Avatar utente
paolino66
Nostromo
Messaggi: 664
Iscritto il: 19/01/2013, 7:08
Pirata o Piratessa: M

Skuole di skrittura

05/11/2017, 6:26

Sulla pagina FB di Pescepirata ho trovato questo riferimento a un articolo di Linkiesta.it:

http://www.linkiesta.it/it/article/2017 ... ogl/35963/

Ho commentato su FB dicendo che l'articolo non mi piace. Non mi piace non tanto perché non sia d'accordo su quello che viene detto (non su tutto, ma su alcune cose sì), ma per il tono eccessivo.

La questione è abbastanza complicata. Che ne pensate?


Paolino
Io stimo più il trovar un vero, benché di cosa leggiera, che 'l disputar lungamente delle massime questioni senza conseguir verità nissuna.

(G. Galilei)

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1657
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: Skuole di skrittura

05/11/2017, 7:52

Penso che ha esagerato nello scrivere. Sembra un attacco personale, anziché informativo. Mi ha colpito, in senso negativo questa frase:
Per coltivare il proprio talento c’è solo una cosa da fare. Leggere come matti.
Se, vabbè. Leggiamo et voilà.

Una cosa a cui do ragione, invece, è il costo. Anche se volessi fare un corso (in questo caso alla Holden, ma prevedo che si paghi sostanzioso anche in altri) di scrittura a questi prezzi, non potrei. Troppo. Non per tutti, anzi per pochissimi. Li avrei spesi con lo stesso corso all'università, almeno lì non impari solo una materia.

Sull'utilità, invece, le scuole di scrittura possono aiutarti. Ovvio che c'è chi è professionale e chi non ti aggiunge nulla. C'è pur da dire che gli attrezzi del mestiere di cui sarai fornito in queste grandi scuole, sono un buona base. Comunque il tono del giornalista non mi piace. Sembra che gli facciano concorrenza, gli diano fastidio. Io credo che ogni adulto sia libero e intelligente da sapere cosa fare, anche perché non spenderà bruscolini per frequentare quei corsi di scrittura.

P.s. quelle k sul titolo che hai messo mi fanno inorridire. Lo so che è provocatorio, ma io lo vedo spesso in giro per abbreviare e mi viene l'orticaria. :x
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Avatar utente
paolino66
Nostromo
Messaggi: 664
Iscritto il: 19/01/2013, 7:08
Pirata o Piratessa: M

Re: Skuole di skrittura

05/11/2017, 16:32

Le k le ho messe pensando alla fonte dell'articolo, Linkiesta.it.

Tornando all'argomento scuole di scrittura, mi viene da fare un'osservazione da (ex) musicista. Conosco la musica da quando avevo 8 anni, ho iniziato alla banda di paese e poi ho fatto il Conservatorio. In tutti questi anni non ricordo di polemiche contro le scuole di musica, che fossero scuoline di banda di paesino o Conservatori di fama mondiale. Non ricordo che qualcuno abbia mai detto che un Conservatorio sia inutile per la formazione dei musicisti, e che per diventare Pollini o Accardo basta ascoltare da mattina a sera Chopin o Paganini.

Mi appassiono alla scrittura, inizio a guardarmi intorno, e mi trovo affermazioni di questo tipo: "le scuole sono inutili, per imparare a scrivere basta leggere."

I cani sanno disegnare meglio di me, ma le arti figurative mi piacciono. Pensate alla storia della pittura: scuola di Cimabue, scuola di Verrocchio (allievo un tal Leonardo...), scuola di ... basta, i nomi sarebbero troppi.

Lo sapete: io sono piuttosto allergico alle regole... ma è possibile che solo nel campo della scrittura si senta il bisogno di dire che le scuole sono inutili e che per imparare a scrivere bene basta leggere molto? Capisco che nel caso specifiko ci sia una forte componente psicovendicativa dell'autore, ma affermazioni del genere le ho sentite altrove.

Certo, sarebbe davvero facile diventare un artista! Io non so disegnare, ma abito a Firenze, ci sono gli Uffizi, l'Accademia, la galleria Pitti, affreschi ovunque... ho trovato la ricetta! Esco subito, vado a visitare tutti questi, musei, e vai! Imparerò a dipingere! Magari! Ne sarei felice... ma mi sembra un po' semplicistico.

Perché nel campo letterario si è così semplicistici?


Paolino
Io stimo più il trovar un vero, benché di cosa leggiera, che 'l disputar lungamente delle massime questioni senza conseguir verità nissuna.

(G. Galilei)

Avatar utente
ArtiXmi
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 470
Iscritto il: 26/10/2016, 22:23
Pirata o Piratessa: M
Località: La città un pò stretta
Contatta: Facebook

Re: Skuole di skrittura

07/11/2017, 0:00

Posso dire la mia al riguardo, un mese addietro avrei visto la cosa come una spesata inutile, leggere, imparare le regole, fare attenzione a questo o a quello, e il risparmio era assicurato.
ho partecipato a un corso intensivo, abbiamo fatto in due giornate 15 ore di corso sulla scrittura.
Sono partito premunito, ero là per fare compagnia a un amico, la spesa non era eccessiva e perchè no, ho tanto da imparare.
Il corso è stato tenuto mantenendo vivo l'interesse di tutti i presenti, 14 persone di cui tutti dottorati e autori già pubblicati, tranne me e il mio amico, oltre le varie informazioni sulla scrittura, ci sono state quelle su come gestire un testo, o come pubblicizzarsi, e il tutto sarebbe come una bolla di sapone. Però si è più lavorato sul gruppo, inscenando una banale recita in cui poi ognuno a riportato la sua esperienza ricreando un racconto collettivo, e poi continuare a lavorare come gruppo e non come singolo, trovare un aggettivo per determinare il viso di una persona, da una foto estrapolare un'idea (santo sia fatto chi ha riportato in auge il 250 parole... ah già è colpa mia XD)
Quel che mi ha colpito è stato il lato umano dei partecipanti, il mettersi anche in gioco dei professionisti che tenevano il corso.
Io che sono molto restio a queste cose, ne sono rimasto colpito.
C'è gente che pubblica a pagamento, questo credo che sia il male minore.
C'è da studiare, da mettersi in pari con i propri errori, e magari quel consiglio che ti manca non fa mai male.
Il Mozzo.
https://www.facebook.com/ArtiXmi
Comunque, senza il lupo non esisterebbe nessuna fiaba

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1657
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: Skuole di skrittura

07/11/2017, 1:49

Per tutto c'è una scuola, un corso. Nel caso della scrittura viene criticato per interesse? Può darsi. Non lo so che problemi abbiano quel giornalista o altri. Come dici tu Paolino, in altre arti non viene sminuito nessun insegnamento, anzi. Sembra quasi che chi fa un corso di scrittura sia uno stupido, che verrà fregato. Maddeche? Seppure imparerà. Ancora non c'è una cultura che tutto s'impara. Non è che se lo facciamo da quando avevamo sei anni, sappiamo scrivere. Le lettere sì, le frasi, i pensieri, ma nelle scuole basi non ti insegnano a scrivere racconti, romanzi.
Tuttavia pian piano c'è un piccolo approccio alla scrittura creativa, lo vedo con mio figlio nel suo libro. Certo sono piccole nozioni tipo come si fa un testo fantastico, cos'è un racconto autobiografico, eccetera. Però è un piccolo passo avanti. Come musica o come altre materie. Sono fiduciosa che col tempo sarà 'normale ' studiare anche dalla scuola dell'obbligo come si scrive, non inteso come imparare a farlo solamente. E pur vero che se vuoi farlo per mestiere o a certi livelli devi fare dei corsi e per me è positivo farli. L'unica pecca è il costo esoso che ti fa rinunciare, in certi casi. Tutto si fa, comunque.
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10033
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Skuole di skrittura

07/11/2017, 14:56

Siamo in un mondo in cui tutti sono scrittori, tutti vogliono pubblicare, ma non c'è spazio nemmeno per chi c'è già dentro. Eppure l'arte si impara solo leggendo.
Ah no, perché l'arte ce l'hai dentro, l'arte è rompere gli schemi, scrivere a testa in giù o alla rovescia, chissà.

Però capisco che ci sia magari chi se ne approfitta (vedi CE a pagamento) e su questo un po' di ragione la tiene.

D'altra parte come si insegna a scrivere bene? Tecnica? Stile? Trama?
Cos'è "scrivere bene"? O meglio, scrivere cose che altri vogliono leggere? (Sono la stessa cosa?)
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Zero
Pirata
Messaggi: 43
Iscritto il: 18/11/2017, 6:49
Pirata o Piratessa: F

Re: Skuole di skrittura

21/11/2017, 3:06

Nella scrittura, come in ogni altra attività creativa, credo serva soprattutto la pratica, aiutata con un pizzico di tecnica.
Non so quanto possano essere realmente utili dei corsi a pagamento.
Credo dipenda da chi li gestisce, perché dovrei iscrivermi a un corso del Signor Nessuno, con il pericolo di spendere soldi per infarcire la testa di concetti o regole inutili? La scrittura è un cammino molto personale che, secondo me, con i consigli sbagliati può diventare impervio.

Avatar utente
MasMas
Capitano
Messaggi: 10033
Iscritto il: 18/06/2011, 21:30
Pirata o Piratessa: M
Località: Imola
Contatta: Sito web Facebook Google+

Re: Skuole di skrittura

21/11/2017, 11:46

La pratica di certo è importante. Io credo che qualche buon indirizzo da chi ci è passato prima abbiano un forte impatto. Però c'è modo e modo. Queste megascuole danno l'idea di essere eccessive. I corsi di Morozzi (una serata la settimana, mi pare, per qualche mese) o Franco Forte (una settimana intensiva direi) sono più abbastanza, credo.
Io mi sono trovato bene anche a leggere qualche corsetto - insieme di consigli sul web, va mo là.
:LOLP:
Da vicino nessuno è nOrMaLe
La vita è una corsa, e io sto cercando una panchina
Una risata vi seppellirà

Avatar utente
paolino66
Nostromo
Messaggi: 664
Iscritto il: 19/01/2013, 7:08
Pirata o Piratessa: M

Re: Skuole di skrittura

21/11/2017, 14:14

Zero ha scritto:Nella scrittura, come in ogni altra attività creativa, credo serva soprattutto la pratica, aiutata con un pizzico di tecnica.

Sono d'accordo, sostituendo "un pizzico" con "una caterva" o espressione della stessa portata.

Quello che mi suona strano, è che nella musica è assolutamente scontato che per fare buona pratica e imparare la tecnica, occorra un maestro. Che poi quest'ultimo abbia o meno dietro di sé un'istituzione come il Conservatorio, è secondario. Nella danza, la cosa è ancora più marcata.

Nelle arti figurative, la differenza fra un pittore o uno scultore fai-da-te e uno formato all'Accademia è molto, molto chiara. Ma non conosco "aspiranti pittori" o scultori (vado per analogia con gli aspiranti scrittori...), quindi non mi esprimo.

Anche nella scrittura la differenza fra "amatori" e "professionisti" è, dal punto di vista fenomenologico, molto chiara. Cos'è allora che impedisce la creazione di un Conservatorio (o Accademia, o come volete) per le arti letterarie?

Non mi dite che, almeno in Italia, questo ambito è ricoperto dalle facoltà di Lettere ecc.!!

Perché accade questo? Perché la scrittura sembra un'arte alla portata davvero di tutti, che non richiede iniziazioni teorico-pratiche?


Paolino
Io stimo più il trovar un vero, benché di cosa leggiera, che 'l disputar lungamente delle massime questioni senza conseguir verità nissuna.

(G. Galilei)

Avatar utente
Titty
Pirata vincitore
Pirata vincitore
Messaggi: 1657
Iscritto il: 30/07/2016, 16:10
Pirata o Piratessa: F

Re: Skuole di skrittura

21/11/2017, 14:28

Sono d'accordo con te, Paolino. Per tutte le arti ci sono delle scuole e nessuno storce il naso o trova da ridere. Aggiungo inoltre che oltre ai corsi di scrittura creativa, i quali conosciamo perché citati nel link o da Mas màs (mi pare), so per certo che esistono master universitari. Conosco un docente di tecniche di scrittura. Se potessi, lo frequenterei. Ma anche i corsi di scrittura creativa di chi reputo all'altezza. È tutto lì: informarsi bene di chi ci insegnerà alle suddette lezioni.
"Di una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi".

F. Kafka

Torna a “AREA DIDATTICA”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite