Avatar utente
samy74
Nostromo
Messaggi: 904
Iscritto il: 06/10/2014, 19:22
Pirata o Piratessa: F
Località: Roma
Contatta: Sito web Facebook Skype Twitter

Ti aspetto di Samantha Terrasi

23/10/2014, 10:55

E' strano fare pubblicità al proprio libro, invitare la gente a comprarlo sapendo che per te è come un figlio. Come fare a convincere tutti a leggerlo? Ecco questo è una sfida. In questo libro si parla di sentimenti, di persone che si trovano in un momento della loro vita e devono scegliere. E si sa le scelte non sono sempre come ce le aspettiamo. Facili, difficili. Quasi cattive.
Vorrei che lo leggessero tutti, che decollasse in tutte le librerie che se ne facessero due o tre ristampe. Perchè no.
Ma Partiamo dal reale, dal proporlo a voi.
Quattro nomi.
Nina, Michele, Audrey e Marco. Chi vorreste essere? O chi siete già?

Vi aspetto.

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: Ti aspetto di Samantha Terrasi

23/10/2014, 11:32

Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
samy74
Nostromo
Messaggi: 904
Iscritto il: 06/10/2014, 19:22
Pirata o Piratessa: F
Località: Roma
Contatta: Sito web Facebook Skype Twitter

Re: Ti aspetto di Samantha Terrasi

23/10/2014, 12:16

Da dove volete che parto?
O meglio da dove si parte per raccontare un libro senza svelarne la trama?

sirena che adora le domande.

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: Ti aspetto di Samantha Terrasi

23/10/2014, 15:15

A me incuriosisce la fine!
Ho visto che il romanzo è stato pubblicato con ilmiolibro e poi ora è edito da Lupo editore.
Mi piacerebbe ci raccontassi com'è andata.
E' stato notato, ti hanno contattato, l'hai proposto ecc...
E di Lupo editore cosa ci dici?

(dopo ti facciamo altre domande sul romanzo!)
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
samy74
Nostromo
Messaggi: 904
Iscritto il: 06/10/2014, 19:22
Pirata o Piratessa: F
Località: Roma
Contatta: Sito web Facebook Skype Twitter

Re: Ti aspetto di Samantha Terrasi

23/10/2014, 18:08

Partiamo dalla fine.
Quel giorno quando misi l'ultima parola al romanzo, fu un'emozione indecrivibile. Avevo finito. Ma l'avventura era appena cominciata. Notai un concorso su ilmiolibro.it. E così mi misi sotto a correggerlo e a dargli vita. Naturalmente non sapevo farlo. Mi feci aiutare dai i miei lettori(comitato di lettura improvvisato ad hoc) per capire i punti deboli. L'ho auto pubblicato. Facendo copertina e tutto il resto. Sono partita per le vacazne, sperando che il libro fosse notato. Invece nada de nada. Allora ho studiato come fare una sinossi e spedito a varie case editrici ma niete. Ho stampato le mie copie cercando di venderlo per conto mio ma è difficile. la pubblicità che c'è dietro e la promozione non erano per me. Non ce l'ho fatta. Mi sono scoraggiata, nessuno l'avrebbe letto. Sarebbe rimasto l'ennesimo sogno ingombrante nel cassetto.
Un giorno dopo l'ennesima apertura di posta per vedere se c'erano messaggi importanti, notai su Faccia di libro un nome che mi aveva messo mi piace sulla pagina di Ti aspetto. Andrea Leone. Solo un mipiace. Gli chiesi se l'aveva letto. No, la risposta. Sconsolata gli vomitai addosso tutta la delusione di non riuscire a pubblicare il mio romanzo. Mi indicò un'agenzia letteraria e lì ho conosciuto il mio agente. Mi fecero la scheda di valutazione e la cosa bella e che gli piaceva. Era come dire commerciabile. Andava sistemato. Così è cominciato un lavoro con loro, fino alla presentazione con la casa editrice. E' una piccola casa di Lecce ma abbastanza diffusa. Dopo 14 mesi e più il 1 Ottobre circa lo vedo nel catalogo. Ce l'ho fatta.
Ma la vera sfida viene ora, farlo conoscere al pubblico. Promuoverlo, farlo amare. E' un pò come un figlio. lo vedi crescere. Fare i primi passi e poi vorresti che se ne andasse per città. Per me scrivere è come respirare, non ne posso fare a meno. La vera scoperta forse di questo viaggio, è che ho compreso che il lettore è eterogeneo. Erroneamente pensavo che tutti l'avrebbero letto, invece solo una parte del mondo lo leggerà( bisogna sognare in grande).
Questi sono i retroscena. Speriamo di farlo volare questo romanzo anche perchè ho finito il secondo!!!!!

Torna a “Segnalati da voi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite