Avatar utente
yukie
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1624
Iscritto il: 28/04/2011, 18:03
Pirata o Piratessa: F

Intervista a Elisa Squillace

20/06/2011, 15:27

Elisa Squillace è una giovane diplomata all'Istituto Europeo di Design di Milano, dove ha vissuto per alcuni anni, prima di trasferirsi in un paesino sulle rive del Lago Maggiore. Lavora come illustratrice dal 2002, illustrando libri per bambini in Italia e nel Regno Unito.
Nell'autunno del 2009, in collaborazione con Maria Giuliana Saletta, scrittrice, ha dato vita al personaggio di Echino, piccola mascotte di una pagina per bambini, sul periodico Eco Risveglio (ed ora anche protagonista di un blog, sempre dedicato ai bambini http://echinogiornalebambino.blogspot.com/).

Ciao Elisa, grazie per aver accettato l'intervista.
Per iniziare ci dici com'è nata la tua passione per il disegno?


La mia passione per il disegno è nata quando ero bambina, ho sempre disegnato e creato piccoli oggetti artistici, amavo molto sperimentare e il disegno era il mio gioco preferito.
Ho sempre desiderato studiare disegno, ma ho potuto farlo solo dopo la maturità classica, quando ho scelto di frequentare il corso triennale di illustrazione presso lo I.E.D. Di Milano.

Quello dell'illustrazione è un mondo competitivo?

Il mondo dell'illustrazione è molto competitivo, specie negli ultimi anni da quando questa professione non è più semisconosciuta come un tempo.
Per quanto mi riguarda sono contenta che questo mondo artistico che amo si sia finalmente fatto conoscere e che attiri l'attenzione che merita. Purtroppo però il lato negativo di tanta concorrenza è che molti illustratori in erba, pur di essere pubblicati, sono disposti a lavorare anche gratis, declassando così l'intera categoria professionale.
E' un mondo difficile dove spesso il talento e le ore di lavoro non trovano un adeguato riscontro economico e sarebbe necessario che gli illustratori si confrontassero maggiormente tra loro, in modo da valorizzare il loro apporto creativo e rendere la categoria più solida, differenziandola il più possibile dal semplice disegno amatoriale.

Come fai a venire in contatto con gli autori di libri con cui collabori?

Solitamente entro prima in contatto con l'editore a cui ho proposto il mio lavoro e che mi commissiona le illustrazioni per un progetto editoriale, inviandomi il testo da illustrare.
Mi piace molto avere il punto di vista dell'autore e, se mi è possibile, lo contatto direttamente per conoscerlo e confrontarmi durante la progettazione dei disegni.
Nel caso di Maria Giuliana Saletta, bravissima scrittrice di libri per bambini e ideatrice di Echino, ho avuto la fortuna di conoscerla grazie a un'amica comune. Da allora abbiamo collaborato a vari progetti e con lei sto realizzando alcuni albi illustrati da proporre per la pubblicazione. È un vero colpo di fortuna quando uno scrittore e un illustratore si scoprono affini e decidono di “fare squadra” e proporre le loro opere insieme. È sicuramente una strada lenta e tortuosa ma i progetti che nascono in questo modo hanno cuore e questo fa spesso la differenza tra un libro qualsiasi e un libro che colpisce la nostra sensibilità e che ricorderemo.

9788825013634.jpg
9788825013634.jpg (22.76 KiB) Visto 1831 volte
Come nasce la copertina di un libro? Leggi la storia e ti lasci ispirare o l'autore ti dà delle direttive?

Le illustrazioni e la copertina nascono dall'ispirazione e dalle suggestioni che il testo offre. Si lascia correre la fantasia e si raccolgono le idee, poi si sceglie quella più efficace nel comunicare il contenuto. Per me è essenzialmente un lavoro di elaborazione interiore che solo dopo diventa espressione artistica. Magari altri illustratori lavorano diversamente... trovo che sia una questione molto personale e legata al proprio modo di creare.
L'autore penso debba esprimere le proprie preferenze e suggerire all'artista la strada da percorrere. Se ha già in mente un'immagine è bello lavorarci e renderla realizzabile, se invece preferisce lasciare libero l'artista può a volte restare sorpreso e trovare espresse dalle immagini nuove sfumature, che non aveva previsto durante la stesura, ma che emergono dal testo.
In ogni caso penso che la creazione artistica stessa vada al di là dello scrittore e dell'illustratore e che fare un libro sia un po' come intraprendere un viaggio.

Lavori al computer o preferisci carta e matite/pennelli? Qual è la diversa resa di una tecnica rispetto all'altra?

Mi piace dipingere, sporcarmi le mani e pasticciare... per questo preferisco le tecniche tradizionali. Personalmente sono meno portata per il computer e trovo che stare ore e ore a dipingere sia piacevole, mentre le stesse ore davanti a uno schermo mi peserebbero. Trovo comunque che il computer sia un mezzo molto utile e duttile e che nella mani del giusto artista possa dare un risultato meno freddo di quello che si pensa e avvicinarsi alla resa dei mezzi pittorici tradizionali.

three_wishes.jpg
three_wishes.jpg (32.93 KiB) Visto 1818 volte
Illustri solo libri per bambini o anche per adulti?

Fino ad ora ho illustrato solo libri per bambini, a cui il mio stile e la mia sensibilità si adattano meglio. Apprezzo molto l'illustrazione per adulti, specie quella di gusto un po' gotico e surreale. È un mondo affascinante e sarei curiosa di mettermi alla prova anche in questo settore. L'ho fatto solo una volta, realizzando il progetto grafico di un disco per una Rock Band ed è stato molto appassionante.

Nelle copertine dei libri per adulti secondo te si fa leva su meccanismi diversi da quelle per i bambini?

A mio parere il meccanismo è lo stesso, si tratta di attirare l'attenzione, di catturare l'immaginazione e di raccontare qualcosa del contenuto del libro, tutto ciò con una sola immagine.

Quanto conta una copertina nell'invogliare ad acquistare un libro?

La copertina conta tantissimo, è quella che su uno scaffale pieno di libri ci spinge a sceglierne uno, a sfogliarlo e a scoprirne di più. Trovo che anche il titolo rivesta questo ruolo. Ovviamente molto spesso ad una bella copertina non corrisponde un bel libro e viceversa, ma sono convinta che i bei libri andrebbero il più possibile valorizzati anche dal punto di vista grafico.
Penso che all'estero ci sia molta più attenzione all'uso del linguaggio grafico nell'editoria. In Italia solo negli ultimi anni finalmente si sta incominciando a “svecchiare” le copertine e a osare di più.

Pensi che l'illustrazione di una copertina debba sempre essere fedele al contenuto o che possa anche scavalcarlo, lasciandosi andare alla fantasia?

Trovo che la copertina debba darci una suggestione che racchiuda l'atmosfera del libro, può perciò essere libera e fantasiosa ma deve essere rispettosa del gusto complessivo del libro.

jungle.jpg
jungle.jpg (17.76 KiB) Visto 1818 volte
Da lettrice quanto sei influenzata dalla grafica di un libro?

Per quanto riguarda i miei gusti di lettrice sono molto attratta dalla grafica come primo impatto, ma non compro mai un libro prima di aver letto qualche pagina... il linguaggio dell'autore è quello che per me conta di più. Mi piace quando un libro è ben scritto e il linguaggio dell'autore è personale. E' fantastico quando si può avere un libro in cui all'originalità e all'atmosfera del linguaggio corrisponde un'immagine altrettanto unica.
I libri per l'infanzia invece, essendo molto illustrati, richiedono una vera fusione d'intenti tra testo e immagini e questo non è sempre facile da ottenere, perciò a volte scelgo un libro per le immagini anche se il testo non mi convince o viceversa. Anche in questo settore è davvero bello trovare un libro in cui ci sia vera armonia tra testo e illustrazioni.

Al momento su cosa stai lavorando?

Ho appena consegnato le illustrazioni per 2 libri per CLAVIS, un editore internazionale, e sto lavorando a un progetto editoriale da proporre con Maria Giuliana Saletta.

Ringraziamo Elisa per il tempo che ci ha dedicato e le auguriamo successo per i suoi progetti professionali.

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: Intervista a Elisa Squillace

22/06/2011, 15:39

Bellissima intervista Yukie!
Complimenti a Elisa per le SPLENDIDE illustrazioni e il suo lavoro!
Bravissime entrambe!
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
Anne Bonny
Capitano
Messaggi: 2770
Iscritto il: 15/02/2011, 12:26
Pirata o Piratessa: F
Località: Un'Isola Compresa

Re: Intervista a Elisa Squillace

22/06/2011, 15:50

Bellissima davvero e bravissime a entrambe :D
Quando mangio, bevo acqua. Quando bevo, bevo vino!
(Un Alpino)

Echino
Messaggi: 1
Iscritto il: 22/06/2011, 17:09
Pirata o Piratessa: M

Re: Intervista a Elisa Squillace

22/06/2011, 17:12

Grande Elisa!! La classe non è acqua e tu ne hai da vendere.. ;)

Avatar utente
Black Bart
Capitano
Messaggi: 7135
Iscritto il: 15/02/2011, 13:45
Pirata o Piratessa: M
Località: Bologna
Contatta: Sito web Facebook

Re: Intervista a Elisa Squillace

22/06/2011, 17:15

Ma tu.. Echino... sei un bambino disegnato! Sei il primo pirata disegnato!!
Siamo sporchi, bastardi e cattivi... Siamo Pirati.

Avatar utente
yukie
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1624
Iscritto il: 28/04/2011, 18:03
Pirata o Piratessa: F

Re: Intervista a Elisa Squillace

22/06/2011, 17:16

Ciao Echino, benvenuto sul vascello letterario :D
Hai ragionissima su Elisa, e la ringrazio ancora tanto.

Avatar utente
yukie
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1624
Iscritto il: 28/04/2011, 18:03
Pirata o Piratessa: F

Re: Intervista a Elisa Squillace

22/06/2011, 17:17

Black Bart ha scritto:Ma tu.. Echino... sei un bambino disegnato! Sei il primo pirata disegnato!!


Bisogna chiedere a Elisa di farti il costumino da pirata, per l'avatar ;)

Avatar utente
Panzer
Pirata
Messaggi: 983
Iscritto il: 11/03/2011, 10:37
Pirata o Piratessa: M

Re: Intervista a Elisa Squillace

22/06/2011, 18:46

Bravissima Yukie, ottima intervista... ;) o!

E complimenti ad Elisa, che a quanto leggo apprezza come me le "tecniche tradizionali" del disegno... o?

Avatar utente
yukie
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1624
Iscritto il: 28/04/2011, 18:03
Pirata o Piratessa: F

Re: Intervista a Elisa Squillace

23/06/2011, 8:40

Panzer, tu disegni per professione o per hobby?
Se ne hai voglia potresti mostrarci qualche tuo lavoro, questa è la sezione adatta.

Avatar utente
Panzer
Pirata
Messaggi: 983
Iscritto il: 11/03/2011, 10:37
Pirata o Piratessa: M

Re: Intervista a Elisa Squillace

23/06/2011, 17:19

yukie ha scritto:Panzer, tu disegni per professione o per hobby?
Se ne hai voglia potresti mostrarci qualche tuo lavoro, questa è la sezione adatta.


Per adesso per hobby (anche se alcuni miei disegni sono comparsi su qualche pubblicazione ;) ), ma mi piacerebbe molto renderla una vera e propria professione... o!
Certo, non mancherò di postare qualche lavoro a breve... ;)

Torna a “PescePiratA Kids”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite