mantova

Re: Il mio 7° romanzo nel cassetto

10/09/2014, 9:21

Sì, ecco, deprimetemi un po', please. <3
Alla maledetta CLAYMORE!!!

Freaky child in the garden (cit. Freewolf)

Quando hanno distribuito il dono-della-sintesi io non ero in fila

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10009
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Il mio 7° romanzo nel cassetto

10/09/2014, 10:11

Caschi bene.
Torno adesso da un funerale, il marito di una collega, che va in pensione a fine anno.
Non sto scerzando.
Qualche mese fa, gli han scoperto un tumore al cervello, inoperabile e fulminante.
Unica terapia disponibile, rincoglionirlo fino a non sapere nemmeno come si chiamava.
Lui era già in pensione, e stavano progettando, sai, tutte quelle cose che aspetti una vita per fare.
E adesso, tutto a puttane.
La faccia della medaglia, da un momento all'altro, può girarsi, e il volto felice diventa quello triste.
Quanto grande può essere il muro che da un momento all'altro ti finisce addosso facciamo fatica a comprenderlo, finché non crolla.
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
redlie
Pirata
Messaggi: 578
Iscritto il: 15/04/2011, 22:49
Pirata o Piratessa: F
Località: Mantova

Re: Il mio 7° romanzo nel cassetto

10/09/2014, 10:23

Mamma mia, questa è una cosa terribile.
Le mie (cioè quelle di Chris) sono più riflessioni adolescenziali sul male di vivire, lo spleen, cose così.
Cose che uno si butta via a gratis quella vita che invece la tua collega e suo marito si sarebbero goduti con serenità.
Il mio personaggio è uno che ha sempre scelto vie facili e discutibili per ottenere quello che voleva, aiutato com'era da una bella faccia, e ora si trova ad avere tutto, ma tutto non gli serve a niente, è vuoto, insignificante, schifoso.
Beh, dai, un po' di crisi me l'hai fatta venire, devo solo trovare le parole per esprimerla.
Alla maledetta CLAYMORE!!!

Freaky child in the garden (cit. Freewolf)

Quando hanno distribuito il dono-della-sintesi io non ero in fila

Avatar utente
nonnaV.
Pirata
Messaggi: 647
Iscritto il: 13/11/2013, 17:37
Pirata o Piratessa: F
Località: Lazio
Contatta: Sito web

Re: Il mio 7° romanzo nel cassetto

10/09/2014, 10:30

Che tristezza! E non il primo, anche mia cerchia. I desiderata di una vita a p......, tutto finito in pochi mesi, talvolta settimane. Un amico aveva appena comprato la barca per fare il giro del mondo...
"Sii quello che vorresti sembrare" (Carrol
Sei (hai) una nonna? Vieni (accompagnala) nel mio blog!

Avatar utente
Jacopo
Pirata
Messaggi: 137
Iscritto il: 19/03/2012, 17:44
Pirata o Piratessa: M

Re: Il mio 7° romanzo nel cassetto

11/09/2014, 19:19

Wow, sembra fantastico! Tenendo presente che molte delle tematiche mi sono davvero affini, non vedo l'ora di poterne leggere qualche scorcio
Silly monkeys... give them thumbs, they forge a blade.

Avatar utente
redlie
Pirata
Messaggi: 578
Iscritto il: 15/04/2011, 22:49
Pirata o Piratessa: F
Località: Mantova

Re: Il mio 7° romanzo nel cassetto

12/09/2014, 20:53

Jacopo ha scritto:Wow, sembra fantastico! Tenendo presente che molte delle tematiche mi sono davvero affini, non vedo l'ora di poterne leggere qualche scorcio


Grazie caro. Sei molto incoraggiante :)
Vado a decidere se accoppare qualche altro personaggio della saga o lavorare alle tendenze suicide di Chris... sigh.
Sarà un lungo autunno...
Alla maledetta CLAYMORE!!!

Freaky child in the garden (cit. Freewolf)

Quando hanno distribuito il dono-della-sintesi io non ero in fila

Avatar utente
redlie
Pirata
Messaggi: 578
Iscritto il: 15/04/2011, 22:49
Pirata o Piratessa: F
Località: Mantova

Re: Il mio 7° romanzo nel cassetto

20/09/2014, 13:36

Io lo trovo ancora poco depresso...

Christian

Sulla linea gialla della metro, alla fermata di Monte Napoleone, ci sono io, gigantesco.
Salgo le scale a testa bassa, evito di guardare il manifesto che occupa tutta la parete laterale. Fingo di avere fretta, di essere concentrato su un’occupazione importante. Così posso permettermi di non notare i cenni di saluto, i sorrisi.
Io, del resto, non conosco nessuno.
Loro invece sanno chi sono, ricordano ogni dettaglio del momento in cui hanno avuto l’occasione di scambiare una parola o uno sguardo con me. Si avvicinerebbero e mi direbbero: ciao, sono Mario, o sono Giovanna, o sono Andrea, ricordi? Io non ricorderei, sarei costretto a fingere. A guardare la fame nei loro occhi. Hanno fame di tutto: di cibo, di lavoro, di successo, di denaro, di me.
Il volto incollato alla parete si ostina a fissarmi, la natura è stata generosa, ma i doni che mi ha fatto non hanno nulla a che vedere con quel faccione patinato.
Penso alla mano di Dio di Rodin.
Essa crea e, allo stesso tempo, tiene in pugno. Può stringere le dita e distruggere.
Victor.
Gli parlerò e gli chiederò di sciogliere il contratto. Lo supplicherò di lasciarmi andare. Mi risponderà che non può, non posso. Dirà che non sarei nulla senza la sua mano e non potrò dargli torto.
Il chiarore mi ferisce gli occhi quando riemergo sulla strada.
Eccoci qui, si ripete la farsa. Schiena dritta, rilassa le spalle, testa alta. Se non sai reggere gli sguardi indossa un paio di occhiali scuri. Purché siano di marca. Non i soliti ninnoli ordinari che chiunque può possedere.
Victor mi parla anche quando non c’è.
Sono un manichino alla sua sfilata e se, per un istante, fissassi nei suoi occhi che mi misurano, mi trasformerei in una statua di marmo.
In fondo non credo che sarò mai capace di parlargli.
Alla maledetta CLAYMORE!!!

Freaky child in the garden (cit. Freewolf)

Quando hanno distribuito il dono-della-sintesi io non ero in fila

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10009
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Il mio 7° romanzo nel cassetto

22/09/2014, 11:52

Ma a me depresso mi pare depresso.
Quel che mi ha suscitato, leggendolo, è: "perché non se ne va?" ma questo credo si capisca leggendo di più. L'altra domanda è: "Arriverà vivo alla fine della giornata o si sparerà in testa?" e: "Ma come ci è arrivato a questo punto?"
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Torna a “Diario di scrittura”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite